Puoi risparmiare sulla Bolletta facendo Attenzione a queste cose in Lavastoviglie

99
come-risparmiare-energia-lavastoviglie-bolletta

Sempre di più sono le persone che nella propria cucina scelgono di mettere anche la lavastoviglie.

In effetti parliamo di un elettrodomestico che fa risparmiare una notevole quantità di tempo, specie se si è numerosi o si hanno sempre ospiti.

Ad ogni modo, come ogni apparecchiatura elettronica, anche la lavastoviglie comporta un consumo.

Per questo oggi vedremo insieme alcune cose a cui potete fare attenzione per risparmiare sulla bolletta a fine mese!

Pulizia e manutenzione

Tra i fattori importantissimi che permettono di risparmiare ci sono la pulizia e la manutenzione della lavastoviglie.

In quest’elettrodomestico è facile che si insinuino tanti residui di cibo e tanti depositi di calcare e macchie di ogni tipo.

A tal proposito è bene controllare lo stato di pulizia della lavastoviglie almeno una volta al mese e fare dei lavaggi a vuoto con ingredienti naturali (aceto, bicarbonato di sodio, acido citrico, succo di limone e quant’altro).

Seguendo questa metodologia non solo avrete piatti più puliti perché non ci sarà lo sporco, ma la lavastoviglie richiederà anche meno energia.

Fare attenzione agli orari

Un altro pilastro tra i consigli per risparmiare con la lavastoviglie è fare attenzione agli orari!

Ci sono, infatti, alcune fasce orarie dove il risparmio è minore, per cui ve ne potete servire e programmare per bene i cicli di lavaggio.

Il consumo in base alle ore può variare da tariffa a tariffa, a tal proposito è necessario consultare i propri fornitori.

Tuttavia se vogliamo valutare in linee generali, le fasce orarie si dividono in:

  • F1: dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 19:00, rappresenta la fascia con il costo maggiore.
  • F2: dal lunedì al venerdì dalle 07:00 alle 08:00 e dalle 19:00 alle 23:00; il sabato dalle 07:00 alle 23:00. Questa è una fascia intermedia dove i costi non sono né bassi né troppo elevati.
  • F3: dal lunedì al venerdì dalle 23:00 alle 07:00 e durante tutti i giorni festivi. In questa fascia oraria c’è il risparmio maggiore.

Risparmiare in base alla tipologia

Vi starete chiedendo cosa significa risparmiare in base alla tipologia della lavastoviglie, ebbene ve lo spiego subito!

Con gli anni le tecnologie avanzate hanno fatto sì che gli elettrodomestici abbino tante ottimizzazioni in termini di programmi, temperature, funzionamento e soprattutto modalità di risparmio.

Una lavastoviglie più moderna consumerà molto meno, dunque, rispetto a quelle più vecchie che magari richiedono più tempo per concludere un ciclo di lavaggio e di conseguenza impiegheranno corrente e acqua in grandi quantità.

Per cui se il vostro elettrodomestico è abbastanza vecchio e inizia a dare segni di cedimento in termini di funzionalità, potrebbe essere più conveniente cambiarlo che ripararlo continuamente.

Consigli pratici per il risparmio

In ultimo possiamo vedere insieme dei consigli pratici per il risparmio da prendere in considerazione giorno dopo giorno:

  • Fate il lavaggio solo quando il cestello della lavastoviglie è completamente carico, così da risparmiare la quantità dei cicli.
  • Evitate il prelavaggio e sciacquate i piatti prima di metterli in lavastoviglie riempiendo una vaschetta del lavello (senza sprecare una copiosa quantità di acqua corrente).
  • Non esagerate con le temperature di lavaggio, 45° saranno più che sufficienti per ottenere stoviglie super pulite.
  • In caso di stoviglie non troppo sporche ed incrostate prediligete un lavaggio ecologico che ha una temperatura di circa 30° (le lavastoviglie moderne sono ottimizzate per questo).
  • Lo stesso discorso del prelavaggio vale per l’asciugatura. Dopo il lavaggio aprite lo sportello per far evaporare l’acqua e poi asciugateli a mano.