Migliori maschere anti-contagio contro il Coronavirus

3126
coronavirus-migliori-maschere-anti-contagio

Con la recente diffusione del nuovo Coronavirus (Covid-19) nel Nord Italia, è iniziata nel nostro paese la corsa all’acquisto delle mascherine antivirus.

Le mascherine sono un articolo che siamo soliti vedere in ambiente ospedaliero, o in quei luoghi di lavoro dove si è a contatto con polveri e agenti chimici.. Insomma, come possiamo immaginare, le mascherine fungono da protezione sia da fattori esterni che “personali”.

Ma le mascherine non sono tutte uguali e non hanno tutte la stessa “capacità di protezione”. Oggi vogliamo focalizzarci sulle diverse tipologie di mascherine monouso e su quelle più indicate per il nuovo Coronavirus.

Come si classificano le mascherine antivirus

Innanzitutto iniziamo col dire che ci stiamo riferendo alle mascherine monouso, cioè a quei prodotti che una volta utilizzati vanno immediatamente buttati (e non possono essere riutilizzati).

Tali mascherine sono strettamente personali e non vanno passate ad alcun familiare, altrimenti non avranno alcuna efficacia.

Si può dare una prima classificazione delle mascherine, che si dividono in tre categorie:

  • Mascherine chirurgiche (non adatte per proteggersi dal virus)
  • Mascherine igieniche (non adatte per proteggersi dal virus)
  • Filtranti facciali (che a loro volta si classificano in tre categorie)

Mascherine chirurgiche e igieniche

Igieniche

Concentriamoci su due modelli di mascherine monouso molto diffusi, ma ritenuti non efficaci per proteggersi dal Coronavirus.

La prima categoria è rappresentata dalle mascherine igieniche. Queste mascherine monouso si possono adoperare solo per proteggere gli oggetti con cui si è in contatto.

Sono utili, per esempio, per chi lavora in cucina o nelle mense, e vuole evitare che goccioline di saliva vadano in contatto con gli alimenti. Ma non è indicata come fattore di protezione dal Covid-19.

Chirurgiche

Questa tipologia di mascherina monouso è quella più diffusa e conosciuta.

La mascherina chirurgica è molto utilizzata in ambito ospedaliero, è molto comoda da indossare ed è anche la più economica. Questa mascherina è ideata per impedire che grosse gocce di secrezioni respiratorie vadano in contatto con naso o bocca della persona che la indossa.

Le mascherine chirurgiche si dividono in 4 tipi: I, IR, II, IIR. Questa classificazione indica gli strati di cui sono composte le mascherine (II tre strati, IIR quattro).

Hanno una buona filtrazione batterica (fino al 98%), ma non proteggono dalle polveri sottili o aerosol. E quindi non proteggono dal Coronavirus e devono essere sostituite almeno dopo 2-3 ore e non possono essere riutilizzate.

Le maschere chirurgiche possono essere acquistate in farmacia ma anche online.

Il prezzo per una confezione di 50 pezzi parte dai 35 fino ai 50 euro, che troverete anche sul sito Amazon.it

Filtranti facciali

Le mascherine filtranti facciali sono dotate di filtri speciali atti proprio a garantire un efficacia protezione contro i virus influenzali, Coronavirus compreso. Molto spesso vengono anche definite “respiratori”, aderiscono perfettamente al viso della persona e garantiscono un maggior filtraggio di polveri e particelle.

Anche queste maschere si suddividono in 3 categorie, dove la dicitura FFP sta proprio per maschera facciale (o maschera filtrante):

  • FFP1, non utile contro il Covid-19
  • FFP2
  • FFP3

FFP1

Questa tipologia di filtrante facciale ha un’efficienza filtrante minima del 78%. Fornisce una bassa protezione dalle particelle solide e quindi non adatta a proteggersi dai virus influenzali.

Il prezzo può partire dai 20 euro a salire. Online sono disponibili su vari e-commerce e anche su Amazon.

Per garantire un filtraggio ottimale delle polveri e particelle, quelle raccomandate per limitare il contagio dal nuovo Coronavirus sono le FFP2 e le FFP3.

FFP2

Queste due tipologie di filtranti facciali sono quelli raccomandati per proteggersi da particelle sottili come: muffe, batteri, trucioli di metalli, amianto e virus influenzali.

I filtranti FFP2 hanno una efficienza filtrante del 92%. Forniscono quindi una media protezione dalle particelle solide e liquide. Quindi sono utili per proteggersi da particelle fibrogeniche (che possono cioè danneggiare l’apparato respiratorio) e sono utili per tutelarsi dai virus.

Le maschere facciali FFP2 possono essere acquistate anche online e su Amazon. Il prezzo si aggira sui 6-7 euro al pezzo. Una confezione da dieci può arrivare fino ai 70 euro.

FFP3

Le maschere FFP3 sono quelle con un maggiore fattore di protezione. Hanno infatti un’efficienza filtrante del 98% con alta separazione contro le particelle solide e liquide.

L’efficacia delle FFP3 è adatta per proteggersi da piccole particelle pericolose, inclusi pesticidi amianto ma soprattutto virus influenzali.

L’FFP3 è molto utile quindi per filtrare al meglio l’aria è proteggere le vie respiratorie.

Questa tipologia di mascherina è un po’ più costosa delle altre. Online su Amazon, per esempio, sono disponibili e i prezzi sono diversi a seconda del modello e dal numero di pezzi contenuti nella confezione.

Il prezzo per una singola mascherina si aggira intorno ai 10 euro. Vi ricordiamo che stiamo parlando maschere MONOUSO, da gettare dopo averle utilizzate. I filtranti facciali hanno una durata più lunga ma non vanno superate le 8 ore di utilizzo.

Consigli d’uso

  • Dopo il tempo indicato, gettare le mascherine e non riutilizzarle.
  • Le maschere hanno una data di scadenza, quindi conservarle in luoghi puliti e non oltrepassare tale data.
  • Sono strettamente personali, dopo averla indossata non può passare a qualcun altro, anche se di famiglia.
  • Occorre garantire la migliore aderenza, per questo motivo eliminare dal viso barba o peli superflui che possono ostacolare tale aderenza.
  • Assicurarsi che siano certificate.
  • Quando si toglie via la mascherina, toglierla dagli elastici, in modo da non toccare la parte sterna.

Inoltre vogliamo ricordare che il Ministero della Salute raccomanda particolarmente l’utilizzo della mascherina per coloro che presentano sintomi influenzali (collegabili al Covid-19), e non per tutta la popolazione!

Vi riportiamo alcune delle norme di prevenzione sull’utilizzo della mascherina.

  • Lavati le mani con acqua e sapone o soluzione a base di alcol prima di indossare la mascherina monouso.
  • Copriti bocca e naso accuratamente affinché la mascherina possa aderire al meglio.
  • Evita di toccare la mascherina mentre la indossi. Se la tocchi lava accuratamente le mani.
  • Quando diventa umida, sostituiscila con una nuova e getta quella usata. Non riutilizzarla o passarla a un tuo caro.
  • Togli la mascherina prendendola dall’elastico senza toccare la parte anteriore. Gettala in un sacchetto chiuso e lava subito le mani.
  • Non spostare la mascherina mentre la indossi. Se hai necessità di mangiare o bere, occorre sostituirla.

Avvertenze

Si ritiene opportuno seguire attentamente le norme igieniche raccomandate dal Ministero della Salute. Chiedere al proprio farmacista di fiducia il modello di mascherina monouso che fa per voi.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.