Rimedi per l’alito pesante all’aglio

207
alito cattivo pesante

Sono numerose le proprietà benefiche che l’aglio porta con sè ma purtroppo non sono sole! Mangiare l’aglio è infatti in moltissimi casi sinonimo di alito pesante e cattivo e questa conseguenza spesso fa evitare di consumare aglio, soprattutto crudo,  e pietanze che lo contengono. Premettendo che esistono alcune accortenze per limitare il fastidioso odore, ad esempio privare l’aglio dell’anima (il germoglio verde al centro dello spicchio) o usarlo in cottura”vestito” (con la buccia esterna) senza schiacciarlo, esistono alcuni rimedi tradizionali e naturali per eliminare l’alito “da aglio”.

Quando non c’è nessun dentifricio e collutorio in grado di rinfrescare e profumare l’alito per ridurre il livello dei composti sulfurei responsabili del cattivo odore (allicina e disolfuro dialile sono i principali) che riemergono rapidamente attraverso le respirazione il rimedio più consigliato è di bere sostanze che contengono molta acqua e grassi come il latte e riescono a neutralizzare le sostanze volatili idrofobe contenute nell’aglio.

Il latte intero è quello più indicato perchè più ricco di grassi e per eliminare l’alito cattivo andrebbe bevuto durante il pasto ma solo in pochi vi riescono; risultati leggermente meno efficaci si ottengono bevendolo dopo aver mangiato dell’aglio, ma questa è una soluzione più facile da mettere in pratica.

Per ottenere un effetto immediato, utile soprattutto se ci sono appuntamenti galanti in vista, si possono masticare degli alimenti in grado di rinfrescare l’alito come le foglioline di menta, salvia e prezzemolo, dei chicchi di caffè o dei semi secchi di anice; molto utile è anche masticare un bastoncino legnoso di liquirizia e mangiare uno spicchio di mela.

Se l’odore di aglio ha invece impregnato le mani queste si possono lavare con del sapone di marsiglia o il succo di limone, alcuni dei rimedi più conosciuti per eliminare i cattivi odori dalle mani di aglio, cipolla e pesce.