Una maglietta di cotone per domare i capelli crespi

597
capelli ricci

I capelli crespi sono la croce di molte donne che si ritrovano in testa una chioma indomabile e dall’aspetto poco curato. La scelta di uno shampoo e di prodotti per lo styling specifici non sempre bastano a tenere a bada i capelli crespi forse perchè la soluzione è semplicemente nascosta…nell’armadio.

Una comunissima t-shirt di cotone, adoperata nel modo giusto, riesce a domare i capelli crespi perchè semplicemente dopo la shampoo riesce ad assorbire l’acqua senza però eliminare lo strato di idratazione più superficiale del capello, fondamentale per non farlo diventare crespo.

Per provare l’efficacia di questa tecnica basta prendere una vecchia t-shirt di cotone che non si usa più, preferibilmente maxi in larghezza o in lunghezza se si hanno i capelli molto lunghi (via libera al saccheggio tra le magliette del proprio compagno se non se ne ha una abbastanza grande); è bene tagliare le maniche, soprattutto se lunghe, perchè darebbero solo fastidio.

Una volta fatto lo shampoo usando i soliti prodotti si strizzano leggermente i capelli e si tamponano delicatamente con la maglia di cotone che va usata, in questa prima fase, come un’asciugamano. Dopo questa operazione bisogna legare i capelli con una pinza ed indossare la t-shirt solo per il collo, sciogliere i capelli ed abbassare la testa; a questo punto bisogna tirare lo scollo della maglietta verso la fronte, come se fosse una fascia e quando i capelli sono completamente raccolti nella t-shirt bisogna arrotolarla a turbante come si fa solitamente con il telo. Dopo una posa di circa 10 minuti si procede alla normale asciugatura.

Il trucco dietro questa tecnica sta nella capacità del cotone di assorbire solo l’acqua in eccesso assorbita dai capelli senza seccarli, a differenza del telo di spugna che ha una superficie grossolana con un maggiore potere assorbente. Un risultato molto simile a quello del cotone della t-shirt, che è un metodo molto casalingo, si ottiene anche con la microfibra.

La tecnica del plopping per asciugare i capelli

Per evitare i capelli crespi esiste un altro metodo che utilizza sempre una t-shirt di cotone ma questa volta per l’asciugatura dei capelli. Dopo aver lavato i capelli e applicato gli abituali prodotti per lo styling (schiuma, olio, gel) bisogna distendere la maglietta o il telo di cotone su una superficie piana (Fase 1), a testa in giù appoggiare i capelli nella zona centrale (Fase 2), attorcigliare le estremità laterali della maglietta avendo cura di non prendere anche i capelli (Fase 3) ed infine legare indietro le due code dietro il turbante (Fase 4).

plopping

La tecnica del plopping vuole un’asciugatura naturale che va  fino a 2-3 ore, un tempo di posa che varia in base a quanto sono crespi i capelli, quindi occorre fare diverse prove per trovare l’effetto migliore. In mancanza di tempo o per non restare con i capelli umidi in testa per troppo tempo (povera cervicale!) si possono tenere i capelli avvolti nel turbante solo per mezz’ora e poi completare l’asciugatura con il diffusore.

Il plopping è consigliato soprattutto per capelli lunghi o ad altezza spalle, perchè quelli troppo corti potrebbero prendere una piega strana. Come tecnica di asciugatura è indicata soprattutto per i capelli ricci o quando si vogliono ottenere onde naturali.