I mobili in legno torneranno lucidi e come nuovi con questo olio nutriente facile facile

631
olio-nutriente-mobili-legno

C’è poco da fare, i mobili in legno sono sempre i più belli ed eleganti in una casa. Nonostante i tempi odierni ci presentino tanti tipi di arredamento ultra moderni, il legno classico li supera senza troppo sforzo.

Tuttavia, molte persone preferiscono rinunciare ai mobili in legno perché difficili da mantenere lucidi e puliti del tempo. Sappiamo che si tratta di un materiale delicato, che richiede un’attenzione particolare e una pulizia accurata.

Il legno, tra le tante cose, va anche nutrito. Ci sono infatti degli oli che penetrano in esso e lo ravvivano, esaltandone il colore naturale.

Oggi però vediamo insieme l’olio nutriente fai da te per lucidare i mobili in legno che li farà tornare come nuovi!

Prima di iniziare

Prima di andare nel vivo della questione, voglio darvi alcuni consigli utili se avete la fortuna di possedere questa tipologia di mobili:

  • Togliete costantemente la povere: il legno richiede una pulizia più frequente rispetto agli altri, per questo è importante rimuovere a fondo la polvere almeno due volte a settimana con un panno in microfibra.
  • Non usate prodotti aggressivi: è importante distaccarsi dai prodotti chimici che il mercato ci propina, perché alla lunga sono proprio questi a deteriorare il legno. Quando dovete lavarlo, prediligete il Sapone di Marsiglia.

Dopo questi due semplicissimi consigli, vediamo anche come possiamo nutrire il legno e donargli la sua caratteristica brillantezza!

Olio nutriente facile facile

Se volete nutrire e lucidare i vostri mobili in legno con ingredienti che potete reperire in casa, possiamo scoprire insieme un olio nutriente facile facile da preparare in un minuto!

L’ingrediente principale da utilizzare è l’olio d’oliva. Spesso viene utilizzato anche per lucidare l’acciaio e nei trattamenti di bellezza, ma con il legno dà il meglio di sé.

  • In caso di aloni sul legno potete creare un mix riempiendo una ciotolina con olio d’oliva e aggiungendo un po’ di sale fino. Mettete il composto su un panno morbido e lucidate il legno, asciugando sempre quello in eccesso dopo qualche ora.
  • Per profumare e lucidare ulteriormente potete unire all’olio d’oliva un cucchiaio di succo di limone o succo di arancia, ancor meglio se avere oli essenziali agli agrumi. Il risultato vi sorprenderà!

Per il legno chiaro

Il legno chiaro rende gli ambienti molto caldi e accoglienti, infatti viene spesso usato nella costruzione di case in montagna che, essendo fredde, acquisiscono un tocco di calore con questo materiale.

Vediamo quindi una ricetta molto semplice per nutrire questo tipo di legno e per non fargli perdere il suo tocco unico.

Ingredienti:

  • Olio di lino cotto (45 ml)
  • Olio di lino crudo (45 ml)
  • Olio d’oliva (30 ml)
  • Olio essenziale (4 gocce)

Unite tutti gli oli e versateli in una bottiglia o in un contenitore spray, agitate bene e successivamente utilizzate poi un panno umido e passatelo su tutti i mobili, lasciatelo in posa per qualche ora.

Trascorso il tempo, prendete un panno asciutto e ripassatelo per rimuovere l’olio in eccesso.

L’olio di lino crudo ha una conformazione leggera, per questo penetrerà facilmente nel legno, quello cotto invece creerà una patina protettiva. L’olio essenziale è da scegliere in base ai vostri gusti per profumare e l’olio d’oliva darà lucentezza!

Per il legno scuro

Il legno scuro, invece dona davvero un tocco di classe e maestosità alla nostra abitazione. C’è chi lo preferisce a quello chiaro per vari motivi, principalmente per la questione delle macchie che sono meno visibili in caso di legno scuro.

Prima di utilizzare l’olio, ricordatevi sempre di rimuovere per bene tutta la polvere. Su questo tipo di legno, infatti, è molto più visibile in quanto la polvere gli fa perdere la sua lucidità

Per realizzare l’olio vi occorre:

  • Olio di lino cotto (45 ml)
  • Olio di lino crudo (45 ml)
  • Olio di noce (30 ml)
  • Olio di cocco (un cucchiaio)

Anche in questo caso vi basta unire tutti gli oli in una bottiglia o in un contenitore spray e scuoterli per bene. La consistenza dell’olio di cocco è solida soprattutto d’inverno, dunque scioglietelo prima a bagnomaria.

Dopodiché procedete con il passaggio sopra descritto, passatelo quindi prima con un panno sui mobili, lasciatelo per qualche ora e dopo ripassate un panno asciutto.

Attenzione! Sciogliete a bagnomaria solo la quantità di olio di cocco che vi occorre, perché facendolo passare continuamente da uno stato all’altro, perderà le sue proprietà nutrienti.

L’olio di noce in questo caso è più indicato per le superfici di legno scuro, infatti viene utilizzato anche per rifinire utensili e oggetti realizzati con questo materiale!

Avvertenze

Il legno è molto delicato, dunque assicuratevi di poter utilizzare questo tipo di oli e leggete le istruzioni per nutrirlo e lucidarlo. Provate sempre le ricette prima su un angolo nascosto per assicurarvi che non si formino macchie.