3 Idee per incartare i regali con materiale riciclato

974
incartare-regali-materiale-riciclato

Il Natale è sempre più vicino e c’è già chi ha completato i regali di Natale e chi probabilmente li terminerà alla vigilia.

Se ci fermassimo un secondo e pensassimo a tutta la carta da regalo che viene utilizzata e consumata ogni anno, ci renderemmo conto che (soprattutto in queste feste) gli sprechi sono tanti.

Ma possiamo fare davvero tanto con qualche piccolo gesto, per tutelare l’ambiente ed evitare gli sprechi. Oggi vogliamo proporvi 3 semplici idee per riutilizzare materiale riciclato per incartare i vostri regali.

Perché è importante? Perché, innanzitutto, è una scelta che definiremmo green. C’è meno spreco di carta o di accessori per le confezioni.

Poi, se ci pensiamo, è anche economico. Non occorre spendere molti soldi per impacchettare il regalo perfetto. Ciò che davvero ci occorre è la nostra fantasia.

Carta dei giornali

Una delle idee più originali, è quello di utilizzare la carta dei giornali. Stiamo parlando dei semplici quotidiani, quelli in bianco e nero. Un quotidiano ha un’utilità di un giorno o poco più. Dopo averlo letto, non ci è più utile e lo cestiniamo nella raccolta della carta.

Ma, se ci pensate bene, i fogli di giornale sono molto grandi e possono servire per impacchettare i regali in modo molto originale.

Il pacchetto può essere personalizzato in moltissimi modi. Un vecchio nastro d’organza, un nastro di raso rosso che già avevamo in casa…

Possiamo attaccare (con la colla a caldo) al centro del fiocco un cioccolatino oppure qualche pezzettino di sapone fatto in casa. Il foglio di giornale ha un colore neutro e possiamo decorarlo come più ci piace.

Ma ci sono tantissimi altri tipi di carta da poter utilizzare! Quella da imballaggio è un altro esempio, oppure i sacchetti o la carta del pane. Avete presente il colore neutro e naturale di questa tipologia di confezioni?

Possiamo aggiungere qualsiasi dettaglio per renderlo unico e nostro.

Busta di papatine

Hai presente le confezioni che contengono le patatine? Sono il più comune esempio di rifiuti poliaccoppiati che vengono gettati nella raccolta della plastica.

Gli involucri delle patatine hanno uno strato interno in alluminio volto a mantenere la freschezza del prodotto. Ma può essere utile anche per impacchettare piccoli regali.

Vi starete chiedendo come. Per prima cosa, occorre pulire accuratamente la busta delle patatine per eliminare ogni traccia di cibo o olio. Possiamo aggiungere un po’ di detersivo piatti fatto in casa con un po’ d’acqua, agitare e risciacquare.

Tagliando la busta, la lasciamo asciugare. Ciò che ci serve è il lato in argento della confezione.

Quindi capovolgiamo la busta (dove è mostrata la marca delle patatine), impacchettiamo un gioiello o un piccolo cofanetto e terminiamo con un fiocco oppure una coccarda in oro o il colore che preferiamo.

Scatola di scarpe

E non solo! scatole di biscotti (tipo quelle in alluminio), scatole di altri regali… Potete lasciare libero spazio alla vostra creatività.

Per decorarla, potete pensare di rivestirla con i fogli di giornale, realizzando una specie di collage. Oppure se avete già della carta da regalo in casa potete rivestire la confezione.

Se invece in voi risiede un piccolo artista, perché non utilizzare della tempera per rendere unica la nostra scatola da regalo.

Le scatole sono molto comode per contenere regali più grandi o più piccoli. Poi sta a voi scegliere il regalo giusto per le persone a cui volete bene.

Potete pensare di realizzare un diffusore per ambienti fatto in casa, oppure del sapone fai da te al cioccolato..

Il bello del Natale è forse proprio questo. La cura e la fantasia che riponiamo per preparare i regali testimonia i sentimenti che proviamo per i nostri cari, al di là di cosa conterranno le nostre scatole regalo..

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.