Il Metodo infallibile per riconoscere subito l’Anguria migliore

887
come scegliere anguria cocomero

L’anguria, o cocomero, o melone rosso che dir si voglia, è un frutto che mette d’accordo tutti!

Con il suo sapore dolce e succoso rappresenta a pieno l’estate e tutta la sua freschezza, sono sicura che anche voi non potete fare a meno di metterla a tavola, soprattutto nelle giornate più calde.

Come tutti i frutti, più maturo è, più sarà buono e gustoso, ma quali sono i metodi per riconoscere quella buona?

Spesso infatti accade che è insapore o troppo bianca, per questo oggi vedremo insieme tutto quello che dovete sapere per scegliere l’anguria perfetta!

Qual è quella giusta?

Partiamo direttamente col dire quali sono i fattori che determinano l’anguria giusta, che si trova al suo stato migliore e non delude le aspettative!

Colore

La prima cosa che dovrete controllare è la tonalità di “verde”, non deve avere delle sfumature bianche agli antipodi e sul resto della circonferenza.

Controllate anche le sfumature di giallo e marrone che spesso e volentieri si notano su tantissime angurie: in quel caso potrebbe essere o eccessivamente matura (e quindi molle) o troppo acerba.

Dunque un colore omogeneo in tutta la superficie dell’anguria è il fattore prioritario, così come per tutta la frutta!

Peso

Passiamo adesso al peso, un’altra condizione da non sottovalutare quando si sceglie l’anguria.

Più il frutto sarà pesante, più dolce sarà e potrete gustarlo dandovi sollievo dal calore estivo con un gusto unico e saporito!

Naturalmente dovrete guardarvi bene anche da quelli così pesanti da necessitare una gru per trasportali.

Insomma il peso dev’essere proporzionato alla forma dell’anguria.

Forma

Appena menzionata, la forma gioca il suo ruolo importante nella scelta del frutto di stagione più amato in assoluto!

Diciamo è difficile trovare proprio una forma perfetta, tuttavia l’ideale sarebbe averla rotonda ed uniforme.

Quelle dimensioni troppo eccessive e le angurie molto allungate di solito non hanno un sapore proprio gradevole.

Controllate il picciolo

Alle estremità dell’anguria c’è il picciolo, un ottimo indizio per la guida all’anguria perfetta!

Se questo è marrone e secco, allora siete davanti ad un frutto perfettamente maturo che sprigionerà tutto il suo sapore.

Nel caso in cui dovesse essere verde, allora l’anguria non è ancora matura.

Come riconoscere altre angurie

Una volta viste tutte le caratteristiche che l’anguria deve avere per essere buona, vediamo come riconoscere altre angurie!

  • Anguria acquosa: quando la forma è molto allungata, sarà poco dolce e con una dose eccessiva d’acqua.
  • Macchia gialla: anguria molto saporita perché ad uno stadio avanzato di maturazione. Tuttavia c’è il rischio che sia troppo molle.
  • Macchia bianca: al contrario di quella gialla, la macchia bianca determina un’anguria ancora acerba.
  • Poche venature: potrebbe avere la consistenza giusta, ma sarà poco dolce. Al contrario, con tante venatura, sarà dolce.
  • Anguria brillante: quando vedete la superficie quasi riflettente, l’anguria è molto acerba. Se invece è scura, allora sarà più matura.