Come sfruttare la Luce del Sole per risparmiare sull’Energia Elettrica

134
come-sfruttare-luce-sole-per-risparmiare-energia

L’energia elettrica è la protagonista delle discussioni di ogni giorno in quanto l’aumento dei costi sta portando le bollette alle stelle.

C’è da dire, tuttavia, che è anche il motore di una casa in quanto alimenta gli elettrodomestici e permette l’illuminazione durante le ore serali e notturne.

Per far fronte al risparmio e non avere brutte sorprese a fine mese bisogna sfruttare al meglio la luce del sole con diverse strategie che possono esservi d’aiuto, vediamo subito insieme!

Posizione della casa

Il grosso del lavoro per sfruttare la luce del sole lo fa la posizione della casa.

Nel corso di una giornata il sole arriva forte prima da un lato dell’abitazione e poi, man mano che tramonta, da un altro lato.

Sarebbe preferibile, dunque, avere degli spazi come soggiorno e cucina esposti al sole che si riceve durante il mattino e il primo pomeriggio.

Le camere da letto, invece, dovrebbero stare esposte alla luce del sole che si riceve nel pomeriggio prima del tramonto.

Naturalmente queste non sono soluzioni che si possono cambiare poiché l’impostazione di una casa è imprescindibile, ma potete fare questa considerazione se dovete ristrutturare o acquistare un appartamento nuovo.

Sfruttare gli spazi al meglio

Dal momento che, come detto prima, non possiamo cambiare la pianta della casa a nostro piacimento, è bene sfruttare gli spazi al meglio.

Se lavorate in casa o studiate e avete bisogno di una scrivania o di qualsiasi altro piano di lavoro, è bene costruirlo ed impostarlo nelle stanze riscaldate dal sole durante il giorno.

In questo modo potrete evitare di usare la luce artificiale e godrete dei raggi solari i quali, nelle stagioni più fredde, vi riscalderanno.

Tale rimedio non è da usare solo per lavoro o studio, ma anche per svolgere qualsiasi altra mansione in casa.

Se avete uno spazio esterno

Nel caso in cui abbiate uno spazio esterno come giardino, terrazzo e così via ci sono dei consigli che dovete assolutamente prendere in considerazione!

Il primo fattore sono le luci o i lampioni dell’esterno, tenerle accese durante la notte comporta dei costi altissimi sulla bolletta a fine mese, per cui è preferibile spegnerle.

Tuttavia spesso si tengono accese per ragioni di sicurezza, a quel punto potete usare delle lampadine con luci automatiche o quelle che funzionano con la luce solare, in modo da potersi caricare di giorno ed illuminare artificialmente nella notta.

Non dimenticare, inoltre, si pulire per bene le lampadine da tutta la polvere che ricevono all’esterno, senza considerare l’esposizione alle intemperie e agli insetti.

Se pulite accuratamente, tutto sembrerà più luminoso!

Ottimizzare la luce artificiale

Ottimizzare la luce artificiale è un consiglio che vediamo ovunque, ma purtroppo poche volte si prende in esame!

La luce artificiale grava notevolmente sulla bolletta, e allora perché non si spengono le luci quando si esce da una stanza?

Beh, semplicemente perché c’è una particolare disattenzione su questo fattore, ma se si inizia ad usare la luce artificiale in maniera consapevole, allora il risparmio avrà inizio!

Potete adoperare delle luci con i sensori automatici o che si spengono dopo un tempo prestabilito di tempo.

Inoltre vi consiglio di installare quelle a risparmio energetico, le più convenienti sono le lampadine a LED.