Come fare in casa l’Ammorbidente delicato per il Primo Lavaggio dei Maglioni pesanti?

431
come-fare-ammorbidente-bucato-fai-da-te

I primi freddi di Ottobre sono arrivati in maniera inaspettata, con aria fredda, pioggia e tanta umidità e quindi è il momento di tirar fuori dall’armadio i capi invernali più pesanti come maglioni, golfini e abbigliamento che era nell’armadio e che a volte necessita di un primo lavaggio.

Questo lavaggio è sempre molto delicato perché non vogliamo rischiare di rovinare i capi, e poi perchè una delle cose più belle di quando indossiamo i maglioni puliti dopo il bucato, è sentire quel fantastico odore che resta per molto tempo!

L’ammorbidente, infatti, non solo rende morbidi e soffici i golfini, le maglie o i gilet invernali, ma conferisce anche un ottimo odore al bucato.

Spesso e volentieri, tuttavia, si prendono in considerazione e si comprano tantissimi tipi di ammorbidenti diversi che non sempre ci lasciano soddisfatti.

Inoltre soprattutto in inverno o con i primi freddi di Ottobre accade che questo prodotto può dare effetti contrari: i vestiti sono duri e non profumano. Il motivo è che ne utilizziamo troppo o troppo poco.

Perché, allora, non farne uno tutto nostro che può far profumare il bucato dell’odore che più ci piace?

Ammorbidente con aceto

L’ammorbidente con aceto è molto amato ed utilizzato, con l’unione degli oli essenziali, inoltre, diventerà davvero un mix perfetto per il bucato!

Ingredienti

  • Aceto (1 litro)
  • Olio essenziale (5/6 gocce)

Per l’aceto, potete scegliere quello che preferite. Io vi consiglio quello bianco d’alcol o l’aceto di mele poiché non hanno un odore molto forte come quello di vino.

L’aceto è molto diffuso come sostituto dell’ammorbidente sia per la sua azione pulente, sia perché è emolliente e renderà il bucato morbidissimo!

Grazie all’olio essenziale, invece, darete al bucato la profumazione che più vi piace. Potete provare l’olio essenziale di lavanda che ha un odore davvero inebriante!

Procedimento

Prendete, dunque, il litro d’aceto e versatelo in un contenitore o una bottiglia, in modo da poterlo usare facilmente. Aggiungete le gocce d’olio essenziale e scuotete per bene. Ed ecco che il vostro ammorbidente naturale è pronto!

Vi basta metterlo nella vaschetta della lavatrice ad ogni lavaggio.

Ammorbidente con acido citrico

L’ammorbidente con acido citrico è una buona e valida alternativa a quello con l’aceto. Inoltre risulta anche più ecologico e ha un minore impatto sull’ambiente.

Quest’ingrediente è usato per diverse cose, come ad esempio per la pulizia della lavatrice.

Vediamo come può diventare un ammorbidente perfetto per il bucato!

Ingredienti

  • Acido Citrico (150 grammi)
  • Acqua (1 litro)
  • Olio essenziale (5 gocce)

Procedimento

Bene, presi tutti gli ingredienti, mettiamo l’acqua in un flacone e aggiungiamo l’acido citrico. Vi consiglio di aiutarvi con un imbuto o con un cucchiaino per non lasciarne fuori qualche parte.

Agitate per bene il tutto, dopo riaprite il tappo e aggiungete le gocce di olio essenziale della profumazione che preferite.

Il vostro ammorbidente è pronto!

Come ammorbidire il bucato senza ammorbidente?

Molte persone hanno definitivamente limitato l’uso dell’ammorbidente, soprattutto perché non tutti vogliono che i panni abbiano un determinato profumo.

Li si preferisce puliti, ma inodore. E se li si vuole lo stesso morbidi?

Vi sembrerà strana la risposta, ma una pallina da tennis può risolvere il problema! Ora vi spiego subito perché!

Il tessuto che ricopre le palline da tennis, fa sì che non ci sia sfregamento tra i tessuti in lavatrice e allarga le fibre della stoffa, ammorbidendole.

N.B. È importantissimo assicurarsi che si tratti di palline che non trasferiscono il colore e che siano pulitissime.

Vi basta mettere 2 palline da tennis lavatrice ad ogni lavaggio e vedrete che risultato!