Questa semplice Bottiglia è la trappola perfetta per tenere lontane le Zanzare

1518
trappola-zanzare-bottiglia

Quante volte vi è capitato di passare una serata sul terrazzo o sul balcone, magari in compagnia di amici e ritrovarvi, poi, con il corpo pieno di punture di zanzare? Immagino spesso!

Purtroppo, infatti, in estate le zanzare diventano veramente un incubo, in quanto ci ronzano intorno, spesso disturbando anche il sonno.

E come fare, quindi, per tenerle lontane? A tal proposito, oggi vi presentiamo il trucchetto della bottiglia! Vediamo in cosa consiste!

Come prepararla

Il trucchetto della bottiglia è davvero semplice e immediato da provare, in quanto vi dovrete munire solo di:

  • 1 bottiglia di plastica
  • 1 grammo di lievito di birra
  • 200 ml di acqua
  • 50 grammi di zucchero
  • nastro adesivo
  • cartoncino nero-panno scuro

Iniziate, quindi, con il tagliare la bottiglia di plastica a una distanza di 5-10 cm dal punto in cui inizia a restringersi. Vi suggeriamo di utilizzare una bottiglia di plastica da 2 litri, con il tappo molto stretto. In alternativa, anche quella di 1,5 litri va bene.

Per intenderci, potete tagliare al di sopra del margine superiore dell’etichetta, procedendo con un taglio in orizzontale ed uniforme lungo la circonferenza.

Fate, poi, riscaldare l’acqua con lo zucchero e fate bollire la miscela per circa 10 minuti. Dopodiché, lasciate raffreddare e e versate l’acqua con zucchero nella parte inferiore della bottiglia.

A questo punto, aggiungete anche il lievito, il quale innescherà una reazione in grado di attirare le zanzare. Circa le quantità di lievito, ci sono due versioni, in quanto c’è chi utilizza un solo grammo di lievito fresco e chi, invece, ne mette un panetto intero.

Se, invece, volete usare il lievito di birra secco, allora vi suggeriamo di utilizzare la bustina intera.

Ora, capovolgete e private del tappo la parte superiore della bottiglia tagliata in precedenza, ed inseritela in quella inferiore, bloccandola con il nastro adesivo lungo tutto il bordo in modo da contenere la reazione tra gli ingredienti.

Infine, rivestite la bottiglia lateralmente, servendovi di un cartoncino nero o un vecchio panno scuro, accertandovi di non coprire l’apertura in alto, fissando tutto con il nastro adesivo. E voilà: il gioco è fatto!

N.B. Fate molta attenzione quando tagliate la bottiglia con forbici o taglierino. Tenete lontani i bambini durante questa fase.

Perché funziona

Il trucchetto della bottiglia è davvero efficace per liberarvi dalle zanzare e rendere le vostre serate piacevoli senza il timore di essere punte.

Ma viene da chiedersi, però, il perché questo rimedio funzioni. Come abbiamo già detto, infatti, l’unione di acqua zuccherata e lievito produce una reazione chimica che genera anidride carbonica (CO2), la quale attira fortemente le zanzare.

Non a caso, infatti, è la sostanza che rende anche il sangue umano appetibile per questi insetti.

Prodotta nel fondo della bottiglia, l’anidride carbonica risalirà a ritroso nella parte superiore della bottiglia capovolta e fuoriuscirà, attirando prima le zanzare nella “trappola” e impedendo, poi, loro di uscire. Per far durare di più la reazione non bisogna mescolare il lievito aggiunto all’acqua.

Modalità di utilizzo

Una volta visto come realizzare la bottiglia in grado di attirare le zanzare, vediamo insieme come utilizzarla e dove posizionarla. Innanzitutto, vi diciamo che questo trucchetto può essere utilizzato sia in casa sia all’aperto.

Tuttavia, è meglio posizionare la bottiglia in un luogo buio e preferibilmente umido.

Potete anche appenderla perforando a due lati opposti la bottiglia (in corrispondenza del nastro che unisce le due parti) e fissando una corda.

Questa miscela di acqua zuccherata e lievito risulta essere efficace per circa due settimane, dopodiché, vi consigliamo di svuotare la bottiglia e riempirla con una nuova miscela.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.