Come togliere le Ragnatele e non farle tornare subito la settimana dopo?

229

Le ragnatele sono un bel problema! Non è proprio piacevole ritrovarcele in casa, soprattutto quando sono presenti anche i ragni!

Di solito, le troviamo quando apriamo un’abitazione dopo tanto tempo oppure quando, per alcuni giorni, trascuriamo qualche angolo della casa.

Tuttavia, spesso e volentieri, succede anche che non ci si accorge subito della presenza di ragni in casa e, di conseguenza, della ragnatele.

Oggi vedremo insieme come togliere le ragnatele ed evitare di farle tornare subito!

Allontanare i ragni

La prima cosa da fare è allontanare i ragni, nel caso in cui si trovassero ancora vicino alla ragnatela.

Questo perché, anche se sono fastidiosi, ucciderli anzitutto non è la cosa più corretta da fare, ma inoltre li farebbe ritornare.

Dunque si devono adottare dei repellenti naturali che possano in qualche modo farli andare via.

I metodi più efficaci sono:

  • Menta: dovete sapere che questi animaletti odiano il fresco e anche un po’ pungente profumo emanato dalla menta. Prendete un flacone spray e riempitelo con acqua tiepida, aggiungete poi 20 gocce di olio essenziale alla menta e spruzzate la soluzione nelle zone da cui provengono i ragni, in particolare negli angoli.
  • Eucalipto: con l’olio essenziale di eucalipto, otterrete lo stesso effetto della menta, ovvero i ragni faranno dietro front. Vi basterà seguire lo stesso procedimento sopra descritto per la menta e il gioco è fatto.
  • Bucce di agrumi: il terzo ed ultimo rimedio può essere d’aiuto per chi non possiede gli oli essenziali che abbiamo appena visto. Ebbene, anche le bucce di agrumi, dato il forte profumo che emanano, faranno allontanare gli aracnidi. Tagliate le bucce di un limone o di un’arancia e spargeteli in tutte le zone da dove provengono i ragni.

Per le ragnatele

Dopo aver allontanato i ragni, vediamo cosa possiamo fare per le ragnatele!

In realtà i metodi sono molto semplici, c’è chi preferisce utilizzare semplicemente una scopa dalle setole morbide o chi un panno umido se ha il muro lavabile.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Oggi vi dirò qualche altro metodo!

Panno elettrostatico

Innanzitutto possiamo utilizzare un panno elettrostatico, quello adoperato anche per togliere la polvere.

Dato che le ragnatele si formano prettamente sui muri e negli angoli di casa, è opportuno scegliere qualcosa che possa trattenere anche la polvere.

Prendete il panno e legatelo alla scopa dalle setole morbide con uno spago o inserendo una molla, girate la scopa e andate a rimuovere delicatamente le ragnatele.

Il panno dev’essere molto pulito, altrimenti rischierete di macchiare il muro.

Dopo esservi disfatti delle ragnatele, vi consiglio anche di spruzzare l’olio essenziale alla menta o all’eucalipto in modo da rendere quella zona della casa non raggiungibile dai ragni.

Aspirapolvere

In alternativa potete usare anche l’aspirapolvere, montando il tubo con l’apposito beccuccio.

Il mio consiglio, prima di azionarla, è mettere delle bucce d’arancia o di limone nel sacchetto, oppure olio essenziale agli agrumi se avere l’aspirapolvere con il serbatoio d’acqua.

Se usate lo scaletto, fate molta attenzione a non sporgervi troppo, dopodiché aspirate con cautela le ragnatele ed rimuovete la polvere in eccesso.

Vedrete che in questo modo avrete una casa pulite e libera dai ragni!