Il bicarbonato: l’amico fidato del benessere e della salute

20.628 views
bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un vero e proprio prodotto “miracoloso” poiché i suoi utilizzi sono quasi infiniti. Si può acquistare in qualsiasi supermercato, è economico, versatile, e molto semplice da utilizzare.

Alcune proprietà sono molto note, altre invece sconosciute ai più. Curiosiamo insieme tra i mille utilizzi del bicarbonato di sodio.

Bicarbonato per sbiancare

E’ ad esempio noto il suo potere sbiancante; applicandone un po’ sullo spazzolino da denti una volta a settimana, dopo averli lavati con dentifricio, agisce delicatamente per la corrosione di macchie da caffè e fumo, tartaro, denti ingialliti.

Attenzione però a non superare il limite su indicato perché come tutti i prodotti sbiancanti, un uso eccessivo potrebbe al contrario danneggiare lo smalto dei denti a lungo andare. Valutandone invece i benefici, è un prodotto naturale ed economico, sicuramente meno aggressivo dei prodotti composti che si trovano in commercio per la cura dei denti.

Per sbiancare le unghie e rendere morbide le mani: immergi le mani in un litro d’acqua in cui avrai sciolto due cucchiai di bicarbonato. Con uno spazzolino sfrega le unghie con un poco di bicarbonato.

Bicarbonato per l’igiene orale

Il bicarbonato è ottimo per aver cura di denti e gengive. Può essere utilizzato, dopo aver lavato correttamente i denti, come colluttorio, sciogliendo un cucchiaino di bicarbonato in mezzo bicchiere d’acqua: vi aiuterà a sconfiggere l’alito cattivo, neutralizzando gli odori.

Per sbiancare i denti: cospargetene un po’ (circa 1ml o ¼ di cucchiaino da tè) sullo spazzolino da denti umido e strofinate i denti. Potete spazzolarvi i denti con il bicarbonato di sodio una volta al giorno oppure ogni due giorni, e usare un dentifricio normale nelle altre occasioni.

Il bicarbonato può essere utilizzato anche per la perfetta pulizia di protesi dentarie e spazzolini: sarà sufficiente lasciarli a bagno per una notte intera in una soluzione di acqua calda e bicarbonato (25g in un bicchiere d’acqua). Per una bocca ancora più sana e fresca l’uso regolare di bicarbonato (1 cucchiaino sciolto in un bicchiere di acqua tiepida) è l’ideale.

Questa soluzione può essere utilizzata per sciacqui periodici, come si farebbe con un normale collutorio: trattandosi di una sostanza “tampone”, il bicarbonato neutralizzerà gli odori sgradevoli, lasciando in bocca una piacevole sensazione di igiene.

Quando l’alitosi è dovuta a fattori contingenti, quali ad esempio un pasto abbondante o cibi particolari (si pensi ad aglio e cipolla), un rimedio pratico e veloce consiste nell’effettuare sciacqui con acqua e bicarbonato: ne basta un cucchiaino scarso sciolto in mezzo bicchiere d’acqua.

Bicarbonato per scrub viso e corpo

Unendo tre quarti di bicarbonato in una ciotolina con un quarto di acqua si ha la formula base per un ottimo scrub di viso e corpo. Possono essere aggiunti anche altri elementi emollienti per arricchire la formula. Ad ogni modo, la pasta così ottenuta la massagierete con movimenti circolari per 5 minuti nelle zone interessate. Dopo il trattamento sciacquare con abbondante acqua tiepida.

Abbiamo già accennato alla sua capacità deodorante e di eliminazione dei cattivi odori: qui gli usi sono davvero molteplici, ma mettendo da parte gli usi casalinghi e d’ambiente, viene usato come fosse borotalco, da stenderne un leggero velo sui piedi e sotto le ascelle, oppure cerare una formula liquida da spruzzare come deodorante fai da te, nei casi di necessità.

In tal caso basteranno 2 cucchiaini di bicarbonato disciolti in un bicchier d’acqua, lasciar riposare per 24 h ed eventualmente trasferirlo in un contenitore spray o altro a disposizione che vi possa essere ugualmente utile alla funzione.

