Tutti gli usi alternativi dell’acqua ossigenata!

14302
acqua-ossigenata-rimedi-naturali

Molto spesso, per la pulizia della casa e per l’igiene personale, ricorriamo ai più svariati prodotti commerciali e industriali.

Detergenti e molto altro contengono in genere sostanze chimiche che possono essere dannose sia per l’ambiente ma anche per noi.

Un prodotto che non manca mai a casa nostra è di sicuro l’acqua ossigenata. Questo composto chimico naturale conosciuto anche come perossido di idrogeno è facilmente reperibile in commercio ed è assolutamente ecologico e biodegradabile.

Lo usiamo soprattutto per prevenire piccole infezioni da ferite, cicatrici o ustioni. Non tutti sanno che può essere utilizzalo in moltissime altre circostanze, che vanno dalla cura della persona alla pulizia della casa.

Cosa usare

Come abbiamo detto, l’acqua ossigenata è facilmente reperibile nei supermercati e può essere utilizzata senza alcun problema dai consumatori.

Quella che troviamo in commercio, è a concentrazioni basse, diluita al 3% ovvero 10 volumi. Tale diluizione rende sicuro l’utilizzo dell’acqua ossigenata per la pelle e per la casa.

A concentrazioni elevate l’acqua ossigenata ha un alto livello di irritabilità e tossicità soprattutto se ingerite. In quei casi, viene adoperata indossando guanti e mascherine.

Facciamo un riepilogo:

  • Acqua ossigenata diluita al 3% 10 voluminon tossica
  • Acqua ossigenata diluita al 3,6%12 voluminon tossica
  • Perossido di idrogeno diluito al 10% – 34 volumi – concentrazione tossica
  • Perossido di idrogeno diluito al 30% – 111 volumi – concentrazione tossica
  • Perossido di idrogeno diluito al 40% – 154 volumi – concentrazione tossica

Ora che abbiamo approfondito le tipologie di perossido di idrogeno, quelle più comuni e idonee all’utilizzo domestico è l’acqua ossigenata diluita al 3% e al 3,6%.

A questo punto, non ci resta che scoprire insieme tutti gli usi dell’acqua ossigenata!

Per la casa

Pulire le fughe

L‘acqua ossigenata è uni dei rimedi ecologici dalle proprietà antifungine e anti-batteriche. Proprio per questo, può essere utilizzato per pulire sia le fughe dei pavimenti che delle piastrelle.

Vi basta qualche goccia di acqua ossigenata su uno spazzolino da denti o una spazzola morbida e strofinare tra le fughe, rimuovere l’eccesso e procedere con il lavaggio.

Per le macchie

L’acqua ossigenata è nota soprattutto per le sue proprietà smacchianti e sbiancanti. Rinvigorisce il bianco del bucato ed è un portento contro le macchie tra cui:

  • macchie d’erba, pretrattando il capo che si è macchiato
  • macchie di sangue, anche sui materassi
  • urina, tamponando con un batuffolo di cotone
  • macchie di inchiostro: abbinare qualche goccia di acqua ossigenata a del sapone per piatti bio strofinando sui vestiti.
  • le macchie presenti sui muri.
  • macchie di vino.

Se volete donare un bianco splendente ai vostri capi preferiti, versate nel cestello della lavatrice o nel cassetto 1 cucchiaio di acqua ossigenata.

Per disinfettare gli oggetti di casa

Stiamo scoprendo le numerosissime proprietà dell’acqua ossigenata, che con la sua azione anti-batterica ci permette di disinfettare in modo economico ed efficace molti dei nostri oggetti presenti in casa.

Può aiutarvi per disinfettare i taglieri (anche combinandolo con dell’aceto bianco), soprattutto se vengono a contatto con del pollo crudo o tacchino e quindi a rischio salmonella.

Oppure potete disinfettare i vostri pavimenti, diluendo 110 ml di acqua ossigenata in 3,7 litri di acqua. Ovviamente, assicuratevi che il materiale del vostro pavimento possa tollerare l’acqua ossigenata.

Può essere un valido alleato per disinfettare gli spazzolini da denti e garantire loro una maggiore pulizia e durata.

In lavastoviglie

Le valide capacità del perossido di idrogeno sono ben evidenti anche sulla pulizia di lavastoviglie e stoviglie stesse.

Se ne versate un cucchiaio nel cestello, garantirete una sanificazione economica e biodegradabile.

Se avete pentole o piatti con dello sporco incrostato, provate ad appiccare una pasta di bicarbonato e acqua ossigenata per sciogliere lo sporco in modo semplice ed efficace.

Se lo desiderate, ad ogni lavaggio mettete la metà di un limone per avere una lavastoviglie sempre profumata e naturalmente.

Per le superfici

Le sue proprietà disinfettanti fanno dell’acqua ossigenata un’ottima alternativa ecologica per disinfettare le superfici della casa, come maniglie, porte o oggetti che maneggiamo di frequente, come anche il wc.

