Come asciugare i vestiti sul Termosifone e non fare l’umidità in casa?

520
panni-termosifone

Nei mesi freddi, con l’abbassarsi delle temperature e con intemperie più frequenti, asciugare i vestiti può diventare spesso un problema.

Stenderli all’esterno può significare dover correre a toglierli non appena il cielo si annuvola oppure doverli “salvare” dalle piogge che possono bagnarli.

Così, in molti scelgono di stendere i vesti appena tolti dalla lavatrice in casa, mettendoli accanto o addirittura sopra il termosifone acceso.

Si tratta di un trucchetto sicuramente molto comodo, ma che, secondo alcuni esperti, è meglio non fare.

Problemi

Vediamo innanzitutto quali sono i problemi, e a volte i rischi, connessi all’asciugare i vestiti sul termosifone.

Aumento di umidità

Quando asciughiamo i vestiti vicino al termosifone, l’acqua che li impregna finisce nell’aria della stanza, aumentando il tasso di umidità ambientale.

Quando questo diventa troppo alto, può rendere l’ambiente insalubre per l’uomo: il tasso di umidità ambientale ottimale, in casa, deve infatti essere compreso tra il 40 e il 60%. Se asciughiamo i vestiti vicino al termosifone, questo può salire temporaneamente anche oltre l’80%.

Diffondersi di muffe

Una delle conseguenze dell’aumento del tasso di umidità, causato dall’asciugare i vestiti vicino al termosifone, è il creare un ambiente favorevole a muffe e funghi.

In particolare, possono crearsi macchie sul muro, erosione dell’intonaco e distacco delle carte da parati, oltre a danneggiare i mobili. Ma, cosa ancor più grave, può svilupparsi l’aspergillus fumigatus, una muffa molto pericolosa per chi soffre di asma o è regolarmente colpito da tosse o allergie.

Attenzione: al primo segno che casa vostra è infestata da una muffa, rivolgetevi a uno specialista.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dispendio energetico

Altro problema legato all’asciugare i vestiti sul termosifone è il dispendio energetico.

Infatti, quando mettiamo i vestiti bagnati sul termosifone impediamo al calore di diffondersi correttamente. Di conseguenza, occorrerà più calore (dunque, più energia) per riscaldare l’ambiente.

Questo fenomeno ha anche un risvolto economico in quanto spenderete di più per riscaldare casa vostra.

Soluzioni

Scopriamo, però, quali sono le soluzioni corrette per asciugare i vestiti nei mesi freddi o comunque le condizioni per farlo al chiuso senza problemi.

Prova con lo stendino

Un modo per non poggiare direttamente i panni sul termosifone è quello di utilizzare uno stendino piccolo ma funzionale anche in casa. L’umidità è generata dal calore che viene a contatto con i tessuti, perciò possiamo mettere uno stendino in prossimità del termosifone.

In questo modo possiamo trasmetterne il calore sui panni, che si asciugheranno senza creare alcun cattivo odore.

Stenderli all’aperto

Anche in inverno, stendere i vestiti all’aperto è possibile. Fatelo al mattino, quando le ore buie (e l’abbassamento delle temperature) sono ancora lontane.

Inoltre, preferite stendere i vestiti in un luogo coperto, magari su uno stendino in un luogo coperto del balcone: in questo modo, l’eventuale pioggia non li bagnerà.

Usare l’asciugatrice

Altra soluzione, più dispendiosa, è quella di utilizzare l’asciugatrice.

Ovviamente dovete disporne una e stare attenti nell’utilizzarla in modo corretto e senza sprechi. Con l’asciugatrice potrete ottenere vestiti asciutti in pochissimo tempo e senza far aumentare l’umidità domestica.

Ricordate che basta poco per profumare i vestiti in asciugatrice: esiste un semplice trucchetto.

Selezionare i vestiti

Asciugare i vestiti sul termosifone è comunque possibile a patto che si tratti di indumenti molto piccoli.

Calzini (che spesso scompaiono durante il lavaggio) o biancheria intima si asciugano molto rapidamente e immettono nell’aria un quantitativo di acqua abbastanza basso. Di conseguenza, il tasso di umidità ambientale non aumenterà.

N.B: è sempre meglio, inoltre, mettere i vestiti vicino al termosifone e non direttamente su di esso.

Aprire le finestre

Non volete rinunciare all’asciugare i vestiti vicino al termosifone? Almeno aprite le finestre!

In questo modo, favorirete il ricambio d’aria in modo che l’umidità fuoriesca e il tasso di umidità in casa resti abbastanza costante.

Ovviamente, in inverno, tenere le finestre aperte significa far entrare anche il freddo, ma almeno non incorrerete nei problemi di questo sistema di asciugatura!

Un trucchetto consiste nel mettere nella stanza anche delle piante che favoriscono il ricambio d’aria e riducono l’umidità.

Evitare alcune stanze

Inoltre, se continuate ad utilizzare questo metodo di asciugatura, non fatelo in alcune stanze dove passate molto tempo.

Evitate la camera da letto: qui, infatti, passiamo molte ore respirando un’aria che deve essere pura e non troppo umida o potremmo incorrere in problemi di salute anche seri.

L’ideale è scegliere stanze che, già di per sé, hanno un tasso di umidità più alto, come ad esempio il bagno.

Da sempre sono appassionato di prodotti biologici, del loro utilizzo e di tutto quello che è benessere. Credo che la parola "ecologia" sia sinonimo della parola "futuro".