Undercover colors, lo smalto antistupro che reagisce al Ghb

90
smalto-anti-stupro undercover colors

La cronaca nazionale e locale è piena di casi di violenza sulle donne (senza contare quelli che restano nell’ombra per “vergogna” delle vittime) e molti sono collegati alla cosiddetta droga dello stupro o Ghb, una sostanza che viene versata all’insaputa della donna in un drink o una bibita che sta per bere o le viene offerta.

Il Ghb, che allenta i freni inibitori,  è totalmente incolore, inodore e insapore per cui diventa quasi impossibile individuarla ma ora, grazie ad uno smalto, le donne possono difendersi dalla droga dello stupro. Dalla creatività e dalla ricerca di quattro giovani studenti della NC University nasce Undercover colors, lo smalto in grado di cambiare colore se entra in contatto con il Ghb ed altre sostanze tossiche.

Lo smalto reagisce a contatto con la sostanza così per capire se il drink o la bevanda è stata alterata basta inserire con discrezione e un gesto naturale l’unghia nel liquido per qualche secondo: se lo smalto “intelligente” cambia colore è bene non bere nulla ed anzi allontanarsi dall’uomo prima che sia troppo tardi.

Undercover Colors è ancora un progetto in via di sviluppo in fase di raccolta fondi per la commercializzazione dello smalto (frutto dell’unione di conoscenze farmacologiche e cosmetiche) che si propone come una vera rivoluzione nella lotta contro la violenza sulle donne e un crimine così dilagante.