Come far tornare lucida la piastra del Ferro da Stiro?

501
piastra-ferro-da-stiro-bruciata

Il ferro da stiro è un elettrodomestico molto usato in casa, in alcuni periodi intensi lo si impiega anche ogni giorno.

Per questo motivo ha bisogno di una costante manutenzione e pulizia. Se il ferro non è pulito a dovere, lo sporco che si accumula nella caldaia e sul ferro stesso, verrà trasferito sui vestiti che potrebbero anche macchiarsi.

Dunque, è necessario avere molta attenzione e cura, oggi vi darò dei consigli su come far tornare lucida la piastra del ferro da stiro!

Bicarbonato

Come primo rimedio non poteva di certo mancare il bicarbonato di sodio!

Sappiamo che la sua azione anticalcare è molto performante in casi di incrostazioni profonde, infatti viene usato anche per altri elettrodomestici quali lavatrice e lavastoviglie.

Per usarlo, tutto quello che dovrete fare è creare una pasta con 2 cucchiai di bicarbonato e acqua a filo per ottenere un composto denso dalla consistenza di un gel.

Spargete la pasta su tutta la piastra del ferro e lasciare agire per circa 30 minuti, dopodiché aiutatevi con uno spazzolino e strofinate leggermente per pulire a fondo.

Risciacquate bene e asciugate: ecco che la vostra piastra sarà di nuovo lucida!

Sale e aceto

Sono molte le persone che prediligono una soluzione di sale e aceto per pulire la piastra.

Infatti questi due ingredienti hanno entrambi una forte azione abrasiva, importante per rimuovere lo sporco ostinato. Non a caso l’aceto è uno degli elementi naturali più diffusi in assoluto in casa!

In questo caso, dovrete semplicemente riempire una bacinella con acqua tiepida e versare all’interno due cucchiai di sale e mezzo bicchiere d’aceto (potete scegliere quello che preferite, io vi consiglio quello bianco).

Prendere una spugnetta e strofinate con molta delicatezza su tutta la superficie della piastra, ripetete l’operazione finché non vedete che è ben pulita.

Dopodiché sciacquate e asciugate con un panno in microfibra o con un panno assorbente.

Dentifricio

Il dentifricio fa parte dei formidabili rimedi della nonna che non deludono mai!

Quest’ingrediente viene impiegato anche per pulire e lucidare l’argento, dunque possiamo usarlo senza dubbio anche nel caso della piastra del ferro.

Il procedimento è molto semplice: mettete su una spazzolina piccola o uno spazzolino da denti una corposa quantità di dentifricio, poi spalmatelo fino a ricoprire tutta la piastra.

Strofinate e lasciate agire per 10 minuti, dopodiché strofinate un’ultima volta di nuovo e rimuovete il tutto. Dato che il dentifricio è molto pastoso, potrete aiutarvi con una spugnetta per toglierlo completamente.

Sapone di Marsiglia

Anche il sapone di Marsiglia è molto indicato per lucidare la piastra del ferro.

Potete usarlo nel caso in cui abbiate un ferro particolarmente delicato, dato che il sapone pulisce a fondo, ma non ha un’eccessiva azione abrasiva.

Vi consiglio di mettere il sapone liquido o solido (sciolto precedentemente a bagnomaria) direttamente sulla spugnetta e passarlo sulla superficie della piastra senza strofinare troppo.

In seguito risciacquate bene con un panno in microfibra per togliere tutto l’eccesso di sapone.

Limone

Infine vediamo come anche l’azione del limone può essere efficace in casi del genere!

Prelevate il succo di un limone, filtratelo e mettetelo in un vaporizzatore con acqua tiepida.

Spruzzatelo abbondantemente sulla piastra e su una spugnetta, strofinate per togliere lo sporco più ostinato.

Dopodiché risciacquate: la piastra sarà lucida, pulita e avrà un buon odore!

Per i fori

Non dimentichiamo la parte in cui s’insinua maggiormente il calcare! Infatti dobbiamo usare anche die metodi per pulire bene i fori.

Quello che vi consiglio oggi è di inumidire un cotton fioc con un po’ di aceto bianco o aceto di vino e, con una leggera pressione, strofinarlo nei fori.

Se necessario, lasciate agire per qualche minuto, dopodiché usate un panno pulito o un altro cotton fioc asciutto per rimuovere tutto il liquido!

Avvertenze

È molto importante effettuare quest’operazione a ferro spento e soprattutto freddo per non rischiare di scottarvi. Inoltre, a fine del lavaggio, controllate per bene che non sia rimasta acqua o prodotti vari in eccesso.