Rimedi naturali per combattere la sensibilità dentale

164
denti sensibili

La sensibilità dentale è un problema comune che affligge moltissime persone di tutte le età. Essa può provocare fastidio e dolore durante l’assunzione di cibi freddi o troppo caldi. Questo problema si manifesta a causa del danneggiamento dello smalto dentale, che è lo strato protettivo della dentatura.

Ciò è dovuto a diversi fattori, tra cui lo strofinamento eccessivo e lo spazzolamento inadeguato dei denti. L’uso di prodotti per l’igiene orale non adatti e il consumo di troppi cibi acidi, può contribuire al problema.

Le radici dei denti contengono migliaia di piccoli canali che conducono alla polpa o al sistema nervoso centrale del dente. Nei punti in cui lo smalto è assottigliato, gli stimoli caldi e freddi possono viaggiare attraverso questi canali e raggiungere il nervo, provocando il fastidio.

Esistono dei metodi per alleviare i sintomi di questa condizione e molti di essi si possono facilmente attuare in casa, con ingredienti casalinghi o facilmente reperibili.

Oil pulling con olio di cocco

L’oil pulling è un metodo facile ed efficace per eliminare i batteri presenti tra i denti. Può aiutare a ridurre il numero degli streptococchi nella bocca e diminuire la sensibilità dentale.

Essendo un antibatterico naturale, l’olio di cocco riduce anche la placca che si forma tra i denti. Questa tecnica migliora la salute orale e previene problemi quali mal di denti, alito cattivo e gengivite.

Basterà semplicemente sciacquarsi la bocca con un cucchiaio di olio di cocco puro per 20 minuti. Assicuratevi di far passare l’olio in tutti gli angoli della vostra dentatura e risciacquate con semplice acqua tiepida. A questo punto, spazzolate delicatamente con lo spazzolino. Ripetete l’operazione ogni mattina, prima di fare colazione o di lavarvi i denti.

Acqua e sale

Una soluzione composta da acqua e sale può aiutare a ridurre velocemente i sintomi legati alla sensibilità dentale. Essa infatti stabilizza l’equilibrio del pH della bocca, così da creare un ambiente alcalino in cui i batteri dannosi non riescono a sopravvivere.

Versate ½ cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua tiepida e sciacquate la bocca con questa soluzione. Continuate per pochi minuti, gettate il liquido e lavate la bocca con acqua. Procedete con questa operazione due volte al giorno fino a che non sarete soddisfatti del risultato.

Chiodi di garofano

I chiodi di garofano possiedono forti proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antisettiche che aiutano a ridurre il dolore e a combattere le infezioni. Recenti studi hanno inoltre dimostrato che l’estratto di chiodi di garofano ha caratteristiche analgesiche, può essere quindi utile per ridurre il fastidio provocato dalla sensibilità dentale.

Frantumate dei chiodi di garofano e mescolateli a dell’olio di oliva. Applicate la pasta che si è formata sui denti da trattare e lasciate in posa 30 minuti. A quel punto, risciacquate con semplice acqua.

Un altro ottimo rimedio per attutire il dolore è quello di intingere un batuffolo di cotone nell’olio di chiodi di garofano e tamponare delicatamente sui denti, lasciando in posa dai 20 ai 30 minuti. Il dolore diminuirà in modo evidente.

Aglio

Anche l’aglio aiuta molto nel trattamento dei denti sensibili. Il suo alto contenuto di allicina lo rende un forte agente antibatterico e un antisettico naturale. È in grado di ridurre il dolore dei denti e di distruggere i germi responsabili di infezioni delle cavità orali.

Preparate una pasta mixando uno spicchio d’aglio tritato, 1 cucchiaino d’acqua e del sale da tavola. Applicate il composto direttamente sulle zone interessate e lasciatelo su per alcuni minuti. Trascorso il tempo necessario, risciacquate con una soluzione di acqua e sale per evitare il persistere dell’odore. Ripetete l’operazione due volte al giorno per alcuni giorni.

Olio di origano

Per risolvere il problema della sensibilità dentale, l’olio di origano è un efficace aiutante. Possiede infatti proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antiossidanti. Versate 2-3 gocce di questo olio sulle dita e massaggiate delicatamente sulla dentatura. Lasciate in posa 10-15 minuti e poi risciacquate con acqua tiepida. Continuate per alcuni giorni, ripetendo l’operazione mattina e sera.

Questi rimedi naturali vi aiuteranno a sconfiggere la sensibilità dentale in modo naturale. Tuttavia, se il fastidio dovesse persistere nonostante i trattamenti, è bene recarsi subito da un dentista. Ricordate poi di evitare l’utilizzo di prodotti per l’igiene orale sbiancanti: essi, infatti, contengono delle particelle abrasive che, a lungo andare, possono danneggiare lo smalto dei denti.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato. Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!