Il Trucco col giornale per togliere la Puzza di Muffa dagli abiti riposti nell’Armadio

1849
come-togliere-puzza-muffa-abiti-armadio

L’armadio, dato che contiene i nostri vestiti e i nostri oggetti personali, è uno dei mobili in casa che dovremmo tenere spesso aperti per far rigenerare l’aria.

Tuttavia non sempre ci ricordiamo di compiere questo passaggio e non di rado avvertiamo una puzza di muffa sia all’interno dell’armadio che sui nostri indumenti.

Per risolvere questo problema, vediamo come togliere la puzza di muffa dagli abiti riposti nell’armadio!

Fondi di caffè

Come potevate immaginare, tra i rimedi per togliere la puzza di muffa ci sono i fondi di caffè, dotati di una grande proprietà anti odore.

Per utilizzarli, dovrete semplicemente prelevarli dalla moka, metterli in un recipiente o una tazza pulita e farli asciugare completamente all’aria aperta.

Una volta asciutti, posizionate 2 o più ciotoline con i fondi negli angoli del vostro armadio e lasciateli finché non avrete notato che la puzza è svanita. Ricordate di cambiarli ogni 2 o 3 giorni.

Un’altra grande proprietà dei fondi di caffè è anche neutralizzare i cattivi odori in frigo! Dunque, prima di gettarli, assicuratevi che non vi possano essere utili in casa!

Carta di giornale

Sembrerà strano, ma dei fogli di carta di giornale possono rivelarsi davvero efficaci per risolvere il problema della puzza di muffa!

Questo rimedio della Nonna può esservi di grande aiuto nel caso in cui vogliate evitare qualsiasi tipo di odore di altri ingredienti naturali!

Bene, per prima cosa dovrete procurarvi dei fogli di giornale come quelli del quotidiano, non delle riviste, altrimenti non otterrete un buon risultato.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Stendete i fogli sul fondo dell’armadio, magari creando anche più di uno strato se vi è possibile. Lasciateli così per circa 2 o 3 giorni, dopodiché lavate l’armadio e vedrete che la puzza sarà sparita del tutto!

Bicarbonato

Protagonista indiscusso dei rimedi naturali, il bicarbonato di sodio non poteva mancare in questo caso!

Saprete già che con questo ingrediente si possono fare tante cose, dal pulire l’intera casa al neutralizzare completamente i cattivi odori.

Ebbene, per togliere la puzza di muffa nell’armadio e dai vestiti vi basterà mettere delle ciotoline con il bicarbonato agli angoli di questa e lasciarli per diversi giorni.

Se vedete che dopo 4 o 5 giorni i la puzza persiste ancora un po’, potete cambiare le ciotole e mettere altro bicarbonato finché i cattivi odori non saranno spariti del tutto!

Aceto Bianco

Anche l’aceto bianco è molto efficace quando si tratta di togliere qualche odore sgradevole!

Così come il bicarbonato, tale elemento naturale è un vero jolly nelle pulizie, potete usarlo per lavare il bagno o nel bucato. Insomma, un vero e proprio alleato!

Trattandosi di un composto liquido, potete mettere sia delle tazzine negli angoli facendo attenzione a non rovesciarle, oppure mettete un panno in microfibra imbevuto con aceto e posizionatelo nell’armadio.

Addio alla puzza di muffa!

Consigli per il lavaggio

Oltre a togliere la puzza di muffa dai vestiti è necessario anche effettuare un’attenta pulizia dell’armadio almeno un a volta al mese.

Tenete presente che l’armadio è uno spazio della casa sempre chiuso e quindi l’aria all’interno di esso si rigenera raramente.

Dunque, ecco alcuni consigli per il lavaggio che vi faranno avere l’armadio sempre pulito e profumato:

  • Far arieggiare almeno una volta al giorno per 15 minuti, in modo da togliere la puzza di chiuso.
  • Lavare con bicarbonato e sapone di Marsiglia: il primo servirà a rimuovere cattivi odori, il sapone invece profumerà e sgrasserà l’armadio. Usate un cucchiaio di ogni prodotto, mescolate con un po’ d’acqua e versate in una bacinella con acqua tiepida. Lavate con una spugnetta e risciacquate con un panno in microfibra.
  • Mettere dei profumatori naturali nell’armadio: potete inumidire qualche batuffolo di ovatta o disco di cotone con oli essenziali, riporli in un sacchetto traspirante e metterli in armadio. In alternativa sempre nei sacchetti potete mettere foglie d’alloro tritate, bucce di agrumi essiccate o fiori di lavanda!

Avvertenze

Controllate sempre che non ci formi la muffa nel vostro armadio e se persiste anche dopo i lavaggi e i vari rimedi, valutate l’opzione di consultare un esperto.