Se usi questo aceto, puoi pulire tutta la casa, dalla cucina al bagno!

486
come-pulire-casa-aceto-bianco-alcol

Ormai in casa è un prodotto fisso, poche persone, soprattutto chi utilizza sempre rimedi naturali, sanno rinunciare all’efficacia dell’aceto bianco di alcol.

Le sue molteplici proprietà permettono di sostituirlo ai tradizionali detersivi che sono aggressivi e inquinano l’ambiente.

Se non l’avete ancora provato o se non sapete come sfruttarlo al meglio, leggete i miei consigli su come pulire la casa con l’aceto bianco di alcol!

Cos’è l’aceto bianco di alcol?

In primo luogo, è bene che sappiate che si tratta di un liquido diverso dagli altri aceti quali quello di mele, di vino e così via.

Infatti questo tipo di aceto non si può utilizzare a scopo alimentare per condire i piatti in cucina, dunque la sua utilità si concentra interamente per la pulizia della casa!

È composto dalla doppia fermentazione di alcuni ingredienti come malto, riso, zucchero e frutta. Il suo odore è un po’ forte, ma dopo averlo utilizzato andrà via in pochi minuti!

Adesso entriamo nello specifico e vediamo cosa possiamo fare con questo fantastico ingrediente!

N.B. Come per gli altri tipi di aceto, anche questo non può essere utilizzato nel caso in cui abbiate superfici in marmo.

In cucina

Dopo aver specificato che il uso non è alimentare, possiamo dire che in cucina lo possiamo utilizzare eccome! A quale scopo? Praticamente per tutto, o quasi!

Per l’acciaio

La maggior parte delle cucine hanno varie componenti in acciaio: il lavello, il piano cottura, la cappa e utensili vari.

Se vogliamo rendere lucida la nostra cucina e liberarla dal calcare che si accumula quotidianamente, l’aceto bianco di alcol vi sorprenderà senz’altro!

Quando sgrassate la cucina, basterà metterne qualche goccia direttamente sulla spugnetta e passarla su tutti i ripiani in acciaio. Dopodiché dovrete sciacquare con un panno ben strizzato e voilà: la vostra cucina sarà splendente e non avrà aloni.

Potete utilizzarlo anche con tutti gli altri tipi di superfici, come mobili o top della cucina, ad esclusione del marmo.

In frigo

L’aceto bianco d’alcol è utilizzato molto anche per la pulizia del frigo e per eliminare i cattivi odori!

Se dovete pulire, svuotate interamente il frigo, riempite poi un secchio d’acqua e aggiungete un bicchiere e mezzo d’aceto.

Immergete nel secchio un panno in microfibra e passatelo su tutte le pareti del frigo, sui vetri e nelle vaschette. In caso di macchie, potete aiutarvi prima con una spugnetta non abrasiva.

Per eliminare i cattivi odori, invece, vi basterà inserire mezzo bicchiere o una tazzina da caffè piena d’aceto all’interno del frigo e tutta la puzza andrà via!

Per gli scarichi

C’è chi lo sceglie anche per disgorgare gli scarichi, in quanto in essi si accumula il calcare e abbiamo visto prima che quest’ingrediente è ottimo contro il calcare.

Dunque, tutto quello che dovrete fare è riempire un secchio d’acqua bollente e aggiungere mezza bottiglia d’aceto bianco all’interno, successivamente, facendo molta attenzione a non scottarvi, versate la miscela ottenuta in tutti gli scarichi.

Vedrete che dopo saranno più puliti! Inoltre potete utilizzare questo metodo anche nel caso in cui abbiate cattivi odori che provengono dai tubi di scarico.

In bagno

Nel bagno, luogo in cui si accumulano molti germi e batteri, l’aceto bianco aiutarvi a neutralizzarli completamente.

Una delle sue maggiori proprietà, infatti, è proprio quella anti-batterica: non c’è nulla di più indicato, quindi, nei nostri bagni!

Così come in cucina, in bagno si forma il calcare e anche in quantità maggiore. Ci ritroviamo ogni giorno a doverlo combattere nella doccia, sui rubinetti, sulle piastrelle e così via.

In questo caso, vi consiglio di riempire un contenitore spray con l’aceto e magari due cucchiai di succo di limone per contrastare l’odore.

Spruzzate poi la soluzione ottenuta su tutte le superfici del bagno, in particolare sui rubinetti e il soffione della doccia e lasciare agire per qualche minuto.

In seguito passate una spugnetta per rimuovere definitivamente lo sporco e risciacquate con acqua calda.

Attenzione! Anche in questo caso vi ricordo che se avere il bagno in marmo, non potrete usate l’aceto.

Per il bucato

Diffidate da ammorbidenti che ci vengono proposti ogni giorno, il vero alleato di un bucato pulito e soprattutto morbido è proprio l’aceto bianco d’alcol.

Molte persone hanno totalmente sostituito l’ammorbidente con questo ingrediente e hanno scelto il profumo da dare i loro vestiti con gli oli essenziali!

Infatti, mettere 100 ml d’aceto bianco di alcol nella vaschetta dell’ammorbidente e aggiungere 4 gocce di olio essenziale, vi farà avere un bucato perfetto: provare per credere!

Contro i cattivi odori

Data la sua forte azione pulente, questo prodotto può neutralizzare anche i cattivi odori in casa!

Pensate, ad esempio, a quando cuciniamo i cibi dall’odore particolarmente forte oppure se, ahimè, si fuma in casa: gli odori si impregnano nel nostro ambiente e non saranno tanto graditi a chi viene da fuori.

Dunque, create una miscela con 200 ml d’acqua e 2 tazzine d’aceto bianco, versatela in un contenitore spray e spruzzatelo in tutti gli ambienti. Potete aggiungere il succo di limone o qualche goccia di olio essenziale per lasciare anche un buon profumo!

Per lucidare l’argento

In ultimo, vediamo come utilizzare l’aceto bianco d’alcol per lucidare l’argento!

Esistono tanti metodi naturali per eliminare l’ossidazione dagli oggetti in argento e farli tornare come nuovi, da ora potete provare anche quello con aceto bianco.

Vi basterà inumidire un panno in microfibra con qualche goccia d’aceto e passarlo su tutto l’oggetto finché non avrà riacquisito la sua brillantezza!

Avvertenze

Ricordo ancora una volta che l’aceto non è indicato per le superfici in marmo o in pietra naturale, quindi assicuratevi bene di poterlo utilizzare.