Tutte le proprietà della cipolla fanno perdonare il cattivo odore

benefici-CIPOLLA

Innegabile che la cipolla sia non amata da molti, a causa dell’odore che rilascia nell’ambiente e in bocca di chi la consuma. Conoscendo meglio le sue caratteristiche ed i modi in cui trattarla però, è possibile sfruttare le sue peculiarità benefiche per l’organismo e non considerarla solo come un nemico puzzolente. La cipolla fa bene!

Benefici della cipolla

Le virtù dell’ allium cepa (il nome scientifico della cipolla!) e le sue proprietà terapeutiche, infatti, sono moltissime:

Antinfiammatorio

basta strofinare il gambo verde o una fetta di cipolla cruda sulla parte colpita, ed il prurito / infiammazione delle punture d’insetto scompare

Antibiotico

è sufficiente applicarne il succo sulla ferita (al posto del comune alcool o prodotti disinfettanti) per disinfettare la zona esterna. All’interno del nostro corpo invece, la cipolla mangiata ha la capacità di distruggere i parassiti nell’intestino e di far aumentare la flora batterica intestinale

Antitumorale

previene il formarsi di tumori al colon e al retto

Espettorante e battericida

come sciroppo di cipolla e miele, è efficace per le affezioni respiratorie come tosse, stipsi, raffreddori e bronchiti: sbucciate e tritate la cipolla e in una ciotola aggiungete 2/3 cucchiai di miele (o zucchero). Lasciate riposare per 12 ore e poi filtrate il tutto. Bevetene 1 cucchiaino (in ½ bicchiere d’acqua) 3 volte al giorno . Come decotto è ottima per contrastare le tonsilliti, soprattutto facendo gargarismi. Per il decotto, togliete il rivestimento esterno della cipolla, lavatela, affettatela con la buccia e poi fate bollire per 15 minuti in acqua: filtrate dunque il composto e bevete fino a tre volte al giorno lontano dai pasti

Ipotensore e ipoglicemizzante

mangiata cruda, riesce a dilatare i vasi ed abbassare la pressione del sangue (bevete 1 tazza di decotto la mattina a digiuno), nonché ad abbassare il tasso di glucosio (si può ridurre quindi l’uso dell’insulina), di trigliceridi e di colesterolo nel sangue: è fluidificante e capace di riattivare la circolazione anche periferica, abbassando i livelli di colesterolo cattivo LDL e aumentando quello buono HDL (soprattutto le cipolle rosse)

Protettore del sistema cardiovascolare

viste le peculiarità precedenti, è un ottimo amico delle arterie, che mantengono elasticità, e previene l’insorgenza di ictus ed infarto

Antianemico

La cipolla stimola la produzione di globuli rossi nel sangue, apporta ferro e oligoelementi fondamentali

Diuretico e antireumatico

La cipolla disinfetta l’intestino, stimola la diuresi e l’attività dei reni, elimina il corpo dalle scorie, combatte la ritenzione idrica e come decotto, è utile per i reumatismi e i dolori articolari: bevete 1 tazza di decotto la mattina a digiuno

Lassativo

se mangiata cotta, regola l’attività dell’intestino

Digestivo

cruda, aiuta la digestione, l’assimilazione del cibo e protegge/rafforza l’apparato gastro-intestinale. E’ sconsigliata però per chi soffre di epistassi, di dermatosi e di iperacidità, di gastrite o digerisce difficilmente

Vermifugo

cruda, è utile per distruggere i piccoli vermi dell’intestino dei bambini

Usi cosmetici e rimedi fai fa te a base di cipolla

Il cataplasma di cipolla

è ottimo in caso di ascessi o geloni (tritate la cipolla e applicatela sulla zona mediante una garza) oppure per ammorbidire le pelli secche o rovinate, per combattere infezioni cutanee da infiammazioni o curare i foruncoli e le smagliature: basta frizionarlo sulla cute. Per il raffreddore, stufate la cipolla per 10 minuti e poi avvolgetela in uno strofinaccio di cotone: sdraiatevi e applicatelo quindi sul petto per almeno 30 minuti

