Per riordinare il Frigorifero ti basta seguire questi semplici Trucchetti Salva-spazio!

211
come-organizzare-frigorifero

Il frigorifero è un elettrodomestico importante in quanto ci permette di mantenere sempre freschi i cibi e le bevande e di allungare i loro tempi di conservazione.

Spesso, però, pur essendo molto grandi e capienti, non sappiamo mai dove mettere la roba perché sbagliamo la disposizione dei prodotti all’interno e tutto ciò che troviamo quando apriamo l’anta è un grande caos.

 A tal proposito, oggi vedremo insieme come riordinare il frigo, seguendo questi trucchetti salva-spazio, così che vi sarà possibile trovare facilmente quello che cercate senza perdervi nel disordine!

Alimenti per ogni ripiano

La disposizione degli alimenti nel vostro frigorifero non deve essere casuale, in quanto ogni ripiano è pensato proprio per “accogliere” determinati cibi e per mantenerli freschi il più possibile.

A tal proposito, i ripiani alti che sono più freschi, sono riservati a cibi quali dolci, yogurt, formaggi e burro, mentre i ripiani di mezzo, i quali hanno una temperatura media, sono riservati ai cibi già cotti, ai sughi o agli affettati da mangiare entro pochi giorni.

Nei ripiani più bassi, invece, devono essere collocati gli alimenti che non necessitano temperature molto basse, quali la verdura e frutta, che vanno riposti nei cassettoni appositi.

Contenitori ermetici e pellicola

Per una conservazione ottimale dei cibi in frigorifero, potrebbe essere utile servirsi dei contenitori ermetici, i quali hanno una chiusura tale da far uscire tutta l’aria e da impedirne l’ingresso, così da non alterare le proprietà degli alimenti.

Vi consigliamo, perciò, di conservare soprattutto gli alimenti avanzati in questi contenitori e di prediligere quelli in vetro. Ricordatevi, però, di chiuderli sempre bene! In caso di contenitori di plastica, poi, non vi preoccupate se tendono ad ingiallirsi; è possibile, infatti, lavarli e renderli come nuovi!

Inoltre, potete anche utilizzare la pellicola trasparente, in grado di proteggere gli alimenti dal freddo, facendo sì che non diventino scialbi. Sia i contenitori che le pellicole riescono ad ovviare il problema dei cattivi odori che si diffondono all’interno del frigorifero!

Bustine alimenti

Oltre ai contenitori ermetici, è consigliabile, inoltre, anche fare uso di bustine per alimenti così da tenere ancora più ordinati gli alimenti ed evitare che possano colare o disperdere cattivi odori nel frigorifero.

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

In particolare, queste bustine sono comode per conservare alimenti secchi, piccole porzioni o farinacei. Per un maggior ordine, potete anche utilizzare un pennarello e scrivere la data di apertura e scadenza dell’alimento.

Bottiglie e lattine

I frigoriferi hanno anche un ripiano dedicato alle bottiglie, ovvero l’anta laterale, in cui solitamente si mettono anche i succhi di frutta, il cioccolato e le salse pronte.

Se si tratta di bottiglie di vetro, però, potete anche utilizzare dei separatori in grado di mantenerle stabili ed evitare che possano rompersi quando apriamo velocemente l’anta del frigorifero.

Anche le lattine di bevande possono essere posizionate nell’anta laterale, anche se sarebbe meglio servirsi di alcuni organizer in modo tale da mantenerle stabili.

Etichette

Per orientarvi maggiormente in questo elettrodomestico contenente così tante cose che a volte facciamo fatica a trovare, potrebbe essere utile applicare anche delle etichette sul contenitore, in cui indicate l’alimento contenuto.

In questo modo risparmierete tempo e fatica e avrete ciò che vi serve a portata di mano, senza dover controllare i singoli contenitori. Inoltre, potete segnare entro quando deve essere consumato così da ottimizzare il consumo degli alimenti ed evitare che “vadano a male”.

Non tutti gli alimenti vanno in frigo!

Una volta visto come conservare al meglio gli alimenti nel frigorifero, vediamo insieme quali alimenti non devono essere conservati in questo elettrodomestico, anche se spesso si tende a farlo.

Innanzitutto, la frutta esotica. Frutti come la banana, il mango e l’avocado, infatti, sono più soggetti ad annerire se conservati in frigo. Stesso discorso anche per le patate che, se conservate a temperature basse, possono addirittura produrre una sostanza tossica.

Nel caso, invece, degli agrumi e dei pomodori, questi possono essere conservati in frigorifero, però, dopo qualche settimana potrebbero risultare amari e insapori.

Altri consigli utili per mantenere freschi gli alimenti in frigorifero

Ora è il momento di vedere insieme alcuni accorgimenti da seguire così da preservare la freschezza degli alimenti!

Innanzitutto, è bene far freddare sempre gli alimenti prima di metterli nel frigorifero, in quanto se questi sono troppo caldi, fanno disperdere la temperatura fresca e gli altri alimenti potrebbero rovinarsi. La temperatura di questo elettrodomestico, infatti, deve essere sempre intorno ai 4 gradi.

Inoltre, vi consigliamo di controllare periodicamente i cibi presenti nel frigorifero e le loro scadenze. Se risultano scaduti o andati a male, buttateli e fate pulizia. In questo modo, infatti, non solo riordinate il frigorifero e fate spazio, ma prevenite anche la formazione di cattivi odori.

Per evitare di gettare molta roba scaduta, vi suggeriamo di fare la spesa un po’ alla volta e di comprare solo il necessario, senza esagerare. Inoltre, vi potete aiutare con dei bigliettini promemoria da attaccare stesso fuori al frigorifero, i quali vi ricordano le date di scadenza e, quindi, cosa consumare al più presto.

Infine, ricordatevi di non aprire sempre lo sportello del frigorifero e non lasciarlo aperto. Questo infatti, potrebbe far abbassare la temperatura all’interno del frigorifero e compromettere la conservazione del cibo.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.