I cuscini ritorneranno bianchi e profumati con questi rimedi naturali, anche quelli in Memory o in Lattice

812
come-pulire-cuscini-rimedi-naturali

I cuscini, insieme alle federe, raccolgono ogni notte sudore, cellule di pelle morta, saliva e tanti altri residui corporei. Tra l’altro col passare del tempo, quando si tengono al chiuso si possono formare delle macchie gialle che vengono attribuite a biancheria molto vecchia.

Data la grande quantità di residui che sono presenti, è molto importante, quindi, avere cuscini sempre puliti e anche profumati, quest’ultimo fattore renderà il vostro sonno molto più funzionale!

Vediamo insieme quali sono i migliori rimedi naturali per sbiancare e pulire i cuscini.

Cuscini in memory

Per i cuscini in memory, il metodo più consigliato è quello del lavaggio a secco con bicarbonato. Questa tipologia di cuscini è molto complessa da pulire. Infatti vi sconsiglio sia in lavaggio in lavatrice che in ammollo per evitare l’assorbimento di troppa acqua.

N.B. Esistono dei cuscini in memory che sono lavabili in lavatrice, controllate quindi le etichette.

Dunque la cosa migliore da fare in caso di macchie è creare una pasta con bicarbonato e acqua, stenderla sulla parte interessata e lasciare agire per qualche minuto, dopo passate un panno umido ed eliminate la macchia.

Se potete aspirate la pasta in eccesso con l’aspirapolvere e lasciate asciugare bene girando più volte il cuscino per non lasciare parti umide.

Un altro metodo per usare il bicarbonato è insieme al Tea Tree Oil: vi servirà mezza tazza di bicarbonato e 10 gocce dell’olio tea tree, mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Stendetelo e strofinatelo sulla macchia, poi lasciate agire per un’ora. Dopodiché rimuovete con una spazzola e fate asciugare.

Cuscini sintetici

Se i cuscini in memory sono i più complicati da lavare, i cuscini sintetici invece saranno una passeggiata.

Per il lavaggio a mano, potete utilizzare tanti modi diversi, come l’acqua e il succo di limone, due ingredienti molto efficaci per eliminare anche le macchie ingiallite e per sbiancare i vostri cuscini.

Il limone, infatti, non solo rende più bianchi i cuscini, ma è anche un anti-macchia e preverrà l’azione di penetrazione del sudore.

Vi occorre il succo di 6 limoni mescolato con acqua a sufficienza, mettete poi il cuscino in ammollo per qualche ora e dopo passate al lavaggio. Direte addio alle macchie di sudore con questo metodo!

In lavatrice, invece, effettuate un lavaggio per capi delicati non superiore alla temperatura di 30°.

Cuscini in lattice

Quanto sono comodi i cuscini in lattice? Davvero incredibili!

Un po’ meno comodo è invece il lavaggio, dato che anche questo modello di cuscini non si può lavare in lavatrice, ma solo a mano e anche in modo molto delicato. Infatti vi consiglio il rimedio con il Sapone di Marsiglia.

Vi servirà uno spazio grande dove poter posizionare i cuscini. Se non si dispone di una bacinella grande, potrete lavarli, come detto sopra, nella vasca.

Immergete quindi i cuscini nell’acqua, vi consiglio vivamente di sciogliere all’interno tre o quattro cucchiai di sapone di Marsiglia liquido. In alternativa potete sfregarlo direttamente sul cuscino e poi lasciarlo in ammollo per qualche ora.

Togliete l’acqua dalla bacinella o svuotate la vasca e sciacquatelo ripetutamente con acqua corrente finché non rilascerà più la schiuma.

Lasciate poi asciugare i cuscini al sole, senza esporli alla luce diretta, altrimenti si potrebbero creare delle macchie solari.

Cuscini in piuma d’oca

Infine troviamo il cuscino più diffuso in assoluto, quello in piuma d’oca. Si tratta di un guanciale molto comodo e soffice, nonché la prima scelta in classifica per conciliare il sonno.

Anche qui abbiamo un materiale molto delicato, per cui è sempre consigliabile il lavaggio a mano: immergete il cuscino in acqua fredda con tre cucchiai di sale e qualche goccia di succo di limone. Lasciate in ammollo, andando a scuoterlo ogni tanto per non disordinare la posizione delle piume.

In seguito risciacquate e fate asciugare al sole, evitando sempre la luce diretta.

Nel caso non abbiate tempo o preferite lavarli in lavatrice, avviate il programma per i delicati con una temperatura di massimo 40°. Per asciugarli, è meglio attuare prima la centrifuga in lavatrice così che venga via l’acqua in eccesso.

Stendeteli poi al sole in orizzontale, andando a girarli di tanto in tanto.