Resilienza: come reagire alle difficoltà e alle sconfitte

230
resilienza

Tutti nella vita incontriamo delle difficoltà, ostacoli e ci imbattiamo in sconfitte dalle quali sembra non riusciamo a riprenderci. La resilienza è proprio la capacità, invece, di non lasciarsi abbattere dagli ostacoli e difficoltà quotidiane e di riuscire ad affrontarli e rialzarsi più forti di prima, più forti che mai, con le spalle solide pronti per un nuovo inizio.

La resilienza fa capo alla capacità di ognuno di noi di concentrarsi su se stessi, aumentare l’autostima, creder nelle proprie forze e capacità e soprattutto essere pronti ad accettare qualsiasi situazione e trovare le soluzioni.

Le persone resilienti sanno che per affrontare la vita e le sue difficoltà è importante non rimanere soli, ma circondarsi di persone giuste e positive capaci di essere un’ancora alla deriva.Una delle cose che in tanti fanno è tornare ai periodi più belli del passato, a quelli della scuola….Ed ecco che si organizzano le rimpatriate per uno slancio e una forza in più nel continuare il cammino verso il futuro.

Ecco dei consigli di aiuto alla resilienza, utili nelle giornate in cui non vediamo alcuno spiraglio di luce ma tutto ci sembra nero ed irreparabile.

Mantenere il sorriso

Il sorriso è la migliore arma per restare saldi a terra e lottare per uscire dai periodi bui. Anche quando tutto sembra andare a rotoli, sorridere sempre perchè è il sorriso a darci la carica per non farci arrendere alla tristezza, incapace di farci continuare a sognare.

Accettare il cambiamento

E’ importante prendere consapevolezza che non tutto avviene secondo i nostri desideri. Vedere sempre il lato positivo. Spesso ciò che noi desideriamo non è effettivamente ciò che ci fa star bene, e con il tempo lo capiremo. Accettare i cambiamenti ed impegnarsi a far si che siano un punto forte della nostra vita

Prendere decisioni

La vita a volte ci mette di fronte ad un bivio. Non sapere quale strada percorrere ci blocca. Il nostro consiglio è seguire il nostro istinto, perchè una delle due avrà sicuramente un fattore in più. Percorrerla con calma, a gradini, senza buttarsi totalmente per avere così la lucidità di capire se davvero è la nostra strada oppure abbiamo tutto il tempo di tornare indietro senza danni e percorrerne un’altra.

Ascoltare se stessi e chiedere aiuto

A volte le soluzioni sono dentro il nostro cuore e solo per paure esterne non riusciamo a leggere i desideri interiori. Se non ci riusciamo da soli chiediamo aiuto ed affidiamoci solo a chi ci vuole veramente bene per avere lo slancio definitivo e credere in ciò che si sente.

Guardare il lato positivo

Sforzarsi di vedere sempre il lato positivo nelle cose anche quando crediamo non ci possa essere. Un vecchio detto recitava “ Non tutti i mali vengono per nuocere”. Niente di più vero, spesso dai disastri più totali nascono le più belle realtà.

Vivere per imparare

Nella vita si sa non si finisce mai di imparare. Sul nostro percorso incontreremo sempre nuovi spunti, nuove idee, nuove formule che ci faranno vedere le cose sotto altri punti di vista. La consapevolezza che la vita è fatta per crescere ed imparare, tutto fa tesoro e tutto fa bagaglio di esperienza per migliorare.

La resilienza deve essere educata e potenziata. La consapevolezza di non dover mai mollare, perchè da ogni cosa può nascere la speranza e la forza per essere forti, anche più di prima.