Non serve Candeggina per sbiancare Lenzuola e Asciugamani ma questo Metodo semplice e antico

1544
sbiancare-asciugamani-lenzuola-senza-candeggina

Di detersivi per pulire e sbiancare i panni ne esistono in quantità esorbitanti, ma sono mirati a dare sempre lo stesso risultato.

Sebbene si possano provare tanti prodotti diversi, una costante in casa che non manca mai è la candeggina.

Spesso si pensa che non se ne possa fare a meno, ma in realtà può essere sostituita a dovere da altri elementi naturali e non inquinanti e dannosi per l’ambiente.

In passato si riusciva a tenere i panni sempre bianchi senza il bisogno della candeggina la quale ha un impatto negativo a livello ecologico.

Ebbene, oggi vedremo insieme come sbiancare lenzuola e asciugamani senza usare candeggina!

Percarbonato di sodio

Il primo ingrediente che risulta essere un degno sostituto della candeggina è senza dubbio il percarbonato di sodio!

Quante volte l’abbiamo sentito nominare senza sapere effettivamente se può essere un valido aiuto?

Io ve lo consiglio perché ha un potere sbiancante che difficilmente potete trovare in altri rimedi, anche se ha bisogno d’agire a temperature alte, almeno dai 40 gradi in poi.

Se volete sceglierlo, non dovrete far altro che metterne 1 misurino direttamente nel cestello insieme alla biancheria e avviare il lavaggio!

Aceto

Sono molte le persone che ad oggi hanno detto addio alla candeggina prediligendo l’aceto!

Ah dimenicavo... se ti piacciono questi rimedi puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP! Ecco come fare.. ti aspetto!

Questo vale non solo per il bucato, ma anche per tante altre cose in casa quali il lavaggio del bagno, doccia, pavimento e così via.

L’aceto, infatti, non solo riesce a ripristinare la lucentezza di lenzuola e asciugamani, ma riesce anche ad essere un ottimo ammorbidente naturale in quanto distende le fibre!

Tutto quello che dovrete fare è mettere 1 tazzina di prodotto nella vaschetta dell’ammorbidente. Potete poi aggiungere 1 cucchiaino di olio essenziale a vostro piacimento, in modo da non rinunciare al magnifico odore sulla biancheria!

Bicarbonato di sodio

Chi ama e sceglie i rimedi naturali sa bene che il bicarbonato di sodio non può che essere un protagonista indiscusso delle faccende domestiche!

Qualsiasi sia la faccenda domestica da fare, il bicarbonato è sempre la scelta giusta! In passato i panni bianchi venivano lavati esclusivamente con questo fantastico ingrediente.

Per usarlo in lavatrice con lenzuola e asciugamani, dovrete metterne 1 misurino nel cestello e avviare il lavaggio.

Vedrete che fantastico risultato!

Acqua ossigenata

Non è solito parlare dell’acqua ossigenata in lavatrice, ma di tanto in tanto è la soluzione migliore, soprattutto quando ci troviamo di fronte a macchie particolarmente ostinate.

Nel caso di lenzuola e asciugamani succede spesso che ci possa essere uno sporco difficile da rimuovere, dunque avete l’ingrediente giusto!

Dovrete mettere 2 cucchiai di acqua ossigenata nella vaschetta del detersivo della lavatrice e avviare il lavaggio.

In questo modo la biancheria sarà come nuova!

Limone

Tutti dovrebbero essere a conoscenza dei benefici che questo splendido agrume può portare se messo in lavatrice!

Il limone ha una forte proprietà pulente e lo si usa anche per pulire l’elettrodomestico in sé con lavaggi a vuoto o per togliere la muffa.

Nel caso dei panni bianchi, poi, ha un’ottima capacità di neutralizzare odori pesanti e macchie ostinate.

Vi basterà mettere 2 cucchiai di succo di limone nella vaschetta del detersivo e avviare il lavaggio!

Trucchetto della Nonna

Infine non poteva mancare un vecchio trucchetto della nonna che viene usato non solo per sbiancare lenzuola e asciugamani, ma anche per ammorbidire i maglioni!

Si tratta di usare il latte freddo, un prodotte che possiede un’utilissima capacità emolliente in grado di ammorbidire le fibre per farvi ottenere una biancheria perfetta!

Non dovrete far altro che mettere la biancheria in ammollo nel latte e lasciarla per diverse ore. Successivamente sciacquate e procedete con il normale lavaggio.

N.B. Raccomando questo metodo per capi piccoli e con particolari esigenze in modo da non andare incontro agli sprechi di latte.

Avvertenze

Prima di procedere con qualsiasi rimedio, è importante leggere le istruzioni di lavaggio sulle etichette.