Vai al contenuto

Le Piante Pendenti più belle da mettere sulle Mensole in Cucina

Redazione
piante-da-mettere-mensole-cucina

hio vuole la sua parte e se di tanto in tanto dalle nostre mensole in cucina penzolano lunghi rami pendenti con belle foglie variegate l’impatto è senz’altro gradito.

Arredare la nostra cucina, probabilmente l’ambiente domestico maggiormente vissuto e frequentato, con piante pendenti dona all’ambiente quel tocco tropicale che non guasta.

Sai quali piante puoi mettere sulle tue mensole? Ti auto a fare una selezione di quelle maggiormente adatte per questa stanza della tua casa.

Che tipo di piante stanno bene in cucina?

La cucina è spesso al stanza più calda della casa, visto i fuochi e gli elettrodomestici di cui facciamo uso. Questo va tenuto in considerazione nella scelta delle piante da disporre sulle nostre mensole in cucina.

Non dimenticarti che oltre ad essere calda, la cucina è spesso umida per i vapori spigionati solitamente, alto elemento da tener presente nella scelta delle nostre amiche verdi.

Pothos

Vista la sua tenacia in qualsiasi tipo di ambiente e l’adattabilità il Pothos, anche detto erba del Diavolo, è a prova di pollice nero nel vero senso della parola.

Ti chiede solo una cosa, che l’ambiente sia umido al punto giusto per poter prosperar e respirare al meglio e vista la parvenza tropicale che da all’ambiente, di sicuro non te ne pentirai, anzi ne vorrai sempre di più.

Vite d’argento

Le sue foglie variegate con toni di verde scuro e macchie argentate, a forma di cuore, sono inconfondibili.

Non c’è posto migliore delle tue mensole in cucina per dare il giusto posto a questa varietà di pothos.

Ama la luce indiretta intensa e le temperature calde fino ai 26 gradi.

Ah dimenticavo! Se ti piacciono questi Consigli Naturali posso inviarteli ogni giorno direttamente su Messenger! Iscriviti al mio Canale! Ti aspetto!

Pothos gold

Il pothos gold è senz’altro il pothos per eccellenzala varietà più comune, tra le più resistenti e tenaci in termini di temperatura e luce.

Sono proprio le sue splendide e grosse macchie dorate che compongono la variegatura sulle foglie, a dargli il nome di pothos gold, appunto “d’oro”.

Marble queen

La Marble Queen è tra le specie più belle con le sue foglie che sembrano essere state macchiate da spruzzi di vernice.

Questa particolare varietà tende a variegare e macchiare le sue foglie a seconda della luce che riceve.

Maggiore sarà l’intensità della luce ricevute, maggiore sarà la varietà di macchie sulle sue foglie.

Felce

La felce di Boston con le sue minuscole foglioline su lunghi steli e tra le piante d’appartamento che risulta particolarmente appariscente se pende da una mensola.

Non tutti sanno che la felce di boston non disdegna affatto i luoghi poco luminosi. Questo perché odia luce diretta del sole.

Puoi tenerla su un davanzale non molto luminoso o magari proprio in cucina se hai una finestra piccola e una stanza umida.

Monstera adansonii

Conosciuta per le sue inconfondibili foglie grosse e bucate, la monstera, nelle sue molte varietà cresce velocemente e abbondantemente.

Si tratta pur sempre di una pianta tropicale e la cucina ha tutti gli elementi per vederla crescere pendente.

Si adatta facilmente ad ogni ambiente e resiste bene anche se esageri con le innaffiature.

Filodendro a forma di cuore

Nota per essere molto ricercata per il fogliame a forma di cuore e la sua capacità di crescere rapidamente.

Il filodendro sta proprio bene in casa, in qualsiasi stanza, umida o poco luminosa e la cucina va più che bene.

Ceropegia woodii

I suoi steli sottilissimi e le foglioline a forma di cuore rendono questa pianta popolare e spettacolare.

Il suo filo di cuori che pende da una mensola in cucina non può di certo mancare, donando all’ambiente un tocco di eleganza.

Condividi

COSA SCOPRIRAI