Vacanze a casa? Ecco come renderle piacevoli!

39

La crisi economica ci ha fatto riflettere sul nostro stile di vita e, in molti casi, ha prodotto dei netti cambiamenti nelle nostre abitudini: usiamo di meno l’auto e di più i mezzi pubblici, coltiviamo il nostro orto per avere gratis (o quasi) frutta e verdura, andiamo di meno al cinema e al ristorante e, a volte capita anche questo, non possiamo più permetterci di andare in vacanza.

Gli italiani che non vanno in vacanza, per un periodo più o meno lungo, sono sempre di più. Molti non rinunciano alle gite fuori porta nei week end ma, se il capo ci obbliga a prendere una o due settimane di ferie, che fare nel lungo periodo di ozio forzato? Per non rendere una tortura i giorni di vacanza che ci aspettano, pensando a chi invece può andare in villeggiatura, bastano pochi accorgimenti. E‘ facile rendere piacevoli i nostri giorni di vacanza, anche quando purtroppo per motivi economici non è possibile prenotare costosi hotel al mare e in montagna. Scopriamo come fare!

L’ambiente

Possiamo sfruttare i giorni di vacanza per rendere più piacevole e accogliente la nostra casa. Non si tratta di rivoluzionare l’arredamento o cambiare il colore alle pareti (rischia di diventare troppo faticoso ed in vacanza è vietato stancarsi troppo!), ma possiamo provare a cambiare colore dei cuscini, fare piccoli lavori di bricolage e provare a rendere un po’ più “vacanziero” l’ambiente in cui viviamo. Se abbiamo un balcone o un terrazzo, possiamo pensare di fare colazione e pranzare fuori godendoci così l’aria aperta. Meglio ancora se abbiamo un piccolo giardino: una sdraio ci darà modo di abbronzarci un po’ e godere delle piante e dei fiori.

Le attività

Che fare in vacanza a casa? Scordiamoci pure di rimandare tutte le incombenze ai giorni di riposo. Se abbiamo 2 settimane di ferie dedichiamo al massimo 3 giorni ai piccoli servizi improrogabili, come pagare le bollette e lavare l’auto. Dedichiamoci ad attività che normalmente faremmo in vacanza. La città offre tanto d’estate da questo punto di vista: manifestazioni, feste patronali, sagre, degustazioni, mostre di pittura. Basta informarsi e partecipare a tutti gli eventi a cui normalmente non partecipiamo perché troppo presi dal tran tran quotidiano.

Vacanza vuol dire staccare dai ritmi quotidiani, non necessariamente partire per luoghi esotici e lontani; spesso non conosciamo abbastanza i luoghi vicini a noi dunque una vacanza a casa può essere l’occasione ideale per apprezzarli e conoscerli.

Possiamo poi organizzare piccole gite fuori porta di mezza giornata e utilizzare il denaro risparmiato per piccole gratificazioni personali. Si può organizzare un pic nic al parco o fare una passeggiata in montagna o ancora prendere il sole e farsi una nuotata al lago, in piscina o al mare, a seconda della disponibilità e della vicinanza.

Insomma, le vacanze a casa non solo il male assoluto, basta solo organizzarsi un po’ e si vedrà con piacere quante attività è possibile svolgere anche se si resta in città!