Il Frigorifero consuma moltissimo ma puoi Risparmiare sulla Bolletta con questi semplici Consigli

361
risparmiare-bolletta-frigorifero

Risparmiare sulla bolletta comporta tutta una serie di abitudini da adottare in casa affinché, una cosa alla volta, si possa arrivare ad un finale in cui non ci siano brutte sorprese a fine mese.

Uno dei fattori da cui si può partire per far fronte ai costi di luce e corrente elettrica sono senza dubbio gli elettrodomestici.

Oggi ci concentreremo in particolare sul frigorifero vedendo insieme tutto quello che serve sapere su come si possono ridurre i consumi e risparmiare!

Regola d’oro: porta chiusa

Chi non si aggira per la casa vagando senza uno scopo e aprendo e chiudendo il frigorifero per tanto tempo?

Non ho dubbi che è capitato a tutti almeno una volta nella vita, ma è un’abitudine molto scorretta!

Se si cerca ispirazione per la cena, si vuole controllare la presenza di un alimento o bisogna fare la spesa e si vuol verificare cosa serve, è necessario farlo nel minor tempo possibile e raggruppando tutte queste cose in una sola apertura di porta.

Questo, ahimè, è uno dei consigli più sottovalutati in assoluto, ma considerate che in una famiglia media di 5 persone, se tutti volessero aprire la porta almeno 4 volte al giorno, sarebbero 20 volte in cui il frigo sta aperto inutilmente e si sforza poi di mantenere stabile la temperature.

La conseguenza è che l’energia che impiega diventa quasi il doppio…dunque non aprite quella porta!

Pulizia

Vi sarà stato detto innumerevoli volte: la pulizia degli elettrodomestici è fondamentale.

Lo è in particolar modo quella del frigorifero, soprattutto se non è dotato di sbrinamento automatico nel freezer.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Dunque ricordate di pulirlo a fondo almeno una volta al mese, basterà usare anche un po’ di sapone di Marsiglia o dell’aceto bianco.

Sbrinatelo a fondo quando il ghiaccio supera i 5 mm e vedrete che l’elettrodomestico vi ringrazierà e risparmierete a fine mese!

Se volete cambiarlo

Sono molte le persone che scelgono il frigo proprio in funzione dei suoi consumi, dato che è l’unico elettrodomestico che deve restare per forza acceso costantemente.

Nel caso state pensando di cambiarlo, quindi, vi consiglio di prediligere un frigorifero dalla classe energetica elevata.

Naturalmente questa tipologia di elettrodomestico comporta un costo d’acquisto maggiore, ma che verrà ammortizzato velocemente dato che a fine anno si risparmieranno fino a 100 euro totali sulle bollette.

Un frigorifero di classe G consuma circa 780 kWh l’anno che sono pari a 200 euro. Pensate, invece, che uno di classe A ne consuma circa 300 (kWh), per cui il risparmio è davvero notevole!

Dimensioni del frigorifero

Questo discorso vale un po’ per tutti gli elettrodomestici, ma in particolare per il frigorifero.

Infatti più quest’ultimo è grande e di una tecnologia avanza, maggiore sarà il suo consumo, dunque cosa fare in casi del genere?

Beh, potreste non esagerare prendendo un frigo extra-dimensionale. Fate un calcolo dei cibi che ogni settimana consumate e che vanno in frigo.

Se, ad esempio, siete una famiglia piccola, non sarà necessario un frigo troppo sproporzionato.

La posizione è importante

Potrebbe essere un fattore sottovalutato, ma la posizione del frigo è molto importante!

Bisogna evitare che questo venga messo vicino a fonti di calore come forno, fuochi o termosifoni perché potrebbero portare l’elettrodomestico sotto sforzo facendo aumentare inutilmente la temperatura.

Inoltre è importante evitare il surriscaldamento della serpentina e assicurarsi che ci sia uno spazio di almeno 10 cm dal muro.

Se possibile è preferibile anche evitare il frigo ad incasso e sceglierne uno stand alone così da predisporlo al meglio delle sue funzionalità.

Ricordate le temperature

La strategia più importante riguarda proprio le temperature del frigorifero.

Dal momento che è dotato di un termostato interno, ricordate di impostare una temperatura tra i 4 e i 6 gradi per il frigo e -18 o -15 per il freezer.

Non andate oltre altrimenti sprecherete solo corrente e non conserverete nemmeno i cibi nella maniera più corretta che esiste.

Sempre in relazione alle temperature, è di fondamentale importanza non mettere mai cibi caldi nel frigo, lo sforzerete a diminuire la temperatura con uno spreco di energie che graverà sulla bolletta.

Perché c’è disordine?

Lo possiamo dire: il frigorifero è spesso una delle cose più disordinate della nostra casa.

In relazione a quanto abbiamo appena detto rispetto all’apertura inutile del povero elettrodomestico, possiamo organizzare bene il cibo per evitare quest’abitudine.

Tenere separati latticini, salumi, verdure, frutta, bevande e così via è importantissimo al fine di predisporre tutto nel migliore dei modi e avere un’immagine chiara e semplice del frigo ogni volta che avete necessita reale di aprirlo.

Ricordate, inoltre, di non incastrare i cibi sulle pareti dell’elettrodomestico così da permettere la circolazione d’aria e mantenere tutto omogeneo e fresco allo stesso modo.