Tutti i Trucchetti per usare l’Acido Citrico in Casa ogni giorno

171
acido-citrico-come-usarlo

Super naturale, estratto dagli agrumi e perfetto in tutti gli angoli della casa: di cosa parliamo?

Semplice del nostro caro acido citrico, un alleato nelle pulizie di cui tutti dovrebbero conoscere a fondo le infinite proprietà che possiede.

Dalla cucina al bagno, l’acido citrico è sempre una buona scelta e oggi scopriremo insieme come usarlo ogni giorno!

Contro il calcare

Un problema che attanaglia il bagno e in parte anche la cucina è il calcare.

Quando vediamo quelle macchie bianche spuntare qua e là significa che c’è bisogno subito di un nostro intervento altrimenti si rischia di rendere impossibile la rimozione.

Ed è qui che l’acido citrico entra in gioco lucidando tutto in poco tempo! Dovrete soltanto mescolare 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua e versare il composto in un flacone spray.

Vaporizzate una quantità abbondante della soluzione sulle zone da trattare e lasciate agire per 10 minuti, poi strofinate con una spugnetta, risciacquate e tutto tornerà come nuovo!

In lavatrice

Sebbene la qualità più riconosciuta dell’acido citrico sia quella anticalcare, ci sono tantissimi altri modi per sffruttarlo!

In lavatrice, infatti, questo prodotto dà il meglio di sé ed è molto versatile, ecco tutti gli usi:

  • Disincrostante naturale: con 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua potete avere un ottimo composto per togliere le macchie nella guarnizione, nel cassettino della lavatrice, sull’oblò e così via.
  • Ammorbidente fai da te: le stesse quantità sopra descritte con l’aggiunta di 10 gocce di olio essenziale a vostro piacimento daranno vita ad un fantastico ammorbidente da usare in ogni lavaggio.
  • Per i lavaggi a vuoto: 1 tazza di acido citrico nel cestello della lavatrice toglierà a fondo calcare e muffa accumulati nell’elettrodomestico.

Lavastoviglie

Non solo in lavatrice, ma anche in lavastoviglie potrete trovare tanti benefici usando l’acido citrico!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Quest’elettrodomestico, proprio come quello visto prima, tende a depositare quantità enormi di calcare, di muffa e di residui di cibo.

Per tale ragione, un lavaggio a vuoto con 150 grammi di acido citrico sciolti in 1 litro d’acqua è quello che serve, almeno una volta al mese, per far tornare la lavastoviglie come nuova.

Inoltre lo potete usare anche come brillantante naturale: usate sempre le stesse dosi e aggiungete 1 cucchiaino di olio essenziale al limone.

Quando preparate il lavaggio, riempite la vaschetta apposita con il brillantante naturale ed ecco fatto!

Per togliere la muffa

Nel momento in cui ci ritroviamo la muffa in casa, la prima cosa che vorremmo fare è chiudere gli occhi e fare come se non avessimo visto nulla!

In realtà, prima si toglie per bene, minore sarà il rischio di rovinare le zone più colpite come muri, doccia, pavimenti e così via.

Sciogliete 1 cucchiaio di acido citrico in 1 tazza d’acqua e usate la soluzione su una spugna per pulire le aree che hanno la muffa.

Nel caso delle pareti dovrete stare attenti a non aggredirlo troppo, tamponate leggermente con un panno in microfibra imbevuto della soluzione e lasciate agire per 30 minuti.

Per quanto riguarda la doccia potete procedere con una spugnetta che strofinerete sempre delicatamente sulla muffa per mandarla via definitivamente.

Nel forno

Il forno è quell’elettrodomestico che, a furia di strofinarlo, ci stanchiamo solo senza avere chissà quale risultato!

Molto spesso non solo soltanto l’olio di gomito, ma anche i metodi giusti contribuiscono a non fare troppa fatica e avere il forno pulito in poco tempo.

Tra questi metodi c’è sicuramente l’acido citrico, fantastico in casi del genere!

Spruzzate una quantità abbondante di prodotto (con le quantità indicate anche precedentemente) su tutte le pareti del forno e poi riscaldatelo per 10 minuti a 180°.

Una volta caldo, spegnetelo e lasciate intiepidire, sarà allora che dovrete procedere con la pulizia e l’incrostazione si toglierà velocemente!

Per gli scarichi otturati

L’acido citrico continua a sorprendere ed essere utile anche quando ci si ritrova degli scarichi otturati o puzzolenti!

Infatti è uno sgorgante naturale che evita tanti prodotti inquinanti donando una fantastica alternativa ecologica.

Versate 1 cucchiaio colmo di acido citrico in ogni scarico (nel caso del WC versate un intero bicchiere) e lasciate che agisca per tutta la notte.

L’indomani versate in ogni scarico un secchio pieno d’acqua molto calda…addio scarichi otturati!

Disincrostante per WC

Ultimo trucchetto che vedremo insieme per usare l’acido citrico ogni giorno è come disincrostante per il WC.

Non di rado vediamo le strisce gialle o nere di calcare che rendono l’aspetto del bagno molto degradante, ma in realtà sono accumuli di calcare che sfuggono al nostro controllo.

Per togliere tutte queste incrostazioni dovrete spargere dell’acido citrico sulle zone interessate e lasciare agire per tutta la notte.

Il giorno dopo completate la pulizia con una soluzione di 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e strofinate con lo scopino, tornerà tutto come nuovo!

Avvertenze

L’acido citrico, sebbene naturale, ha una leggera componente abrasiva. A tal proposito provatelo prima su un angolo non visibile. Inoltre non potete usarlo su materiali in marmo o pietra naturale.