Macchie gialle sui Piumoni? Così tornano bianchi come nuovi

134
come-togliere-macchie-gialle-piumoni

Con l’arrivo dell’inverno, non c’è niente di più bello che infilarsi sotto le coperte e trovare tutto il calore di cui abbiamo bisogno.

Per questo, utilizziamo il piumone, che sembra proprio avvolgerci in un abbraccio morbido e rassicurante! Peccato, però, che dopo i mesi di pausa estiva, ce li ritroviamo spesso con macchie gialle per niente belle da vedere.

Ma non dovete temere! Oggi, infatti, vedremo insieme alcuni trucchetti per togliere le macchie gialle sui piumoni e averli come nuovi!

Bicarbonato di sodio

Il primo rimedio che vi proponiamo per rimuovere le macchie gialle consiste nell’utilizzare il tanto noto bicarbonato di sodio, il quale è in grado di smacchiare e sbiancare.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare alcuni cucchiai di bicarbonato in una tazza contenente acqua fino ad ottenere una sorta di composto pastoso. Dopodiché, applicate la pasta così ottenuta direttamente sulla macchia gialla che volete rimuovere e strofinate delicatamente con una spazzola o un vecchio spazzolino da denti.

Lasciate agire per circa mezz’ora, poi, procedete con il lavaggio del vostro piumone: sarà di nuovo bianco splendente! 

N.B Vi ricordiamo di non strofinare troppo perché il potere leggermente abrasivo del bicarbonato potrebbe danneggiare il tessuto.

Aceto bianco

Un altro ingrediente in grado di sbiancare il piumone e di rimuovere le macchie è l’aceto, il quale è in grado anche di ravvivare il colore naturale del bucato!

Mescolate, quindi, metà bicchiere di aceto e metà bicchiere di acqua e travasate la miscela così ottenuta in un flacone con spray. Dopodiché, vaporizzatela direttamente sulle macchie gialle e lasciate agire per circa un’ora. Infine, risciacquate e procedete con il lavaggio a mano o in lavatrice come indicato sotto.

Succo di limone

Se c’è un ingrediente da dispensa noto per la sua funzione altamente sbiancante questo è sicuramente il limone, il quale vanta anche un odore inebriante tutto naturale! 

Cospargete, quindi, la macchia gialla innanzitutto con bicarbonato e versateci, poi, sopra il succo di limone. Dopodiché, lasciate agire, strofinate delicatamente e procedete con il lavaggio. Il vostro piumone sarà più bianco e profumato che mai!

N.B Vi ricordiamo di utilizzare il succo di limone solo su piumoni bianchi o chiari a causa della sua funzione altamente sbiancante.

Percarbonato di sodio

Sebbene sia simile al bicarbonato, risulta essere ancora più efficace. Di cosa parliamo? Del percarbonato di sodio, considerato una candeggina naturale . Affinché, però, la sua funzione candeggiante sia attivata, è necessario che venga mescolato con acqua calda (le temperature devono essere sempre medio-alte).

Vi basterà, quindi, cospargere, la macchia con un cucchiaino di percarbonato e inumidire, poi, la zona con un po’ di acqua calda. A questo punto, lasciate agire per circa 15/20 minuti, dopodiché procedete al risciacquo e al comune lavaggio del vostro piumone.

N.B Non confondetelo con il perborato, che presenta livelli di tossicità per l’ambiente. Evitate il percarbonato per i capi più delicati e in particolare per lana e seta.

Acqua ossigenata

Se la macchia gialla sembra essere molto ostinata e fatica ad andar via, allora abbiamo per voi un ultimo ingrediente: l’acqua ossigenata!

Sebbene, infatti, non sia un rimedio propriamente naturale, ha comunque un approccio ecologico e può essere, quindi, utilizzato in caso di macchie gialle sui tessuti.

Imbevete, quindi, un batuffolo di ovatta oppure un disco di cotone con acqua ossigenata e tamponate direttamente sulla macchia senza strofinare. Dopodiché, lasciate asciugare il tempo necessario e vedrete che l’alone giallo si sarà ridotto notevolmente! Potete ripetere quest’operazione più volte se necessario.

N.B Vi ricordiamo di utilizzare sempre l’acqua ossigenata al 3% (ovvero a 10 volumi). Volumi più alti potrebbero provocare irritazioni sulla pelle. Non usate l’acqua ossigenata in caso di piumoni colorati perché potreste scolorirli.

Come lavarli

Una volta visto come pretrattare le macchie gialle, vediamo come procedere con il lavaggio dei nostri piumoni così da averli profumati e come nuovi! A tal proposito, vedremo insieme sia come lavarli a mano, sia in lavatrice!

In lavatrice

Se avete una lavatrice molto capiente e se il vostro piumone ve lo permette, vi consigliamo di procedere con il lavaggio del piumone in lavatrice così da risparmiarvi molta fatica.

Per lavarlo a fondo e per sbiancarlo ulteriormente, quindi, vi consigliamo di prediligere un lavaggio per capi delicati con una temperatura mai superiore ai 30 gradi. Versate, quindi, una tazzina d’aceto nella vaschetta della lavatrice, aggiungete 5 gocce d’olio essenziale per non rinunciare a profumare il piumone e avviate il ciclo di lavaggio.

Per un effetto ancora più sbiancante, potete anche aggiungere un cucchiaio di bicarbonato!

Lavaggio a mano

Se, invece, il vostro piumone risulta essere molto delicato, allora è bene procedere con il lavaggio a mano, che non aggredisce il tessuto del piumone. Riempite, quindi, la vasca da bagno con acqua tiepida, dopodiché aggiungete al suo interno il succo di due limoni grandi e 3 cucchiai di sale grosso.

A questo punto, immergete il piumone, tenetelo in ammollo per circa 30 minuti e se notate che l’acqua è molto sporca, ripetete il procedimento descritto finché non vedrete che l’acqua è limpida. Infine, risciacquate il piumone e stendetelo all’aria aperta in orizzontale, evitando la luce diretta dei raggi solari altrimenti si potrebbe ingiallire.

In alternativa, potete anche aggiungere nella vasca 3 cucchiai di bicarbonato di sodio e 1 cucchiaio di aceto bianco e procedere come visto prima.

Avvertenze

È di fondamentale importanza che leggiate accuratamente le etichette di lavaggio prima di provare i rimedi indicati.

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.