4 rimedi naturali per togliere il Calcare dalla Lavatrice

268
calcare-in-lavatrice-rimedi

La lavatrice è uno degli elettrodomestici della casa di cui non possiamo fare a meno poiché ci risparmia molto lavoro dal momento che lava per noi una larga mole di vestiti in poco tempo.

Proprio per il suo utilizzo eccessivo, però, tende facilmente a sporcarsi e ad essere soggetta alla formazione di calcare che, con il passare del tempo, potrebbe compromettere la sua funzionalità.

Per questo, oggi vedremo insieme come togliere il calcare dalla lavatrice e tornare ad avere un bucato profumato utilizzando alcuni ingredienti che già avete in dispensa o, in ogni caso, facili da reperire!

Bicarbonato di sodio

Il primo rimedio che vi proponiamo è il bicarbonato di sodio, il quale è noto per le sue proprietà pulenti, sbiancanti, sgrassanti e anti-calcare. Inoltre, è in grado di neutralizzare anche i cattivi odori che spesso si formano in questo elettrodomestico!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è aggiungere un cucchiaino di bicarbonato nel cassetto della lavatrice, avendo cura di diluirlo con dell’acqua così da non ostruire i tubi, e procedere, poi, con un lavaggio a vuoto.

Per un effetto più efficace, potete anche aggiungere il bicarbonato ad ogni lavaggio, così da eliminare anche tutti i cattivi odori, dati dai residui di calcare e detersivo.

Aceto di vino bianco

Un altro ingrediente che può venire in vostro soccorso in caso di calcare in lavatrice è l’aceto, il quale è considerato un anticalcare naturale. Inoltre, come il bicarbonato, è in grado di rimuovere i cattivi odori. Non a caso, viene utilizzato anche per togliere la puzza dal frigorifero!

Versate, quindi, un litro di aceto di vino bianco nel cestello della lavatrice e avviate un lavaggio a vuoto a circa 60°: il vostro elettrodomestico sarà come nuovo! Vi consigliamo di ripetere quest’operazione una volta al mese!

N.B C’è un lungo dibattito sull’utilizzo dell’aceto in lavatrice e sul suo impatto non proprio ecologico sull’ambiente, sebbene sia, di gran lunga, meno inquinante rispetto a molti detersivi disponibili in commercio.

Acido citrico

Se volete provare un’alternativa più ecologica dell’aceto, ma altrettanto efficace, vi consigliamo l‘acido citrico, il quale è indicato anche per liberare la lavastoviglie dal calcare!

Versate, quindi, 150 grammi di acido citrico nel cestello della lavatrice e azionate un ciclo di lavaggio a vuoto, prediligendo temperature più alte così da rendere più efficace il rimedio.

In alternativa, potete anche diluire la stessa quantità di acido citrico in 1 litro di acqua e versare, poi, la miscela così ottenuta nella vaschetta del detersivo. Il calcare in lavatrice sarà solo un brutto ricordo!

E non è finita qui! Ecco anche un VIDEO con tutti i procedimenti per togliere il Calcare dalla Lavatrice!

Sale

Dopo l’aceto e il bicarbonato, c’è un altro ingrediente da dispensa che può venire in vostro soccorso in caso di calcare in lavatrice. Di cosa stiamo parlando? Del sale, il quale è in grado di ridurre la durezza dell’acqua limitando in questo modo le ostruzioni date dal calcare. Inoltre, è utile anche per assorbire i cattivi odori e l’umidità!

Vi basterà versare 1 kg di sale nel cestello della lavatrice e far partire un lavaggio lungo ad alte temperature. Addio calcare in lavatrice!

Per mantenere i risultati costanti nel tempo, vi consigliamo di effettuare quest’operazione regolarmente una volta al mese.

Anticalcare fai da te

Se il calcare sembra essere molto ostinato e fatica ad andar via con i rimedi visti finora, allora è il caso di coniugare più ingredienti insieme, in modo da ottenere un anticalcare fai da te. Munitevi, quindi, di:

  • 2 cucchiai di sale grosso
  • 1 cucchiaio di bicarbonato
  • 1 bicchiere d’acqua (meglio se demineralizzata)

Tutto ciò che dovrete fare, a questo punto, è versare tutti gli ingredienti ad uno ad uno nel cassetto della lavatrice e azionare un ciclo a vuoto ad almeno 60°. Ora attendete e noterete che del calcare non ci sarà più traccia e la vostra lavatrice sarà come nuova!

Avvertenze

Consigliamo di consultare sempre le indicazioni sul libretto di istruzioni prima di procedere e di tenere la spina della corrente staccata per procedere alla pulizia in tutta sicurezza.

Consigliamo, inoltre, di contattare un tecnico esperto qualora il problema dovesse persistere.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.