Il succo di cipolla

è utilizzato per ritardare la caduta dei capelli mediante la stimolazione del bulbo pilifero: strizzate pezzi di cipolla sbucciati in uno strofinaccio, fino a far uscire il suo succo (potete usare anche la centrifuga). Il succo è ricco di composti solforati vitalizzanti del cuoio capelluto, quindi applicate la cipolla tritata sul cuoio capelluto per almeno 20 minuti e procedete in seguito con il normale shampoo. La cipolla contiene molto zolfo, ossia quel minerale che è presente in ogni cellula dell’organismo, soprattutto nelle unghie, pelle e ovviamente capelli: è per questo che la cipolla ricca del “minerale della bellezza”, aiuta la ricrescita dei capelli e il loro ispessimento (procedete con il trattamento a giorni alterni)

L’infuso di cipolla

o vino di cipolla, è indicato per coloro che soffrono in affezioni urinarie e renali o di diabete, in quanto ipoglicemizzzante e ricco di vitamina C e di sali diuretici: tagliate a fette la cipolla (500 gr) e lasciatele macerare in 1 lt di vino bianco secco, per 3 giorni. Filtrate il tutto e poi bevetene 1 bicchierino al giorno, lontano dai pasti, per massimo 3 volte al giorno

Tisana alla cipolla

è ottima per curare il mal di gola: fate bollire dell’acqua, spegnete il fuoco e poi inseritevi la buccia della cipolla in infusione per 10 minuti. Bevetela poi calda. Per espellere il catarro, berne 4/ 5 tazzine al giorno

Maschera antirughe alla cipolla

Cuocete due cipolle tritate con una noce di strutto, a fuoco molto lento; a cipolla morbida, aggiungete 1 bicchiere di latte, 1 cucchiaio di miele e 1 cucchiaio di acqua di rose. Mescolate bene e poi posate sulla pelle lasciando riposare per 30 minuti: procedete infine con la detersione della cute con acqua calda, in modo delicato e accurato

Cipolla per eliminare le macchie dal viso

per 4 / 5 giorni lasciate una cipolla a bagno nell’aceto e poi usate il liquido che si produce, come una lozione per il viso

Rimedio per l’epistassi

quando vi scende sangue da naso, respirate l’odore della cipolla tagliata a metà

Rimedio contro la stanchezza/fatica

mangiate le cipolle grigliate, la mattina o prima di andare a dormire, a stomaco vuoto

Cipolla contro il dolore da crampi mestruali (o sindrome premestruale)

fate bollire 250 gr di cipolla in 1 lt di latte per un quarto d’ora e poi, dopo aver lasciato riposare, bevetene 1 bicchiere ogni 3 ore

Cipolla contro l’emicrania e il mal di testa

applicate sulla fronte e sulle tempie impacchi di cipolla cruda

cipolla rossa

Altri usi della cipolla

La cipolla cruda a fette è utilissima per alleviare le cicatrici lasciate da ferite e tagli e farle scomparire: è sufficiente applicare la fetta sulla zona interessata, magari con un cerotto o una garza, in modo da lasciarla a contatto con la pelle il più a lungo possibile e finché la cicatrice non scompare. Contro le ustioni, schiacciate la cipolla ed il succo che ne fuoriesce, applicatelo direttamente sulle parti bruciate: è un ottimo unguento.

La cipolla cruda è ottima anche per usi “insoliti”… strofinate una fetta sulle scarpe sporche di fango o erba e poi continuate la pulizia con un panno imbevuto di aceto o birra, e avrete le vostre scarpe a nuovo! Ancora, se avete delle macchie di cenere su un vestito, applicate le fette su queste per mezz’ora e poi procedete con il solito lavaggio.

Ma cosa fare per l’alito?

Non disperate! Per evitare l’alitosi da cipolla dopo averla ingerita è sufficiente masticare del prezzemolo (qualche foglia) e utilizzare uno spray di olio di semi di prezzemolo, da spruzzare nel cavo orale: ecco come sfruttare al massimo le sue proprietà, senza dover soffrire e far soffrire gli altri!

E cosa fare con le bucce di cipolla? DI CERTO NON BUTTARLE! Ecco tanti usi alternativi delle bucce di cipolla!