Disciolto invece in acqua tiepida oltre a togliere i cattivi odori è in grado di ammorbidire la pelle e ha una specifica funzione defaticante. Potete fare perciò un pediluvio, aggiungendo due cucchiaini all’acqua e tenendo i piedi in ammollo per 15 minuti, è utile anche in casi di tallonite, quindi di infiammazione del tallone.

Scrub al bicarbonato

Per fare un delicato e naturale scrub, eliminando impurità e cellule morte, rende la pelle più liscia e luminosa. Ecco una ricetta tutta naturale che potrai realizzare da sola in casa e con ottimi risultati: mescola 4 cucchiai di latte detergente con 2 cucchiai di bicarbonato.

Applica questa miscela, tramite un delicato massaggio circolare facendo attenzione a non esercitare un’eccessiva pressione, su tutto il corpo, meglio ancora se con un guanto in microfibra, per potenziarne l’effetto purificante.

Poi sciacqua con acqua tiepida sotto la doccia, tampona con un asciugamano morbido e applica una dose abbondante di crema o lozione idratante e lenitiva. Questo “scrub al bicarbonato”, particolarmente delicato – al contrario di altre ricette “casalinghe” a base di zucchero o sale, la cui grana può rischiare di graffiare la pelle e irritarla – può essere effettuato anche sul viso, una volta alla settimana: la pelle così purificata sarà più ricettiva nei confronti dei trattamenti anti-età e delle maschere di bellezza. Dopo lo scrub la pelle potrebbe presentare un leggero arrossamento, destinato a scomparire in brevissimo tempo: pensaci prima, nel caso di un’occasione importante!.

Leggi tutti gli usi del bicarbonato per la pelle.

Bicarbonato per fare il bagno

Oppure potete fare un bagno completo, sciogliendo nella vasca mezza tazza di bicarbonato, con le medesime funzioni. Ricordiamo inoltre che secondo la medicina olistica e alternativa, il bagno al bicarbonato è ottimo per ripulire il nostro campo energetico da pensieri ed emozioni negativi, consigliando a questo scopo di aggiungere anche un bicchierino di aceto. Sarete così anche liberi dallo stress.

Per la cura dei capelli, se volete donare maggiore morbidezza e lucentezza agli stessi, aggiungetelo un po’ (1 cucchiaino)allo shampoo e insaponate, amalgamandoli. Ha lo stupefacente effetto di eliminare inoltre i residui di calcare dell’acqua nonché quelli dei prodotti chimici utilizzati per le acconciature, lasciando libero di traspirare il capello.

Per detergere il cuoio capelluto e l’intera chioma la scelta solitamente migliore è uno shampoo neutro, ma una volta la settimana, aggiungi 1 cucchiaino di bicarbonato all’abituale shampoo, direttamente sul palmo della mano.

Quindi massaggia e risciacqua accuratamente. Ricordati, ogni volta che lavi i capelli, di terminare l’operazione con il balsamo, distribuendolo con l’aiuto di un pettine a denti larghi per tutta la lunghezza del fusto. In questo modo eviterai che i capelli si spezzino, li renderai particolarmente morbidi, e perderanno di elettricità.

Per mantenere perfettamente puliti anche gli “attrezzi per i capelli”, come pettini, spazzole, mollettoni e pinze per capelli, immergili in un contenitore di acqua calda in cui avrai sciolto qualche cucchiaio di bicarbonato. Poi risciacqua. Ogni residuo indesiderato sparirà!

Bicarbonato per l’igiene intima

In caso abbiate problemi di cistite ha un’azione antibatterica che sgomina appunto quei batteri che causano la cistite. Bevete perciò mezzo bicchiere d’acqua in cui avrete disciolto un cucchiaino di bicarbonato, e subito dopo bevete quanta acqua vi è più possibile di modo da agevolare il passaggio in vescica e la sua pulizia. L’operazione va ripetuta più volte al giorno e gli effetti sono di immediato sollievo.

Per le donne che soffrono di candida, i ginecologi consigliano di lavarsi con bicarbonato, da diluire nell’acqua, per alleviare il bruciore e avere un’azione igienizzante.

