Tutti i consigli per lavare i piumini a casa senza rovinarli!

15992
come-lavare-piumini-a-casa

Quando fa molto freddo, niente può riscaldarci come il piumino, durante le giornate invernali

Non sempre, però, risulta semplice lavare i piumini, poiché sono molto delicati e si rovinano facilmente.

Perciò, si tende, perlopiù, a portarli in lavanderia per non danneggiarli con lavaggi aggressivi. Ma lavare i piumini a casa e renderli più puliti non è molto difficile.

Basta soltanto seguire degli accorgimenti e consigli pratici per lavare i vostri piumini a casa senza rovinarli!

Vediamo insieme come!

N.B. Prima di cimentarvi nel lavaggio, leggete sempre le etichette presenti su capi in modo da lavarli nel modo giusto.

Lavaggio a mano

Il primo consiglio che vogliamo darvi è quello di lavare sempre i vostri piumini a mano, perché non rischiate rovinarne le imbottiture o i tessuti.

Quindi preparate i vostri piumini, svuotando le tasche. Poi, riempite la vasca di acqua tiepida.

A questo punto, versate un bicchiere di aceto di mele e 4 cucchiai di bicarbonato di sodio.

In alternativa, potete anche utilizzare un bicchiere di succo di limone e 4 cucchiai di bicarbonato. Infine, potete anche versare alcune gocce dell’olio essenziale che più preferite per deodorare i vostri piumini.

Immergete poi il vostro piumino completamente nell’acqua e lasciatelo in ammollo per circa un’ora.

Ora è il momento di stenderlo! Abbiate sempre l’accortezza di stenderlo orizzontalmente, per evitare che si danneggino le piume.

Lasciatelo asciugare sempre all’aperto, anche se lontano dalla luce diretta dei raggi solari.

Riponetelo nell’armadio solo quando sarà asciutto completamente e quando avrà ripreso il suo volume originale.

In lavatrice

Leggete sempre le etichette di lavaggio dei vostri piumini. Nel caso sia possibile, ecco alcuni consigli per un lavaggio delicato in lavatrice.

Anche in questo caso, innanzitutto dovete svuotare le tasche dei vostri piumini e staccare qualsiasi decorazione applicabile a parte.

A questo punto, risvoltate il piumino e mettetelo in lavatrice rispettando un lavaggio delicato in acqua fredda o a massimo 30°.

Vi consigliamo di lavarlo con un detersivo neutro ecologico, ma se l’etichetta di lavaggio lo consente potete anche utilizzare un detersivo specifico.

Aggiungete, poi, un cucchiaio di bicarbonato nella vaschetta della vostra lavatrice e procedete al lavaggio.

Quando sarà terminato, estraete il piumino dalla lavatrice e cercate di sbattere quanto più potete così da distendere le piume.

Stendetelo sempre orizzontalmente così da non rovinare le piume e da non permettere all’imbottitura di deformarsi.

Lasciatelo, quindi, asciugare sempre lontano dalla luce diretta del sole. Ricordatevi che potete riporlo nell’armadio solo quando sarà asciutto completamente e quando avrà ripreso il suo volume originale.

Il vostro piumino sarà pulito e profumato come fosse stato in lavanderia!

Altri consigli utili

Poiché lavare un piumino a casa può essere un po’ delicato, vale la pena ricordare una serie di accorgimenti che bisogna avere per evitare di danneggiarlo.

Per questo, vi vogliamo ricordare una serie di piccoli accorgimenti da avere prima e dopo il lavaggio.

Prima del lavaggio

Prima di mettere in lavatrice o di lavare a mano il vostro piumino, assicuratevi che non ci sia nulla in tasca che potrebbe rovinarle. Vi consigliamo, quindi, di svuotare tutte le tasche.

Se notate, poi, residui di polvere, terra, capelli è consigliabile toglierli prima con una spazzola. Non usate mai il battipanni che potrebbe, invece, rovinare le piume.

Lavate il vostro piumino, sia in lavatrice che a mano, sempre da solo e mai con altri capi. Dedicate, quindi, un’attenzione esclusiva al vostro piumino.

Non usate mai la candeggina, né altri detergenti aggressivi. Esistono infatti ingredienti naturali che possono i vostri piumini senza rovinarli, quali aceto, bicarbonato, succo di limone.

Inoltre, esistono anche detergenti specifici per capi fatti di piuma d’oca.

Dopo il lavaggio

Il problema principale del lavare un piumino a casa propria è che è difficile distribuire bene la sua imbottitura quando lo toglierete dal cestello della lavatrice o dalla vasca.

Per questo è sempre importante innanzitutto procedere con un lavaggio delicato, ma anche trattarlo delicatamente nell’asciugatura.

Fate asciugare il vostro piumone completamente disteso orizzontalmente. Cercate di aprirlo il più possibile così che evitate che le piume si accumulino solo in alcune zone a causa del peso dell’acqua.

Inoltre, non esponete il piumino alla luce diretta del sole o a fonti di calore dirette, come il termosifone.

Lasciatelo asciugare sempre in una zona ben arieggiata e fate concludere l’asciugatura solo quando il piumino avrà ripreso il suo volume originale.

Seguire questi consigli e sapere come lavare questi piumini nel modo più corretto vi aiuterà a mantenerli belli e nuovi come se li aveste appena acquistati!

Avvertenze

Ricordiamo che bisogna sempre seguire le etichette di lavaggio prima di procedere di propria iniziativa.

Inoltre, vi consigliamo sempre di non utilizzare gli ingredienti sopramenzionati in caso di allergie o ipersensibilità.

Trucchetti di pulizia fai da te

Se siete in vena di pulizie domestiche, ecco altri post interessanti per voi:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.