Argilla verde: usi e proprietà

1.769 views
argilla verde

L’argilla verde, con la sua azione purificante, può fare meraviglie per risolvere molti problemi legati alla pelle come acne, pelle grassa ed eczema.

L’argilla è conosciuta sin dalla preistoria e fu la vera prima sostanza curativa usata dai nostri antenati. Anche la scienza moderna ne ha oggi confermato le proprietà benefiche.

Questo composto è un minerale dal forte potere assorbente, composto da residui di piante decomposte e tracce di calcio, allumino, magnesio, silice, fosforo, rame e zinco. È l’acqua ad attivare le sostanze nutritive di questi elementi, sprigionandone l’azione pulente e disintossicante.

In cosmesi, l’argilla funziona grazie ad un principio osmotico che spinge il sebo e le impurità a uscire dalla pelle, portando i minerali all’interno dei tessuti.

Le proprietà dell’argilla sono davvero innumerevoli: drenanti, mineralizzanti, purificanti, schiarenti, rivitalizzanti, disintossicanti, cicatrizzanti, astringenti, rigeneranti, antibatteriche, antisettiche, detergenti e assorbenti.

Vediamo insieme tutte le proprietà benefiche dell’argilla verde e come utilizzarla per i nostri trattamenti di bellezza.

Preparare il composto di argilla verde

La poltiglia usata per i nostri trattamenti curativi e di bellezza non è altro che polvere di argilla mescolata con semplice acqua. Per prepararla, basterà versare l’argilla in una ciotola abbastanza capiente (che non sia di metallo) e aggiungere acqua finché la polvere non sarà sommersa.

Mescolate bene con un cucchiaio – anche questo di un materiale che non sia metallo – e lasciate riposare per due ore affinché l’argilla assorba completamente l’acqua. Una pasta troppo liquida è più difficile da tenere in posa sulla pelle, quindi assicuratevi che la poltiglia abbia la consistenza giusta per aderire facilmente.

Mantiene la pelle in salute

Questo prodotto organico è ricco di minerali essenziali, come calcio, magnesio, fosforo, zinco, selenio e ferro. La sua applicazione rivitalizza le cellule che aiutano a contrastare la pelle spenta. Una maschera due volte a settimana è l’ideale per ridare vita al viso; se avete la pelle tendente al secco, limitate il trattamento ad un solo giorno a settimana.

Elimina il sebo in eccesso della pelle

L’abilità del’argilla verde di assorbire il grasso in eccesso la rende un’ottima soluzione per contrastare la pelle grassa. Punti neri e brufoli provocati dall’eccesso di sebo sulla pelle non saranno più un incubo. L’applicazione può essere effettuata dalla due alle quattro volte a settimana, a seconda dell’oleosità della pelle.

Il risultato sarà la purificazione delle zone con più sebo, per rivelare un viso luminoso e sano.

Combatte l’acne

Le sue qualità assorbenti sono molto efficaci anche per il trattamento dell’acne. L’argilla verde depura la pelle, rimuove le cellule morte e le impurità dai pori ostruiti. Anche le tossine più profonde vengono efficacemente eliminate con una maschera all’argilla, contrastando la comparsa dei tanto odiati brufoli.

Oltre a ridurre le impurità – se tolto dal viso prima che si asciughi – questo trattamento dona un certo grado di idratazione che renderà la pelle visivamente più giovane.

Mitiga le scottature

L’argilla verde è indicata per il trattamento di bruciature moderate e tenui. L’uso di questo prodotto organico può aiutare ad alleviare il malessere associato alle scottature. Le sua proprietà assorbenti proteggono la pelle dalle possibili infezioni ed evitano l’aggravarsi di quelle già esistenti.

Applicando con costanza un trattamento all’argilla verde è probabile che bolle e rossori non compaiano in modo invasivo. Inoltre, rimuove le impurità, promuove la rigenerazione cellulare e previene la formazione di cicatrici. Per ricevere il massimo del sollievo sulle scottature, create il composto di argilla utilizzando acqua fresca: sarà un toccasana per la pelle bruciata.

Migliora le ulcere della pelle

La capacità dell’argilla verde di curare le ulcere infiammate e infettate è alta. Una volta applicata, i risultati dati dalle sua proprietà assorbenti sono quasi immediati sui tessuti colpiti da infezione, che riescono così ad accelerare il processo di guarigione.

Per il trattamento di ferite dolenti, innanzitutto bisogna coprire la zona con delle garze sterili e applicarvi il composto di argilla e acqua al di sopra.  Rimuovete il tutto dopo 20-30 minuti e riapplicate una nuova fasciatura all’argilla ad intervalli regolari per accelerare la guarigione.

Agisce contro l’eczema

Le proprietà disintossicanti del nostro composto organico agiscono anche per il trattamento dell’eczema. Un bagno con l’argilla, una o due volte la settimana, riduce le infiammazioni provocate dall’eczema. Aggiungete una tazza di polvere di argilla verde in una vasca contenente acqua calda.

Verificate che la polvere venga distribuita equamente e immergetevi per un tempo che va dai 20 ai 40 minuti: più tempo resterete a rilassarvi a mollo, più tossine verranno rimosse dalla pelle. Se ripetuto con regolarità, potrete aggiungere più polvere d’argilla all’acqua (fino a quattro cucchiai). Questo naturale bagno disintossicante cura l’eczema e l’aspetto generale della pelle.

L’eczema può tuttavia essere trattato anche con l’applicazione diretta: basta massaggiare un po’ di composto preparato con acqua e lasciare in posa per un’ora prima di risciacquare. Seguite questa routine curativa due volte al giorno per notare risultati visibili.

L’argilla verde è un trattamento economico e facile da preparare. La si può trovare in erboristeria e negozi biologici. Attenti a scegliere solo polvere di argilla pura: controllate sempre l’INCI per evitare di acquistare miscele di altre sostanze.

Alessandra Montefusco
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di rimedi naturali e cosmetica ecobio sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime novità del settore e sulle potenzialità dei prodotti che madre natura ci ha donato.Mi occupo di comunicazione e lavoro nel settore degli audiovisivi. Amo la musica - mia grande passione - la letteratura, il cinema, le passeggiate all’aria aperta e…il cibo!