Tutti i Trucchetti con l’Aceto bianco di Alcol che puoi provare in Bagno!

817
aceto-alcol-bagno

Tra i rimedi naturali che conosciamo ci sono alcuni che ormai vengono usati all’ordine del giorno e risultano essere una risorsa preziosa in casa.

Uno di questi è, per esempio, l’aceto bianco d’alcol! Tra i prodotti naturali è quello che si presta meglio per tantissime diverse faccende di casa.

Oggi vedremo il suo utilizzo in una zona della casa che tende ad accumulare lo sporco molto facilmente.

Scopriamo insieme tutti i trucchetti con l’aceto bianco d’alcol in bagno!

Calcare

Il primo metodo per usare l’aceto bianco d’alcol in bagno è contro il calcare!

Infatti le proprietà sgrassanti e pulenti dell’aceto permettono di sciogliere anche lo sporco più ostinato che si accumula in quantità notevoli all’interno del bagno.

Per usarlo, non dovrete far altro che mettere una parte di prodotto direttamente sulla spugnetta e passarla sulle zone interessate.

Potete anche riempire 2/3 di un flacone spray con aceto e la restante parte con acqua calda, poi vaporizzate la miscela sulle parti con il calcare e lasciate agire per un po’ di tempo.

Il calcare sarà solo un lontano ricordo!

Muffa negli angoli

Se c’è una cosa che non manca mai in bagno è la muffa negli angoli!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Che sia all’interno della doccia, sul pavimento o nel soffitto, gli angoli ad un certo punto diventano neri e dopo un po’ di tempo inizierà anche a puzzare.

Ebbene, per evitare tutta questa serie di problemi, non c’è rimedio migliore dell’aceto bianco d’alcol!

Dovrete inumidire un batuffolo d’ovatta o un disco di cotone con dell’aceto e riporlo negli angoli interessati lasciando agire per qualche ora.

Trascorso il tempo necessario andate a rimuovere l’ovatta e togliete gli ultimi residui di muffa con una spugnetta senza strofinare eccessivamente.

Doccia

Anche la doccia è una zona del bagno che risente della presenza molto imponente del calcare.

Infatti se si trascura la sua pulizia, la doccia diventa tutta bianca a causa dell’acqua che si accumula e che fa fatica a venir via!

Se anche a voi capita, non preoccupatevi, c’è una soluzione molto efficace! Dovrete vaporizzare dell’aceto in tutta la doccia (piastrelle, soffione, miscelatore e vetri) e lasciare agire per un po’ di tempo.

Trascorse almeno 2 ore, passate una spugna per strofinare e dopo risciacquate e asciugate per bene, la doccia tornerà come nuova!

Per le ceramiche

Ci sono periodi in cui le ceramiche del bagno perdono la loro caratteristica lucentezza e sembrano opache.

Questo perché si deposita la polvere e si formano delle macchie d’acqua. Quando accade, bisogna agire prontamente in modo da ripristinare la loro naturale brillantezza.

Anche in questo caso, naturalmente, potete servirvi dell’aceto bianco d’alcol mettendone un po’ sulla spugnetta e passandolo su tutti i sanitari.

Successivamente dovrete soltanto sciacquare con un panno in microfibra e acqua calda.

Piastrelle

L’ultima fase di pulizia del bagno è lavare le piastrelle!

Se le avete particolarmente sporche, opache o con qualche macchia ostinata, nulla è meglio dell’aceto bianco d’alcol!

Sono molte le persone che lo scelgono per rendere lucide le piastrelle del bagno e dare un tocco di lucentezza!

Per usarlo, mettete 1 bicchiere di prodotto in un secchio con acqua calda e passate poi al lavaggio del pavimento prima con abbondante acqua e poi asciugando.

Nel caso in cui non vogliate rinunciare a spargere un buon odore, potete aggiungere nel secchio 4 gocce di olio essenziale!

Avvertenze

Vi ricordo che l’aceto non può essere messo su marmo e pietra naturale. Inoltre provate i rimedi descritti prima su un angolino nascosto.