Soprattutto quando siamo in viaggio e non abbiamo grande reperibilità di detergenti disinfettanti, possiamo in alternativa portare con noi una bottiglietta di acqua ossigenata.

Contro la muffa

Può capitare che, in alcune zone della casa e soprattutto del bagno, vengano a formarsi delle antiestetiche macchie di muffa.

Sottolineiamo che è molto importante in questi casi valutare con chi è di competenza il giusto trattamento di queste macchie.

Se sono piccole e non invasive, si può agire tempestivamente utilizzando proprio l’acqua ossigenata, facendo molta attenzione a non inalare le spore, che sono dannose per la nostra salute.

Per esempio, potete mescolare sale grosso e bicarbonato in parti uguali, aggiungendo poco a poco dell’acqua ossigenata fino a creare un composto cremoso, da applicare sulle zone interessate.

L’azione antifungina dell’acqua ossigenata, unita alla capacità d’assorbimento del sale grosso, aiuterà la rimozione dell’odiatissima muffa. Il bicarbonato limiterà la proliferazione batterica.

Usi cosmetici

Abbiamo discusso sugli usi domestici più comuni dell’acqua ossigenata, ma sapevate che è un rimedio multi-funzionale per alcune problematiche cosmetiche? Vediamole insieme.

Come collutorio sbiancante

Le proprietà antibatteriche dell’acqua ossigenata fanno sì che svolga un‘azione disinfettante sul cavo orale.

Per esempio, possiamo utilizzarlo come un collutorio dall’effetto sbiancante: ci bastano un paio di cucchiai ed è pronto! Oppure, in alternativa mettere qualche goccia sul nostro spazzolino.

Chi utilizza questi metodi li adopera in genere prima del normale lavaggio dei denti. La soluzione non va ingerita.

N.B. Stiamo sempre parlando della soluzione diluita al 3%. Prima di prendere iniziativa, consultate prima il vostro dentista.

Igiene orale

Stiamo scoprendo come perossido di idrogeno sembra dare il suo utile contributo al benessere del cavo orale, prevenendo la formazione di tartaro e placca.

Infatti molti lo utilizzano come rimedio contro l’afte, applicando con un cotton-fioc direttamente sulla zona interessata.

Per le unghie

L’acqua ossigenata svolge, come abbiamo visto, un’azione sbiancante non solo su tessuti e superfici, ma anche sulla pelle.

Per quanto riguarda le unghie, vogliamo tutte che siano al top, lunghe e forti. Ma una serie di fattori possono macchiarle, ecco perché potremmo utilizzare l’acqua ossigenata come rimedio alternativo.

Possiamo adoperarlo anche per le macchie da nicotina, davvero antiestetiche sulle nostre mani!

Pediluvio curativo

Le virtù antifungine del perossido di idrogeno sono riscontrabili nell’utilizzo di questo composto chimico naturale per limitare le micosi ai piedi.

Possiamo quindi servirci di un pediluvio curativo, immergendo i piedi per 5-10 minuti in una soluzione di acqua ossigenata 2 due gocce di tea tree oil, dall’azione antimicotica.

Questo trattamento è utile sia per il piede d’atleta che per piedi affetti da onicomicosi. Inoltre, ha un’azione disinfettante che aiuta ad ammorbidire calli e duroni.

Per macchie e brufoli

Viste le sue proprietà sia antibatteriche che schiarenti, l’acqua ossigenata può essere utilizzata come rimedio casalingo per attenuare le macchie della pelle e i brufoli.

Possiamo ad esempio tamponare brufoli e macchie con un batuffolo di cotone imbevuto con 1-2 gocce di acqua ossigenata.

Questo trattamento è da fare preferibilmente la sera, per non sensibilizzare ulteriormente la pelle alla luce del sole.

Sui brufoli, aiuterà a seccarli e a farli scomparire. Ma dovrà essere assolutamente evitato in caso di allergia o ipersensibilità al prodotto.

Disinfettare le ferite

Non dimentichiamoci il suo utilizzo fondamentale! L’acqua ossigenata è un rimedio alla portata di tutti per disinfettare piccole ferite e ustioni!

Avvertenze

Sull’utilizzo domestico

L’acqua ossigenata è un rimedio molto versatile, ma bisogna assicurarsi di poterlo utilizzare sulle superfici di casa per non rischiare di rovinarle.

Per esempio, soprattutto sui tessuti, provatela prima in un angolino nascosto per vedere come reagisce il tessuto.

Per la pelle

Evitate l’utilizzo dell’acqua ossigenata se soffrite di allergia o ipersensibilità al prodotto.

Consultate il medico in caso di pelli sensibili, gravidanza o allattamento.

Altri consigli utili

Se desiderate pulire la casa in modo economico e naturale, vi interesserà:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.