Gli usi dell’acido citrico: alleato per la casa e il benessere

12562
usi-acido-citrico

Non molte persone conoscono l’acido citrico e i suoi tanti, interessanti utilizzi.

Questa sostanza è un composto naturale, una soluzione dal PH non troppo acido (quindi assolutamente non nociva) presente negli agrumi, in particolar modo nel limone.

Si può comprare nei negozi di prodotti biologici o in erboristeria e viene venduto in polvere o sotto forma di cristalli.

Perché usare l’acido citrico?

Innanzitutto, essendo un prodotto completamente naturale, l’acido citrico è ecologico e quindi inquina molto di meno di altri prodotti che si possono utilizzare per gli stessi scopi.

Inoltre, rispetto al normale aceto, è inodore e agisce più efficacemente, senza contare che, usato con accortezza, permette anche di risparmiare.

Si acquista nei migliori supermercati o puoi comprarlo anche online.

L’acido citrico è un alleato meraviglioso per le pulizie di casa, per il bucato e persino per la cura della persona. Vediamo quanti sono gli usi domestici di questo composto!

N.B. L’acido citrico, essendo appunto un acido, non va utilizzato su marmo, cotto, legno o altre superfici che non tollerano questa tipologia di prodotti!

Come disgorgante

Una delle proprietà dell’acido citrico consiste nell’agire come disgorgante naturale e quindi liberare il lavabo della cucina o del bagno da eventuali otturazioni!

In un dosatore sciogliete 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua. Vi consigliamo di utilizzare sempre per le vostre preparazioni acqua tiepida (o calda) affinché l’acido citrico si sciolga completamente.

Prima di iniziare, mettiamo nel lavandino circa mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio. Versiamo a questo punto la soluzione di acqua e acido citrico.

L’azione meccanica di acido citrico e bicarbonato formerà delle bollicine che libererà lo scarico del lavandino. Quindi abbiamo preparato con pochissimi ingredienti uno sturalavandini super ecologico!

Anti-calcare naturale per superfici

L’acido citrico è perfetto per preparare una soluzione anticalcare che può essere utilizzata su tutte le superfici (ad eccezione, però, del marmo e del legno su cui ha un effetto corrosivo!).

Basta mischiare 150 gr di prodotto in 1 litro d’acqua e trasferire il composto in un contenitore spray. Spruzzare l’anti-calcare sulle superfici, aspettare qualche minuto per lasciar agire il prodotto e risciacquare.

acido-citrico-anti-calcare

Anti-calcare per il WC

L’acido citrico è perfetto anche per rimuovere quelle fastidiose macchie che si formano all’interno del WC.

Mescolare 50 gr di prodotto con 1 litro d’acqua, trasferire in un contenitore chiuso (come, ad esempio, una bottiglia) e agitare per far amalgamare bene il tutto. Versare il composto nel water e lasciar agire per tutta la notte.

Brillantante per la lavastoviglie

Come stiamo scoprendo, l’acido citrico ha moltissime proprietà e tra queste quella di essere un efficace brillantante naturale per le stoviglie!

Preparare, anche stavolta, un composto con 150 gr di prodotto e 1 litro d’acqua. Versare il liquido nella vaschetta del brillantante della lavastoviglie e azionare il solito lavaggio.

Noterete che le stoviglie saranno pulite e brillanti, senza aloni!

acido-citrico-lavastoviglie

Disincrostante per la lavatrice

La stessa soluzione preparata con 150 gr di prodotto e 1 litro d’acqua può essere utilizzata per disincrostare la lavatrice.

Il composto può essere versato per intero nel cestello, facendo partire un lavaggio (con la lavatrice vuota, ovviamente) ad alta temperatura. Il trattamento va ripetuto una volta al mese.

In alternativa, anche l’aceto bianco di alcol è un ottimo alleato per contrastare la formazione del calcare nella lavatrice!

Inoltre, facendo dei lavaggi a vuoto con questi prodotti naturali, avrete trovato un rimedio super economico per eliminare i cattivi odori dalla lavatrice!

Ammorbidente naturale

Con l’acido citrico è possibile preparare un ammorbidente per la lavatrice del tutto naturale!

Vi basterà sciogliere 100 grammi di acido citrico in 400 ml di acqua tiepida. Per ogni lavaggio vi basterà riempire lo scomparto dell’ammorbidente presente nella vaschetta della vostra lavatrice (circa 100 ml).

Oppure, in alternativa, mettere circa un cucchiaio di acido citrico nel cassettino e diluire con acqua.

acido-citrico-ammorbidente

Detergente per i vetri

Per una pulizia efficace dei vetri, occorre mescolare:

  • 1 cucchiaino di acido citrico
  • 1 cucchiaino di detersivo ecologico per i piatti
  • 1 litro d’acqua (meglio se demineralizzata)

Il composto deve essere versato in un contenitore spray e va utilizzato per pulire i vetri come un normale detergente. Non lascia macchie, aloni o residui.

Un procedimento simile per una pulizia ecologica dei vetri può essere fatto con il limone, altro prodotto dai mille utilizzi alternativi.

Ma, se non disponete dell’acido citrico, troverete tante alternative per pulire i vetri con metodi casalinghi!

Dopo-shampoo anti crespo

Soprattutto per chi usa gli shampoo biologici, può capitare che dopo i primi utilizzi si abbiano i capelli crespi.

L’effetto può essere attenuato mescolando in 1 litro d’acqua un pizzico di acido citrico e versando il composto sui capelli dopo aver fatto lo shampoo.

I capelli saranno più disciplinati, facili da pettinare e acquisiranno più lucentezza.

Controindicazioni e avvertenze

L’acido citrico è innocuo, proprio perché a basso contenuto chimico.

Tuttavia, si consiglia di non maneggiare il prodotto a mani nude (anche se non dovrebbe provocare irritazioni) e di indossare sempre i guanti per mescolarlo e utilizzarlo.

Può essere conservato facilmente in un barattolo ben chiuso, al riparo da fonti di calore e luce diretta.

Altri consigli utili

Se siete appassionate di rimedi naturali per la pulizia della casa, non potete assolutamente perdervi:

Giorgia Greco
Frequento la facoltà di Economia Aziendale all'università degli studi del Sannio di Benevento, la mia grande passione è scrivere e sono da sempre interessata a tutto ciò che riguarda il benessere, la bellezza e la cosmetica.