Bicarbonato per il raffreddore

Quando si è molto raffreddati, un semplice toccasana naturale sono i suffumigi, ideali per ridurre la congestione delle vie respiratorie. Per combattere il raffreddore basta mettere a bollire una pentola piena d’acqua e, appena raggiunto il bollore, toglierla dal fuoco e aggiungervi un paio di cucchiai (ca. 50g) di bicarbonato.

Per una decina di minuti, poi, si respirano col naso i vapori, tenendo la testa coperta con un asciugamano per impedire la dispersione. E’ possibile anche utilizzare una macchina per l’aerosol (salvo indicazione contraria dalla casa produttrice) ma qui la dose di bicarbonato non deve superare i 5 grammi (un cucchiaino da caffé).

Inoltre, per alleviare la gola arrossata dalle malattie di stagione possiamo sciogliere un cucchiaino di bicarbonato in un bicchiere di acqua tiepida e fare dei gargarismi.

Bicarbonato di sodio per la cura del corpo

Per lavarsi le mani si può utilizzare un sapone neutro, oppure un prodotto naturale come il bicarbonato che non lascia sulle tue mani alcun residuo nocivo e non è irritante per la pelle. Puoi miscelare 1 parte di acqua e 3 parti di bicarbonato e utilizzare la pasta ottenuta come un normale sapone sfregandola bene sulle mani prima di risciacquare.

Il bagno è un momento non solo rilassante ma anche di benessere (acqua a 37°C). Spesso i saponi o i bagnoschiuma disidratano troppo la pelle, l’ideale è il bicarbonato che rinfresca la pelle, lasciandola morbida e liscia (ideale anche per i neonati). Basterà scioglierne 5 cucchiai nell’acqua calda della vasca da bagno per avere una pelle vellutata.

Per un pediluvio rilassante: immergi i piedi in acqua calda in cui avrai sciolto 2 cucchiai di bicarbonato.

Bicarbonato di sodio per la pulizia della casa

Per pulire le superfici d’appoggio della cucina e del bagno il bicarbonato è perfetto: pulisce e igienizza, ma è del tutto naturale e innocuo, tanto che viene utilizzato anche per scopi alimentari. Per il massimo risultato prova a sfregare una pasta di acqua e bicarbonato (3 parti di prodotto e 1 di acqua) sulla superficie da pulire con l’aiuto di una spugnetta, poi risciacqua con acqua.

Per lavare la frutta e la verdura che hai intenzione di mangiare cruda. Basta un cucchiaio di bicarbonato per eliminare fino al 90% in più di microrganismi rispetto alla semplice pulizia con acqua. Aggiungi perciò un cucchiaio di bicarbonato all’acqua di lavaggio della frutta e della verdura più delicate, lasciale a bagno per dieci minuti e poi risciacqua bene.

Per quelle più resistenti, puoi invece procedere sfregando direttamente sulla buccia una pasta di acqua e bicarbonato (in proporzione 1:3) prima di risciacquare.

Per purificare e profumare i capi intimi (anche dei neonati) poiché il bicarbonato ha caratteristiche neutralizzanti e antiodore, garantendo un bucato fresco, morbido e profumato. Basterà aggiungere 1 cucchiaio (25g) di bicarbonato nella vaschetta del detersivo per potenziarne l’effetto grazie al suo pH alcalino.

Usa bicarbonato in alternativa al tradizionale ammorbidente: eliminerà i cattivi odori regalando ai tessuti anche una naturale morbidezza.

Per eventuali macchie ostinate sulla biancheria o anche sulle fodere dei divani, prova con una pasta di acqua e bicarbonato da spalmare direttamente sulla macchia. Lascia asciugare completamente e poi spazzola via i residui prima di rilavare.

Gli acari a una temperatura di 25° con il 75% di umidità, sono in grado di proliferare e annidarsi ovunque trovino nutrimento, ovvero piccolissimi frammenti e scaglie di pelle umana che si staccano normalmente dalla nostra epidermide. Possono essere contrastati proprio con il bicarbonato che esercita un’azione inibente sullo sviluppo di questi parassiti, portando in poco tempo a una loro eliminazione quasi totale.

