Come usare l’Acqua Ossigenata per fare le Pulizie di Casa

309
acqua-ossigenata-pulizie

Ci sono molti ingredienti che risultano sempre dei validissimi aiuti in casa per fare le pulizie nella maniera più efficace ed ecologica possibile.

Ad oggi sono molte le persone che si preoccupano dell’impatto ambientale scegliendo prodotti che non inquinano troppo l’aria.

Tra questi possiamo menzionare l’acqua ossigenata, un elemento che abbiamo sempre sott’occhio, ma del quale non conosciamo quasi nulla.

Vediamo insieme come usarla per pulire varie aree della casa tutti i giorni!

Per il Calcare

Quando si tratta di mandare via il calcare l’acqua ossigenata dà proprio il meglio di sé!

Infatti la sua proprietà pulente riesce a sciogliere anche le macchie più ostinate di calcare in poco tempo e senza fatica.

Tutto quello che dovrete fare è mettere qualche goccia di prodotto direttamente sulla spugnetta e strofinare su tutte le zone interessate, in particolare ve la consiglio in bagno.

In alternativa potete riempire un vaporizzatore metà con acqua ossigenata, metà con acqua normale e aggiungere il succo di 1 limone.

Vaporizzate sulle macchie di calcare, lasciate agire per qualche minuto e poi risciacquate…il risultato sarà fantastico!

Mai più muffa

Non solo il calcare, ma anche la muffa rappresenta un bel problema in casa.

Per dire addio alla muffa servono degli ingredienti che possano essere efficaci e allo stesso tempo non rovinare le superfici. In questo caso l’acqua ossigenata viene in nostro soccorso!

Non dovrete far altro che inumidire un panno in microfibra e aggiungere dell’acqua ossigenata, poi tamponate sulle zone che presentano la muffa come muri, angoli del bagno, mobili e così via.

Passate il panno in maniera delicata e lasciate che agisca per diversi minuti, successivamente dovrete risciacquare e togliere via i residui con una spugna morbida.

Una volta risciacquato la muffa sarà solo un ricordo!

Per le fughe annerite

Quante volte rivolgiamo lo sguardo verso il pavimento e notiamo che le fughe sono particolarmente annerite?

Purtroppo la polvere e lo sporco che vi si insinuano all’interno sfuggono al nostro controllo ed è per questo che, di tanto in tanto, bisogna sgrassarle per bene.

Dovrete preparare una pasta densa con 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio e acqua ossigenata a filo per ottenere un composto dalla consistenza di un gel.

Mettete su uno spazzolino dalle setole morbide e iniziate a strofinare sulle piastrelle, poi lasciate agire il tutto per 5 minuti.

Successivamente risciacquate ed ecco che le fughe saranno tornate nuove!

N.B. Non potete usare questo metodo su pavimenti come marmo o pietra naturale.

Nella doccia

La doccia è una delle aree della casa che tende a sporcarsi di più in assoluto!

Forse, però, non sapevate che è proprio nella doccia che l’acqua ossigenata risulta molto preziosa al punto che non ne potrete fare a meno.

Dovrete usarla come detergente naturale per pulirla interamente, dal calcare, ai residui di sapone fino alle macchie ostinate.

Un metodo molto amato è quello di bagnare dell’ovatta con il prodotto e disporla in fila sui binari anneriti della doccia per togliere tutta la muffa. Basterà farla agire per un po’ di tempo e dopo strofinare e sciacquare via i residui.

Per tutte le altre zone non dovrete far altro che usare l’acqua ossigenata su un panno in microfibra o su una spugnetta.

In lavatrice

Anche la lavatrice rientra nelle pulizie di casa, per cui non posso fare a meno di menzionarla!

A tal proposito l’acqua ossigenata è ottima per svolgere diversi compiti, vediamone alcuni:

  • Lavaggi a vuoto: 1 tazza di acqua ossigenata sarà sufficiente per avviare un lavaggio a vuoto a temperature alte che pulirà tutto l’elettrodomestico.
  • Per il cassettino della lavatrice: bagnate una spugna morbida e spargete sopra una quantità consistente di acqua ossigenata, poi posizionatela nel cassettino e lasciate agire per qualche minuto. In seguito basterà risciacquare e sarà come nuovo.
  • Per pretrattare le macchie sui bianchi: anche quelle più ostinate come macchie di sangue possono andar via se spargere un po’ di prodotto sullo sporco prima di mettere in lavatrice.

Mobili ingialliti

I mobili bianchi non sono più comunissimi negli appartamenti, ma c’è chi ancora li sceglie per arredare la casa!

Tuttavia questi con il tempo tendono a diventare gialli e a presentare quegli aloni particolarmente antiestetici, ma l’acqua ossigenata è fantastica al fine di mandarli via.

Dovrete mettere un po’ di prodotto su una spugnetta morbida e strofinare energicamente sulla macchia, poi lasciate agire per qualche minuto e risciacquate.

Ripetete il passaggio finché l’alone non sarà andato definitivamente via, potete potenziare l’azione pulente con un po’ di bicarbonato di sodio.

Per sbiancare le ceramiche

Ultimo metodo che vediamo con l’acqua ossigenata nelle pulizie di casa è per sbiancare le ceramiche!

Avete presente quando i sanitari diventano un po’ scuri a causa della polvere e perdono la loro tipica lucentezza? Beh, l’acqua ossigenata è fantastica per farle brillare di nuovo!

Spargete un po’ di prodotto sulla spugna, poi versatene un po’ anche nella tazza interna del WC così da prevenire gli aloni gialli.

Strofinate su tutte le ceramiche e dopo risciacquate per bene…torneranno come nuove!

Avvertenze

Vi ricordo di usare i rimedi descritti prima in angoli nascosti per non rischiare di danneggiare o macchiare gli elementi.