Rimedi naturali contro il naso chiuso

3735
rimedi_naturali_naso_chiuso

La congestione nasale, che tutti noi conosciamo comunemente come naso chiuso, è un disturbo molto comune e che colpisce in genere durante il periodo invernale. Ciò non toglie che anche nei mesi primaverili, o in altri momenti dell’anno, possiamo dover affrontare questa condizione.

La congestione nasale ha diverse cause: molto spesso di tratta di una conseguenza di un forte raffreddore o anche di allergia, ma anche sinusite o deviazione del setto nasale.

Anche se si tratta di un disturbo comune influenza molte delle nostre azioni quotidiane, impedendo anche un sonno duraturo e tranquillo.

Ma in che modo possiamo alleviare i disturbi collegati al naso chiuso tramite rimedi naturali? Scopriamolo insieme.

Suffumigi

agli Oli essenziali

La combinazione di vapore ed erbe è noto fin dall’antichità. I suffumigi sono il primo rimedio naturale utile a contrastare i sintomi del naso chiuso, ma anche catarro e mal di gola.

Se accompagnato dagli oli essenziali, il rimedio avrà un effetto ancora più efficace:

  • Suffumigi all’olio essenziale di eucalipto. È un ottimo decongestionante, in grado di liberare le vie respiratorie in modo del tutto naturale. In una pentola d’acqua bollente, versate 5-6 gocce di olio essenziale di eucalipto.
  • Suffumigi all’olio 31. Le proprietà benefiche di questo olio sono tantissime. Può essere applicato sul petto in caso di mal di gola, può alleviare le contratture muscolari tramite un massaggio, e può essere utile in caso di naso chiuso. Aggiungendo qualche goccia di olio 31 alla vostra acqua, le azione balsamiche avranno un effetto rapido.
  • Tea tree oil. Sono noti gli effetti benefici di questo antibatterico naturale. Per i suffumigi, si possono aggiungere circa 10 gocce.

al Sale grosso

È il rimedio della nonna più conosciuto, quello di mettere a bollire una pentola d’acqua e aggiungervi, come in questo caso, del sale grosso.

Il sale grosso, conosciuto anche come rimedio naturale per purificare la propria casa, può fare al caso nostro se non abbiamo a casa nostra gli oli essenziali. Ha proprietà purificanti e antinfiammatorie.

Per i suffumigi al sale, basta mettere a bollire un litro d’acqua in una pentola e portarlo a ebollizione. Aggiungete poi un cucchiaio di sale grosso e mescolate fino a quando non si scioglie. Respirare per una decina di minuti coprendovi la testa.

al Bicarbonato

Se mancate di oli essenziali, non temete. Anche il bicarbonato svolge egregiamente il suo lavoro.

Anche il bicarbonato ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Per beneficiarne dei vapori, inserite circa 50 grammi di bicarbonato in acqua bollente. Mescolare accuratamente.

Il momento favorevole per beneficiare dei suffumigi è la sera, in particolar modo prima di andare a letto. Svolgono un’azione emolliente e devono essere inalati profondamente per avere sollievo.

Tisane e Infusi caldi

Bere qualcosa di caldo può donare davvero sollievo ai sintomi del naso chiuso.

La camomilla, può essere consumata quotidianamente è ha un potere antinfiammatorio. Produce un effetto calmante e svolge un azione protettiva delle mucose.

Come lei, anche la malva ha proprietà emollienti e può essere consumata sotto forma di infuso (ottimo anche per il mal id gola).

Per preparare l’infuso alla malva, potete acquistarne le foglie in erboristeria, farne bollire una manciata in acqua calda e lasciarle in infusione per una decina di minuti circa. Filtrare il liquido e bere.

Dall’altra parte, una pianta come l’echinacea produce un effetto immunostimolante, svolgendo un’azione curativa nei confronti del disturbo.

In alternativa agli infusi elencati, vi è in infuso in particolare dalle tantissime proprietà: l’infuso allo zenzero e limone, antiossidanti, antisettici, antinfiammatori naturali.

Mantenere l’aria umida e fare bagni caldi

Se in casa l’aria dovesse risultare troppo secca, la congestione potrebbe acutizzarsi. Questo accade anche quando abbiamo i termosifoni accesi.

Fissare dei contenitori d’acqua ai riscaldamenti mantiene umida l’aria. Se aggiungiamo qualche goccia di tea tree oil o di olio essenziale di lavanda le vie respiratorie troveranno giovamento più facilmente.

Inoltre, può essere utile anche fare dei bagni o delle docce calde. Il vapore generato dalle calde temperature dell’acqua possono attutire la congestione nasale.

Attenzione all’alimentazione

In questi casi, bisogna stare attenti anche all’alimentazione: se, da un lato, gli infusi e le tisane svolgono un effetto curativo contro il naso chiuso, evitare alcuni alimenti potrebbe contribuire a liberare ulteriormente le vie respiratorie.

Evitare quindi quei cibi che alimentano la produzione di muco o secchezza nasale, come:

  • Latticini
  • Alcol
  • Cioccolato

Viene consigliato in genere di assumere molta frutta e verdura e spremute d’arancia (ricche di vitamina C). Anche consumare zuppe calde, deliziosi brodini e bevande calde è utile contro la congestione nasale. Inoltre peperoncino e spezie piccanti contribuirebbero ad espellere i muchi.

Infine, potreste provare ad affettare e sbucciare una cipolla, che non fa venire soltanto da piangere: anzi, tagliare e respirare l’alimento stimolerebbe il naso a liberarsi dalla congestione.

Controindicazioni

Si consiglia di non utilizzare i rimedi elencati in caso di allergie o ipersensibilità a una o più componenti.

Si consiglia di consultare prima il proprio medico, soprattutto se in stato di gravidanza o allattamento.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.