Tricodinia: cause e rimedi del dolore ai capelli

572
dolore-capelli-tricodinia

La tricodinia (chiamata anche come scalpodynia e burning scalp syndrome) è quella sensazione di dolore e fastidio ai capelli (o meglio al cuoio capelluto). I fastidi sono spesso di lunga durata ed accompagnati ad altri sintomi come:

  • bruciore
  • pelle che tira
  • prurito
  • formicolio

I derrmatologi inseriscono la tricodinia nel gruppo delle neuropatie cutaneo mucose) e questi sintomi possono comparire spontaneamente o a seguito di contatto con fattori esterni. In genere la tricodinia viene avvertita con maggiore intensità quando leghiamo i capelli nella classica coda di cavallo oppure rimandiamo uno shampoo di qualche giorno (specialmente in coloro che hanno una cute grassa.

I sintomi peggiorano anche quando accarezziamo i capelli oppure li pettiniamo, il fenomeno interessa soprattutto le donne di tutte le età, ma può colpire anche gli uomini (ma in misura minore). Ma in pratica come si scatena la tricodinia? Quali sono le cause del dolore ai capelli? Esistono dei rimedi?.

Cause della tricodinia

Come si sviluppa la tricodinia? Non esistono ancora cause scientifiche che portano al manifestarsi di questo fastidio ai capelli, ma non sottovalutare la patologia se persiste nel tempo. Una diagnosi precoce e preventiva eviterebbe il rischio di una caduta dei capelli. La tricodinia è legata ad un’infiammazione acuta della cute, speso conseguenza di altre cause come:

  • stress
  • fattori emotivi negativi
  • ansia
  • psoriasi da cuoio capelluto
  • eccessiva produzione di sebo
  • follicolite
  • acne
  • forfora
  • ostruzione dei follicoli piliferi (elastici troppo stretti o pinzette che tirano)
  • bruxismo (tendenza nel sonno a digrignare i denti)
  • produzione della sostanza “proteina P” da parte dei bulbi che bruciano e causano la sensazione di dolore e infiammazione del cuoio capelluto

Se il dolore ai capelli è persistente si consiglia di consultare uno specialista, che dopo una corretta diagnosi, provvederà a prescrivervi la cura più adatta alla patologia (se si tratta di tricodinia). Intervenire tempestivamente eviterà spiacevoli conseguenze al cuoio capelluto. Quali sono i rimedi per curare la tricodinia?

Rimedi per la cura della tricodinia

Prima di trovare una soluzione alla tricodinia è necessario prima capire la causa che l’ha scatenata ed intervenire su di essa. A seconda della diagnosi si sceglierà il trattamento da seguire. Se la causa è lo stress si interverrà in un modo più semplice (mutare stili di vita e pomate per uso topico da massaggiare sul cuoio capelluto.

Se il problema della tricodinia proviene dalla forfora si interverrà con altri prodotti per eliminarla. Idem per acne, psoriasi. E’ sempre consigliabile evitare di legare i capelli con elastici stretti che tirano. Al momento della visita dermatologica, il medico valuterà prima la presenza di altre patologie del cuoio capelluto (come alopecia o dermatite seborroica) e poi stilerà una terapia da seguire.

capelli-elastico-stretto

Oltre alle pomate e creme per uso topico, in caso di tricodinia si ricorre ai modulatori della cascata biochimica del dolore neuropatico. Sono farmaci assunti solo sotto stretto consiglio e controllo dello specialista a causa dei notevoli effetti collaterali. La terapia può durare anche mesi.