Per  pulire i tappeti spargi in modo uniforme e abbondante il bicarbonato, lascia agire 2 ore e poi rimuovi con l’aspirapolvere: l’eliminazione degli acari sarà totale.

Gli acari si possono annidare ovunque, anche nei pupazzi di stoffa dei bambini. Basterà pulirli ogni tanto chiudendoli in un sacchetto di cellophane, aggiungendo un’abbondante spruzzata di bicarbonato, sigilla annodando il sacchetto, scuoti bene e lascia riposare per tutta la notte. Al mattino apri e scrolla via dal peluche tutta la polvere. Lo stesso procedimento descritto sopra può essere effettuato con i cuscini.

Per pulire e igienizzare i termosifoni: l’azione dell’aria calda tende a rimettere continuamente in circolazione la polvere. Per una maggiore efficacia puoi cospargere una spugna umida di bicarbonato e sfregarla con cura su tutti gli elementi del calorifero.

Per disinfettare e pulire i giocattoli, i ciucci e di tutti gli altri oggetti che circondano i neonati è l’ideale il bicarbonato: realizza una pasta con 1 parte di acqua e 3 di bicarbonato e sfrega bene ogni giocattolo, poi risciacqua in acqua calda. Puoi utilizzare lo stesso procedimento per il ciuccio.

Per quanto riguarda i giocattoli dalla superficie rugosa o irregolare, immergili in una soluzione composta da un litro d’acqua e 2 cucchiai di bicarbonato, lasciali a bagno per almeno 10 minuti poi strofinali con uno spazzolino pulito e sciacqua sotto acqua corrente. A volte nel biberon si formano cattivi odori nonostante la sterilizzazione: puoi eliminarli riempiendolo di acqua calda e sciogliendoci un cucchiaio di bicarbonato (25g); lascia riposare per una notte e poi risciacqua bene con acqua calda.

E’ anche efficace per rimuovere dalla camera dei più grandicelli, macchie o segni di matita o pennarello da tutte le superfici lavabili (scrivania, tavolini, seggiole). Passa una spugna umida cosparsa di prodotto sulle zone da pulire e vedrai che risultati!

Allo stesso modo puoi rimuovere eventuali residui di colla da tavolini, scrivanie o mobili, sfregandoli bene con una spugnetta un impasto di 3 parti di bicarbonato e 1 di acqua.

Per pulire gli elettrodomestici della cucina, come il forno e i fuochi (ma anche le stoviglie, le porcellane e il pentolame): sostituisci i prodotti tradizionali con una soluzione di acqua e bicarbonato. Per una pulizia naturale e sicura basta mettere 1 cucchiaio (25g) di bicarbonato nei contenitori macchiati, aggiungere acqua tiepida e, dopo qualche minuto, ripassarli delicatamente con una spugnetta non abrasiva e risciacquarli bene.

Per le macchie più ostinate, si può lasciare in ammollo per tutta la notte. In frigorifero (o anche nella lavastoviglie…spenta o nella pattumiera): una scatola aperta di bicarbonato è un’ottima alternativa a qualsiasi prodotto deodorante specifico.

In automobile: sai che un impasto di acqua e bicarbonato aiuta a eliminare le macchine impossibili dalla carrozzeria dell’auto, proprio come i detergenti specifici.

Il bicarbonato è anche in grado di assorbire l’umidità e di prevenire lo sviluppo di muffe: utilizza queste caratteristiche per evitare i cattivi odori tipici degli armadietti chiusi (es. quelli dove conservi le scarpine del bambino), riponendo al loro interno una confezione senza coperchio di bicarbonato.

Per eliminare dalle mani l’odore di cipolla e porro (sono infatti ortaggi ricchi di zolfo) basta utilizzare un poco di pasta di acqua e bicarbonato. Ideale anche per eliminare dalla pelle l’odore del pesce.

Avatar
Sonia Brunelli vive a Imola dove ha studiato agraria occupandosi di alimentazione per diversi anni in una nota azienda del territorio. Si è poi specializzata nella gestione aziendale e ad oggi lavora per una ditta che promuove nuove starup con progetti e idee innovative.