Il Trucco antico che usavano le Nonne con Sale e Stagnola per far brillare l’Argento!

464
pulire-argento-sale-alluminio

rimedi della nonna sono quelli che vengono trasmessi di generazione in generazione e non falliscono mai!

Ce ne sono tantissimi sia per le pulizie di casa che per la cura personale. Chi non ha mai preparato un intruglio di verdure per curare qualche contusione?

Nei tempi passati non c’erano tanti prodotti come ad oggi, dunque ci si metteva d’impegno per vedere quali erano le soluzioni migliori, ed è per questo che tantissime persone ai giorni nostri utilizzano i metodi naturali delle nonne!

Tra questi, c’erano i rimedi naturali della nonna con sale e alluminio. Li conoscete? Vediamo in che modo si utilizzavano!

Perché si utilizzava?

Prima di vedere nel dettaglio con quali sono i passaggi dell’antico rimedio, è opportuno capire per cosa si utilizzava.

Il sale e l’alluminio, uniti con l’azione dell’acqua bollente, sono molto utili per togliere l’ossidazione dall’argento!

Infatti, tra i metodi usati per far tornare l’argenteria lucida e come nuova, questo è sempre in prima linea.

Tra l’altro, scegliendo tale rimedio, potrete anche lucidare più oggetti insieme e in poco tempo! Forse è proprio questo il segreto delle nonne quando mettono un mostra un’argenteria invidiabile.

Naturalmente, non si parla solo di posate, vassoi e utensili vari, ma sale e alluminio sono efficaci anche con anelli, bracciali e gioielli vari in argento.

Preparazione

Ora scopriamo nel dettaglio qual è la preparazione dell’antico rimedio!

Occorrente:

  • Una ciotola (tanto grande da contenete l’argenteria da lucidare)
  • Fogli di alluminio
  • Sale
  • Acqua

Bene, prendete la ciotola e foderateli all’interno con dei fogli di carta alluminio, la parte lucida deve stare rivolta verso l’alto.

Versate all’interno tutti i vostri oggetti da lucidare e copriteli interamente con il sale, attenzione a non riempirla troppo, altrimenti non ci sarà spazio per l’acqua.

In seguito, scaldate un po’ d’acqua sul fuoco e fate arrivare ad ebollizione, dopodiché, facendo molta attenzione, versatela nella ciotola.

Aspettate circa 2 o 3 ore, in modo che l’alluminio possa assorbire tutta l’ossidazione e il sale ridoni all’argento la lucentezza di prima.

Trascorse le ore, controllate che l’acqua sia tiepida così da non scottarvi e togliete i vostri oggetti. Sciacquateli sotto l’acqua corrente e asciugateli con un panno morbido e asciutto, vi consiglio quelli in lana.

Ed ecco che il vostro argento avrà riavuto la lucentezza di un tempo!

Metodi alternativi per pulire l’argento

Se invece desiderate dei metodi alternativi per pulire l’argento, ecco un video pensato apposta per voi!

Avvertenze

Prima di procedere con i rimedi, assicuratevi che gli oggetti siano in argento e non in altri metalli simili. Fate sempre attenzione all’acqua bollente e se si tratta di gioielli, consultate le modalità di pulizia.