Le verità che le case cosmetiche non vogliono dirci

923 views
cosmesi naturale

Da piccola andavo al mare con una bottiglia di un famoso ‘olio’, perché mi avevano fatto credere che abbronzandosi molto e subito fosse il modo giusto di farlo.

Tornavo a casa che dire rossa è dire poco, e mi compiacevo anche dell’ottimo lavoro svolto: avevo resistito ore sotto al sole cocente annoiandomi a morte e soffrendo.

Anni dopo ho capito che quell’olio – dopotutto – non era effettivamente olio, e che c’erano ingredienti nel famoso sapone per brufoli, che i brufoli li facevano venire perché c’era un copioso interesse commerciale dietro al fatto che io, e milioni di altre ragazze e ragazzi, smettessero di avere i brufoli…ma non troppo.

Da lì, ho iniziato a studiare: non sono diventata un chimico, perché la mia vocazione professionale è un’altra, ma sono diventata una fervente appassionata, e soprattutto ho deciso di trovare altre persone che la pensano come me.

Ho scoperto quindi tante piccole verità che vogliono farci credere, ma che sono tutte false!

La crema ‘antirughe’ non esiste

Sorprese? Circa intorno ai 30 anni i segni del tempo iniziano a farsi vedere: vero. Ma altrettanto vero che l’unica cosa che elimina le rughe è la tossina botulinica (ovvero il botox).

Le creme antirughe sono delle semplici creme idratanti che al massimo sono leggermente più ricche, ma rimpolpano la pelle, così come la rimpolpa una normale crema antirughe.

La crema contorno occhi non serve

La pelle del contorno occhi è sicuramente più sottile e più sensibile, quindi è bene non sbordare nell’applicazione delle maschere (immaginate una maschera all’argilla accanto agli occhi!) per non aggredire la zona e scongiurare irritazioni.

Ma per quanto riguarda l’idratazione, una crema viso va bene anche come contorno occhi.

La maggior parte degli ingredienti non è valida

Questa è una cosa che ripeteremo spesso: l’interesse delle case cosmetiche è guadagnare e il primo modo di guadagnare è intervenire sugli ingredienti.

A volte sulle confezioni vediamo ‘Crema alla rosa’ ma leggendo l’INCI la rosa è poi, in effetti, ultima e quindi presente in misura minima. Per non parlare di tutto il discorso petrolati, siliconi e parabeni…

I prodotti ‘per pelle grassa’ fanno venire i brufoli

Se i prodotti commerciali anti brufoli funzionassero e – attenzione, non parliamo di medicine – molte meno persone avrebbero l’acne; ma se molte meno persone hanno l’acne, si vendono molti meno prodotti contro l’acne.

A conferma di ciò, molti prodotti cosiddetti anti-brufoli, all’interno hanno ingredienti comedogeni.

Molti trucchi e cosmetici sono inutili

Una crema diversa per ogni parte del corpo; una crema diversa per ogni ora e occasione. Abbiamo davvero bisogno di tutti questi prodotti, o sono solo necessità create ad hoc dai signori del marketing per vendere di più?

La base dell’economia è questa: si compra per soddisfare un bisogno, ma a volte questi bisogni sono creati a tavolino perché più bisogni ci sono, più la pubblicità ci illude a comprare prodotti per soddisfarli.

Più caro non significa più efficace

Più caro significa che oltre al cosmetico state pagando la profumata agenzia di marketing, il packaging del prodotto, le influencer e le testimonial che sono state coinvolte.

Leggere l’INCI, SEMPRE: molte volte i prodotti costosissimi, sono prodotti dagli ingredienti vuoti; mentre un cosmetico economico può dare molta più soddisfazione a minor prezzo.

Non esistono prodotti per uomo e prodotti per donne

Che sia rosa, o che sia blu… Un rasoio è un rasoio. Un rasoio azzurro – o nero – taglia i peli esattamente come un rasoio rosa; ma quello rosa magari lo paghiamo tre volte il prezzo di quello identico blu. Meditate.

Le immagini promozionali sono ritoccate

E lo erano ancora prima che Instagram Photoshop e i social salissero alla ribalta. Le foto si ritoccavano già ai tempi della camera oscura, soprattutto quelle destinate alle pubblicità: avete mai visto dal vivo un paio di ciglia come quelle nelle pubblicità dei mascara?

Moltissime marche diverse, appartengono comunque alla stessa multinazionale

‘Magari prendo questa, no prendo quest’altra che mi piace di più, no prendo la terza perché è una marca che preferisco…’

Anche a voi è capitato di pensarlo? A me sì, e dopo fatte le dovute verifiche, spesso mi accorgevo che le famose marche diverse appartengono comunque alla stessa multinazionale.

Alle aziende non interessa la nostra pelle: interessa vendere

E su questo c’è poco da dire: studiate gli INCI, studiate gli ingredienti, informatevi e capovolgiamo questo sistema.

Entra nel gruppo COSMESI NATURALE!

E’ questo che ci ha spinto a voler creare questo gruppo su Facebook dedicato SOLO ALLA COSMESI NATURALE e a rivolgerci a una cosmesi sempre più naturale. Ti unisci a noi?