Soluzione ipertonica

1002
soluzione-ipertonica-raffreddore-bambini

La soluzione ipetonica non è altro che la classica soluzione salina che usiamo in caso di raffreddore e sintomi influenzali da naso chiuso. La soluzione salina ipertonica è acqua con aggiunta di sale (cloruro di sodio), viene utilizzata soprattutto nei bambini affetti da difficoltà a respirare, naso tappato, difficoltà a deglutire e muco in eccesso.

Studi recenti hanno dimostrato l’impiego di soluzione ipertonica nella fibrosi cistica con dosi strettamente legate alla patologia e al consiglio medico. Vediamo come viene impiegata tradizionalmente la soluzione ipertonica nel trattamento di raffreddore nei piccoli.

Raffreddore nei bambini

Care mamme influenza e raffreddore sono una costante nei vostri bambini,soprattutto quando sono piccoli, a causa dei cambiamenti climatici e dei virus stagionali in agguato. Come curarli? Il primo passo per alleviare i sintomi da raffreddore è la soluzione fisiologica (o isotonica) e i lavaggetti nasali (acqua di Sirmione, Libenar etc), quando le secrezioni sono leggere e quando i bimbi non sono ancora autonomi nel soffiare il nasino.

Le soluzioni isotoniche ripuliscono le cavità nasali da muco e e impurità. Possono essere usate senza effetti indesiderati sia nei neonati che nei bambini che sanno soffiare il nasino da soli. Anche gli adulti possono usare le soluzioni fisiologiche come prevenzione (pulizia nasale) e come sollievo in casi di sinusite e rinite cronica.

Quando il vostro bambino presenta sintomi da raffreddore molto forti, l’alternativa efficace è la soluzione salina ipertonica al 3%. Questa soluzione è ideale per le secrezioni nasali molto dense e difficili da sciogliere. Studi pediatrici hanno dimostrato che la soluzione in questione può essere molto utile anche nei neonati (al di sotto di 1 anno) affetti da bronchiolite.

 

Modi e tempi di somministrazione

Le soluzioni saline per irrigazioni nasali hanno origine antiche, fino alla cultura Yoga, dove per la decongestione nasale si utilizzavano teiere chiamate Neti Lota. La soluzione ipertonica è presente in commercio sotto vari nomi, tra quelli più conosciuti e usati troviamo:

aerosol bambini

La soluzione ipertonica rispetto a quelle isotoniche hanno più concentrazione di sali a contatto con la mucosa nasale, essa va a provocare una secrezione di acqua in modo naturale espellendo quella in eccesso dalle cavità nasali e favorendo la diluizione e fluidificazione del muco in eccesso.

Questa soluzione tende a ristabilire l’equilibrio delle cellule edematose e della mucosa. Il trattamento con soluzione ipertonica non deve superare i 7 giorni (salvo diversa indicazione pediatrica) perchè potrebbe causare effetti indesiderati e irritazioni a danno della mucosa nasale. Essendo un prodotto adatto anche agli adulti è necessari prima consultare un pediatra.

Decongestionanti nasali

Non è possibile usare i decongestionanti nasali degli adulti per i piccoli. Ecco quindi alcuni suggerimenti (previo consulto pediatrico) sui decongestionanti più utilizzati nell’età infantile:

  • Argento proteinato: 1-2 gocce per narice 3 volte al giorno
  • Argotone: nei bambini sopra i 12 anni, 1-3 gocce per narice 3 volte al giorno (non superare i 7 giorni di trattamento)

Quando il raffreddore è accompagnato anche da febbre è possibile somministrare il paracetamolo (antipiretico e antidolorifico) insieme alla soluzione ipertonica o eventuali decongestionanti per non più di 7 giorni. Non abusare di cortisone e antibiotici, seguire sempre i consigli del vostro pediatra di fiducia.