Calza della Befana fatta con materiale riciclato

918
calza_della_befana_fai_da_te

La festa dell’Epifania si sta avvicinando. Come da consuetudine, si regalano ai bambini o ai propri cari la celebre calza ricca di dolciumi e leccornie.

Di solito la acquistiamo nei negozi già riempite di dolci e caramelle. Ma in realtà ci sono tantissime alternative per realizzarle a casa con del materiale riciclato.

Vecchi maglioni, pezzi di stoffa, calze di lana e guanti.. Con un po’ di fantasia possiamo realizzare delle calze uniche e bellissime. Vediamo insieme come.

Calza con pannolenci

Il pannolenci è una stoffa calda, ma allo stesso tempo sottile e resistente. Si riesce a tagliare con facilità e può essere assemblata tranquillamente con della colla a caldo.

La colla a caldo è utilissima per molti lavoretti fai da te, e si rileva di facile utilizzo soprattutto per chi non ha dimestichezza con ago e cotone e preferisce quindi non cucire.

Per realizzare una calza della befana fai da te con del pannolenci bisogna per prima cosa disegnare il modello della calza.

Possiamo servirci di un cartoncino (che è un po’ più doppio della carta semplice) e disegnare la nostra calza. Può aiutarci un calzino che già possediamo o realizzarlo a mano libera a seconda della grandezza e dello stile che vogliamo dare alla calza.

Una volta fatto il disegno, aiutandoci con delle forbici, tagliamo i bordi. Il cartoncino farà da carta-modello.

Prendiamo due pezzi di pannolenci. Se non ne disponiamo, possiamo utilizzare due pezzi di stoffa in nostro possesso o anche un vecchio plaid. Dopo averli poggiati sul piano di lavoro possiamo tagliare i due strati.

Aiutandoci con del gesso da sarto ma anche una matita bianca (più semplice da reperire), disegniamo la calza su entrambi i pannolenci seguendo i bordi del carta modello.

A questo punto: prendiamo un lato della calza e applichiamo la colla a caldo su tutta l’estremità della stoffa (quanto più possibile vicina ai bordi). Con un po’ di precisione in più poggiamo l’altro strato in modo che i bordi coincidano perfettamente.

Premendo leggermente in modo che i due pezzi di pannolenci siano ben incollati, non ci resta che tagliare un po’ i bordi o dove notiamo del tessuto in eccesso.

Con un vecchio maglione

Quante volte abbiamo buttato un vecchio maglione rovinato dal tempo? Per questo procedimento, c’è bisogno di avere un po’ più di dimestichezza con il cucito.

Vi occorrerà:

  • Un vecchio maglione (in base alla grandezza deciderete le dimensioni della calza)
  • Un ago da cucito con cruna da ricamo (che è un po’ più grande)
  • Un paio di forbici più grandi e un paio più piccole da cucito
  • Carta-modello della calza (di cui vi abbiamo parlato sopra)

Per prima cosa poggiamo il maglione sul piano da lavoro. Se la circostanza lo richiedesse, possiamo stirarlo prima. Tagliamo poi il maglione seguendone le cuciture in modo da avere due pezzi abbastanza grandi di tessuto.

Dopo aver ricavato i “due strati” della calza fai da te, poggiamo il cartamodello della calza sul maglione. Può essere utile fissare il cartoncino con degli spilli in modo che sia ben fermo (possiamo farlo anche nel caso utilizzassimo il pannolenci).

Dopo aver tagliato entrambi i pezzi di maglione, li facciamo aderire uno sull’altro in modo che combacino. Anche qui gli spilli farebbero molto comodo.

Aiutandoci con ago e cotone (per chi è abituato può farlo a macchina), dobbiamo cucire la nostra calza seguendo tutte le estremità ad eccezione del lato superiore (dove, ovviamente, inseriremo i dolci).

Dopo tale passaggio, dobbiamo eliminare il tessuto in eccesso. In questa fase bisogna fare molta attenzione a non tagliare la cucitura eseguita. Se volete provarci, dopo aver ultimato la preparazione della calza potete provare a metterla a rovescio in modo che non si vedano i bordi, o potete lasciarla così.

Una calza un po’ “rustica”

Tra i vari materiali che possiamo adoperare per realizzare una calza della befana fai da te è presente anche la juta (o iuta).

Questa fibra ecologica e biodegradabile è utilizzata molto spesso per realizzare sacchi per contenere cereali e altri alimenti. Ma pochi sanno che può essere adoperata anche nei cosmetici o per realizzare altri prodotti.

Il suo colore inoltre è molto neutro, quindi può conferire alla nostra calza fai da te un aspetto più rustico e green.

Per realizzarla è molto semplice. Possiamo seguire lo stesso procedimento valido per il pannolenci. Ci occorrono due pezzi più o meno grandi di juta (iuta). Li sovrapponiamo e vi poniamo il cartoncino su cui abbiamo precedentemente disegnato e tagliato la calza.

Sempre con l’ausilio del cartamodello, aiutandoci con una matita tracciamo il “contorno” della calza. Aiutandoci con delle forbici tagliamo la fibra in eccesso.

Anche in questo caso, la protagonista indiscussa è la colla a caldo. La applichiamo lungo i bordi e man mano sovrapponiamo un lato della calza sull’altro. Non ci resta che eliminare qualche pezzetto fuori posto e procedere con la decorazione!

Come decorare le calze per la befana fai da te

La decorazione è la parte più divertente! Possiamo davvero dare libero sfogo alla fantasia per realizzare delle calze della befana fai da te uniche! Vi diamo giusto qualche suggerimento.

Avete presente la pasta? Sì, avete capito bene. Con qualche pezzetto di pasta possiamo personalizzare la nostra calza. Ci occorre solo un po’ di tempera colorata, per dipingere le farfalle o altre forme di pasta e applicarle con la colla a caldo sul tessuto.

Ma non solo! Se disponete di altri pezzi di stoffa, di colore diverso o anche a fantasia, potete ritagliarli e incollarli sul fronte della calza. Potete formare un cuore, una stella o qualche lettera.

O ancora: vecchi nastri e merletti possono essere attaccati con l’utilizzo della colla a caldo e in prossimità della parte superiore, dove inseriremo le caramelle.

Insomma, possiamo davvero decorarle con qualsiasi cosa: basta avere un po’ di colla (se non avete quella a caldo potete provare con la vinilica) e un po’ di sana e semplice fantasia.

Dopo la realizzazione della calza della befana fai da te, non vi resta che riempirla: con dolci, caramelle o, se i bambini hanno fatto i monelli, un po’ di carbone dolce della befana.

Se, invece, volete regalare la vostra calza alle vostre amiche, potete aggiungere alle solite leccornie qualche prodotto beauty fai da te, come burrocacao, sapone al cioccolato e altri!

Avvertenze

Si consiglia di fare attenzione mentre si utilizza la colla a caldo o le forbici, soprattutto se ci sono in giro dei bambini. Con le dovute ma anche abitudinarie attenzioni, sarà un momento divertente e ricreativo.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.