Ceretta fai da te a casa con zucchero e limone

2857
ceretta zucchero e limone

La lotta contro i peli superflui si combatte tutto l’anno, ancor di più in estate quando si scoprono le gambe a mare e in città. Esistono diversi metodi di depilazione ed epilazione, ognuno con pro e contro ma la ceretta è una delle più utilizzate

Oltre alla cera è possibile utilizzare un preparato a base di zucchero e limone che presenta alcuni vantaggi: costa poco, si può preparare in barattoli, si conserva anche per mesi e, soprattutto, è facile da fare e da utilizzare e lascia la pelle morbida, liscia e setosa.

Non bisogna dimenticare poi, che è una ceretta ecosostenibile ed è costituita da ingredienti comuni, molto naturali e facilmente reperibili:

  • 1 tazzina d’acqua
  • 1 tazzina di succo di limone
  • 2 tazzine di zucchero (non a velo, che contiene amido. Se macinate lo zucchero, riducete i tempi di preparazione perché si scioglie prima)

E’ la ceretta denominata “ceretta zucchero e limone”: basta mettere in un pentolino l’acqua e lo zucchero e far caramellare il composto a fuoco lento. Quando sta prendendo colore, aggiungere il limone e mescolare sempre lentamente.  Togliere poi dal fuoco quando la miscela è ben amalgamata e lasciar riposare e raffreddare in un barattolo di vetro.

A temperatura tiepida, con una spatola, con un coltello o con le dita (se preferite) spalmatela sulla zona da depilare nel senso di crescita del pelo (basta uno strato sottile), e poi toglietela con un pezzo di stoffa (strappate a colpo sicuro e veloce) nel senso opposto, dopo averla fatta ben aderire.

La ceretta avanzata può essere riutilizzata successivamente: fredda, diventa di colore miele chiaro-chiaro. Per poterla ri-spalmare, è sufficiente scaldare il barattolo a bagnomaria. La difficoltà consiste solo nel raggiungere l’esatta consistenza del composto e regolarsi, dunque, con le quantità degli ingredienti anche mentre si sta “cucinando”; dopo qualche volta ci prenderete la mano comunque, non preoccupatevi è solo questione di esperienza.

Se non volete le strisce o i pezzi di stoffa, il composto può essere impastato per 5 minuti fino a formare una pallina che si può applicare direttamente sulla pelle, poi stenderla sempre in direzione della crescita dei peli e poi strappare al contrario senza usare la carta.

Consigli per una ceretta perfetta

Per eseguire una ceretta a casa, senza avere problemi, imprevisti ed ottenere degli ottimi risultati, dovete ricordare alcune regole generali però!

Per effettuare la ceretta, i peli devono essere da 6mm a 1,2cm, perché in tal modo vengono strappati alla radice; scegliete una stanza in cui non faccia troppo caldo, altrimenti il sudore rende la ceretta troppo fluida e poco appiccicosa; cercate di essere tranquille, senza bambini o animali a cui badare nel frattempo

Lavate le parti da depilare con sapone antibatterico e asciugate poi bene; non usate creme se non quelle specifiche per ridurre il dolore o preparare la pelle allo strappo; strappate sempre in senso inverso rispetto alla crescita del pelo.

Per questo motivo, dovrete ben osservare la natura del pelo all’inizio, a seconda della parte che dovete depilare; prendetevi tempo ed eseguite lo strappo senza fretta, su piccole parti alla volta; non ripetete lo strappo sulla zona già lavorata perché potete causare un’irritazione.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Aspettate qualche giorno e ripetete poi lo strappo se ci sono delle parti da ritoccare e sistemare; i peli rimasti a ceretta finita, toglieteli con la pinzetta, individualmente, e applicate una soluzione per il post-depilazione; attendete almeno 12 ore per fare bagni, docce, saune, piscina, abbronzature…, altrimenti compariranno i famosi pallini rossi (l’arrossamento è comunque normale).

Infine, ricordare di non fare mai la ceretta dopo una lampada abbronzante, perché possono insorgere macchie della pelle, e se si hanno allergie, acne o ipersensibilità all’epidermide; mettere anche del borotalco prima dello strappo, soprattutto se fa caldo e la pelle può essere umida.