Puoi risparmiare sulla Bolletta della Luce se in Casa eviti la “Carica Fantasma”

109
carica-fantasma-bolletta

La corrente elettrica è parte integrante di una casa, potreste immaginare una vita senza usare elettrodomestici o qualsiasi altro dispositivo elettronico?

Ogni giorno la si sfrutta per diverse ore e in tante occasioni diverse, partendo dallo shampoo fino al frigorifero che deve stare continuamente attaccato alla spina.

Tutto il consumo viene poi tramutato nella bolletta a fine mese che spesso è bella salata.

Come fare, quindi, per evitare dei costi eccessivi?

Beh, si può iniziare con dei piccoli accorgimenti evitando cattive abitudini come la carica fantasma. Vediamo insieme di cosa si tratta!

Cos’è la carica fantasma?

Partiamo col dire cos’è la carica fantasma e se ci accorgiamo di quanto possa incidere sulla bolletta.

La carica fantasma si manifesta nel momento in cui ci sono dei caricabatteria in corrente senza dispositivo collegato, oppure quando un elettrodomestico non è in funzione, ma resta comunque attaccato alla spina.

Pensiamo, ad esempio, ai microonde, al forno, alla lavatrice e così via che non sono costantemente in funzione, eppure consumano lo stesso, perché?

Semplice, perché gli elettrodomestici devono mantenere una sorta di “memoria” all’interno dei loro programmi, basti pensare semplicemente ad un fattore come l’orario.

Ne va che hanno bisogno lo stesso di energia e quindi la si spreca inutilmente, perché in effetti in quei precisi momenti l’elettrodomestico non serve.

Stessa cosa accade con i caricabatteria di PC, tablet, telefoni e così via.

Quando scollegare i dispositivi

Una volta chiarita l’entità della carica fantasma, scopriamo quand’è bene scollegare i dispositivi.

Beh, se sapete che un forno a microonde, un fornetto, il frullatore, e qualsiasi altra cosa in casa non vi servirà per un bel po’ di ore o per giornate intere, staccate la spina.

L’ideale sarebbe farlo sempre, tuttavia diventa un po’ complicato dover attaccare e staccare continuamente la spina.

A tal proposito una soluzione intelligente potrebbe essere mettere tutte le spine collegate ad una scarpetta e spegnere il bottone durante la notte o nelle ore di inutilità.

Con la soluzione della scarpetta potete anche staccare facilmente soltanto parte degli elettrodomestici.

Altro accorgimento che potete fare è staccare gli apparecchi che sapete non vi serviranno a lungo tempo, un esempio è la stampante.

Ulteriori accorgimenti con i dispositivi

Ci sono poi ulteriori accorgimenti con i dispositivi elettronici che potete fare quotidianamente.

Purtroppo sono diffuse molte cattive abitudini che vanno a gravare non solo sulla bolletta, ma anche sulla saluta stessa del dispositivo che può andare incontro ad un guasto generale.

Ecco le cose a cui fare attenzione:

  • Staccate i caricabatteria quando le cariche sono terminate;
  • Cercate di far caricare i dispositivi, soprattutto il telefono, senza staccarli continuamente dalla corrente. Toglietelo solo quando è completamente carico;
  • PC e tablet sono tra gli elementi che comportano un maggior dispendio in termini di bolletta perché necessitano di molta energia per completare la carica. Dunque sfruttate la carica negli orari notturni perché i costi sono minori.