Vai al contenuto

Come organizzare la Dispensa della Cucina? Ecco alcuni Consigli utili

Ada Legnante
come-organizzare-dispensa-cucina

La dispensa è uno spazio indispensabile nella nostra cucina. È praticamente impossibile passare una giornata in casa senza aprirla. Proprio il continuo prendere e riporre gli oggetti di utilizzo quotidiano fa risultare difficile tenerla in ordine e gestire al meglio gli spazi.

Tuttavia, ci sono dei piccoli accorgimenti che, se si tengono in considerazione nel momento dell’organizzazione, aumenteranno la possibilità di tenerla a lungo in ordine.

Tenere a portata di mano ciò che si usa di più

Il primo trucco è tenere a vista e a portata di mano tutti quegli alimenti di consumo quotidiano, come il caffè, lo zucchero, il sale o i cereali per la colazione. In questo modo non dovrete spostare in continuazione altri prodotti prima di afferrare ciò che vi serve più spesso.

I gesti che si compiono di frequente devono essere i più semplici e agevolati. Dover spostare troppe cose per afferrare quello che vi serve vi porterà solo a cedere alla pigrizia e a lasciare tutto disordinato quando riponete ciò che avete preso. È ovvio che risulti scomodo mettere a posto ogni volta che abbiamo bisogno di qualcosa e si rinunci a farlo per più volte al giorno!

Quindi cercate di riporre nei ripiani più bassi della dispensa le cose più pesanti e che usate maggiormente, mentre nei ripiani alti quelle più leggere e quelle che vengono usate meno.

Dare visibilità ai prodotti in scadenza o aperti

Altro suggerimento da tenere a mente è di spostare in avanti i prodotti aperti o che hanno scadenza a breve per non dimenticarli e di conseguenza sprecarli.

Dividete sempre i prodotti a lunga scadenza o sigillati da quelli aperti, che vanno chiusi con elastici o pinze per alimenti. Quanto spesso vi è capitato di dover buttare via del cibo scaduto o ammuffito perché è finito dietro ad altre cose, non lo avete più visto e ve ne siete dimenticati?

Questo metodo vi spinge a non trascurare di controllare sempre prima se c’è qualcosa da consumare, perché vi permette di avere sott’occhio ciò che non va sprecato.

Scegliere contenitori di vetro o etichettarli

È importante sapere quello che avete davanti e riuscire a riconoscere i prodotti.

Per questo motivo è consigliato utilizzare dei contenitori di vetro, soprattutto nel caso delle spezie. La trasparenza del vetro vi consentirà di sapere sempre cosa avete davanti.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

In alternativa, se preferite utilizzare contenitori di altro materiale, come la plastica o l’acciaio, etichettateli.

Per esempio, se i barattoli dello zucchero e del caffè sono uguali, scriveteci sopra il nome di ciò che contengono in modo da non confondervi ogni volta che volete prendere o l’uno o l’altro.

Dividere gli alimenti per tipologia

Un altro suggerimento che può sembrare banale, ma che invece è indispensabile a mantenere l’ordine, è dividere gli alimenti per tipologia. Questo vi faciliterà nella ricerca di ciò che vi serve perché vi indirizzerete in maniera immediata verso la sezione dedicata a un tipo di alimento specifico.

Categorizzate tutto ciò che c’è nella dispensa. Se accanto al cibo stipate la pellicola o la stagnola, dividete quello che si mangia da ciò che non si mangia. Riponete le creme spalmabili e le marmellate vicine, i cereali accanto ad altri cereali e i biscotti con i biscotti.

Dividete gli alimenti anche in base al pasto in cui li usate. Create, ad esempio, degli spazi appositi dedicati alla colazione o ai contorni. Questo vi aiuterà a evitare la ricerca frenetica dei prodotti che usate di meno e non avete sempre a vista. Vi eviterà, inoltre, di cacciare fuori le cose riposte davanti per trovarli.

Non comprare troppe cose

Abbiamo spesso questa abitudine ad accumulare scorte, come se da un momento all’altro i supermercati potessero sparire.

Non c’è tutto questo bisogno di riempire le vostre dispense fino a farle scoppiare. Anzi, una quantità sovrabbondante di cose può essere d’ostacolo a una buona organizzazione degli spazi.

Se amate i biscotti e siete certi di consumarne un pacco in qualche giorno o una settimana, va bene avere delle scorte di riserva. Va bene anche avere tipologie diverse dei cereali che vi piacciono, purché siate certi di consumarli.

Ma se sapete, ad esempio, di non utilizzare più di un barattolo di fagioli in una settimana, accumularne dieci nella vostra dispensa servirà solo a togliere spazio ad altri prodotti che vi servono nell’immediato futuro. Senza contare che l’assenza dello spazio necessario è la più grande alleata del disordine.

Utilizzare contenitori, scatole o cestini

Non sempre avrete la fortuna di ritrovarvi nella vostra dispensa degli oggetti dalle forme geometriche regolari. Per avere più spazio potreste liberarvi delle scatole dei cereali, ad esempio, lasciando come involucro una busta non molto comoda. Può succedere che cuesta tipologia di oggetti caschi alla prima occasione, muovendosi dalla posizione in cui li avevate lasciati.

In questi casi, aprendo la dispensa avreste l’impressione di essere investiti dal disordine.

La soluzione migliore sarebbe quella di svuotare il contenuto in un contenitore, preferibilmente trasparente per sapere sempre cosa ci avete messo dentro.

In alternativa, raccogliete tutto ciò che ha forma irregolare all’interno di cesti, cestini o scatole in plastica o cartone.

L’occhio vuole la sua parte e questo fantasioso espediente nasconderà alla vista le irregolarità che rovinano la bellezza di una dispensa in perfetto ordine.

Condividi

COSA SCOPRIRAI