Puoi davvero Risparmiare sulla Bolletta con questi accorgimenti quando fai Lavatrice

498
risparmiare-bolletta-lavatrice

La lavatrice è un elemento imprescindibile in casa, ad oggi nessuno ne potrebbe fare a meno!

Tuttavia a fine mese si fanno i conti con i costi che quest’elettrodomestico comporta, dato che, insieme al frigorifero, è quello che di solito sta più in funzione.

Ci sono, quindi, dei piccoli accorgimenti da fare per risparmiare sulla bolletta?

La risposta è sì e oggi vedremo insieme tutti i consigli utili a non sprecare corrente e acqua a fine mese!

Gli orari giusti

Iniziamo con l’individuare gli orari giusti i quali rappresentano la prima soluzione per iniziare un buon regime di risparmio.

Le fasce orarie in cui si risparmia sono generalmente quelle in tarda sera e notturne, precisamente dalle 23:00 alle 07:00 del mattino.

Inoltre durante la domenica e in generale nei giorni festivi il costo della corrente si riduce notevolmente, per cui potete approfittare di questi momenti per avviare più lavaggi in lavatrice.

Gli orari in cui il costo è maggiore sono dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 19:00, ovvero periodo in cui la richiesta di energia è più alta.

Ecco per voi uno schema più dettagliato delle fasce orarie:

  • Prima Fascia: attiva dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 19:00 (consumo maggiore).
  • Seconda Fascia: attiva dal lunedì al venerdì dalle ore 07:00 alle 08:00 e il sabato dalle 07:00 alle 23:00 (consumo medio).
  • Terza Fascia: attiva dal lunedì al sabato dalle 00:00 alle 07:00 e dalle 23:00 alle 24:00. La domenica e i giorni festivi, inoltre, è attiva sempre (consumo minore).

Fare con attenzione la pulizia

Fare attenzione alla pulizia della lavatrice è un altro passo importante per risparmiare.

Infatti un elettrodomestico non pulito per bene sarà più lento e non diventerà sempre meno performante, richiedendo una quantità di energia e tempi maggiori.

Per cui vi consiglio di mettere a nuovo la lavatrice facendo dei lavaggi a vuoto almeno una volta al mese, basta usare ingredienti naturali.

Tra questi vi posso consigliare mezzo kg di sale grosso, 2 tazze d’aceto bianco, 2 bicchieri di bicarbonato e quant’altro.

Scegliete tra uno di questi rimedi e avviate un lavaggio a temperature alte, l’elettrodomestico e il portafoglio vi ringrazieranno!

Controllare le temperature

Altro fattore di vitale importanza è controllare le temperature con cui si avviano i lavaggi in lavatrice.

Più le temperature sono alte, maggiori saranno i costi, l’ideale, dunque, sarebbe mantenere una temperatura di lavaggio che oscilla tra i 30 e i 40 gradi.

Adottare temperature alte solo in caso di necessità, ovvero quando si deve lavare la biancheria sporca e altri capi affini.

Quali programmi scegliere

Analogamente alle temperature, anche i programmi di lavaggio sono importanti al fine di ottimizzare i costi.

Ogni lavatrice, soprattutto quelle moderne e con tecnologie avanzate, possiedono dei programmi specifici per ogni tipo di lavaggio che bisogna compiere.

Scegliere dei programmi eco è un passo importante per risparmiare, per cui vi consiglio non solo di sceglierli, ma di programmare anche le fasce orarie.

È il momento di cambiarla?

Ultimo consiglio, ma molto importante, è capire lo stato del vostro elettrodomestico.

Molto spesso la lavatrice diventa troppo vecchia e poco funzionante, per cui sarebbe più conveniente cambiarla piuttosto che usarla ad oltranza facendo aumentare notevolmente il consumo.

A tal proposito vi consiglio di farla controllare almeno ogni anno da un esperto per capire quali sono le cose a cui fare attenzione.