Lasagna di pancarrè

56
pancarrè ricette

La lasagna è il classico “piatto della domenica” o delle feste che, soprattutto per chi muove i primi passi in cucina, può rappresentare un banco di prova perchè considerato un piatto elaborato e impegnativo; è altrettanto vero che ormai il termine “lasagna” o “lasagnetta” viene utilizzato per tante preparazioni che prevedono una stratificazioni di ingredienti e non necessariamente la classica cottura in forno.

Se nella sua forma più tradizionale la lasagna è preparata con sfoglie di pasta (fresca o secca) sempre più apprezzata è la versione con il pane che si può preparare in diverse versioni in base al tipo di pane che si usa: raffermo (così da riutilizzare gli avanzi), carasau o pancarrè.

Il procedimento per preparare la lasagna di pancarrè è molto simile a quello per preparare una lasagna tradizionale: in una teglia da forno si alternano gli strati di condimento a quelli di fette di pancarrè; si può usare sia il classico da toast (con o senza crosta esterna) o le fette rettangolari per tramezzini. La teglia va infornata per 20-30 minuti circa a 180° C  così da permettere agli ingredienti di amalgamarsi e la formazione della crosticina in superficie.

Sono diversi gli abbinamenti e i condimenti per una lasagna di pancarrè che può essere bianca con besciamella o rossa con il sugo di pomodoro ed una stratificazione con verdure, salumi e formaggi.

Se il toast con prosciutto cotto e formaggio è la più classica delle ricette utilizzando il pancarrè si può riproporre lo stesso abbinamento sotto forma di lasagna: basta stendere uno strato di besciamella sul fondo del tegame, su di questo un primo strato di fette di pancarrè e a seguire besciamella, prosciutto cotto e fontina o scamorza tagliata a cubetti, un nuovo strato di pancarrè e così via fino a terminare con il pancarrè coperto da besciamella e una spolverata di parmigiano.

Sempre bianca è la lasagna di pancarrè con ragù di verdure. In questo caso bisogna prima preparare il ragù bianco tagliando tutte le verdure a cubetti o listarelle – solitamente si usano carote, zucchine e piselli o un mix di melanzane, zucchine e peperoni – e si fanno cuocere in una padella con un filo d’olio e sale e, volendo, un fondo di cipolla. Si passa ad assemblare la lasagna, intervallando gli strati di pancarrè con quelli di verdure a cui si deve aggiungere la componente filante (dadini di scamorza, fiordilatte o formaggio) e terminando come sempre con uno strato di besciamella e una spolverata di formaggio di passa tutto in forno per la gratinatura.

La lasagna di pancarrè si può preparare anche in versione rossa, partendo con uno strato di sugo di pomodoro sul fondo della teglia e poi alternando strati di pancarrè e dadini o fette di formaggio filante o scamorza (ricorda una pizza stratificata alla fine); a questa versione base della lasagna di pancarrè rossa si possono aggiungere salumi come prosciutto cotto, salame, ma anche altri ingredienti (ad esempio melanzane fritte) secondo il proprio gusto.

Mangiata calda appena sfornata o tiepida la lasagna di pancarrè è un’idea alternativa per un primo o un piatto da proporre durante un buffet o uno sfizio da gustare come antipasto o all’aperitivo.