Non buttare le saponette vecchie! Profumeranno la tua casa

5304
riutilizzare-saponette-vecchie

È una sensazione che conosciamo tutte: prendere la saponetta per lavarci le mani e notare che oramai è così piccola che ci scivola tra le dita.

Insomma: è inutilizzabile!

La tentazione sarebbe subito quella di buttarla via, ma prima di gettare quei pezzi avanzati nella spazzatura, vogliamo confidarti un segreto: è possibile salvarli e riutilizzarli per profumare la vostra casa.

Con le vecchie saponette, infatti, potete realizzare dei profumatori per ambiente fai da te.

Quindi, vediamo insieme come realizzarli!

Se vuoi scoprire altri 200 rimediucci naturali e averli sempre a portata di mano, puoi acquistare Il mio libro 200+1 Rimedi naturali per la tua casa!

Creare una nuova saponetta

Innanzitutto, potete utilizzare vecchie saponette ormai finite per realizzare una nuova saponetta.

Prendete, quindi, alcune saponette che non utilizzate più perché oramai troppo piccole. A questo punto, iniziate a tagliare o grattugiare il sapone in piccoli pezzi.

Ricordate che più piccoli sono i pezzi e più facilmente si scioglierà il sapone.

Una volta tagliata la saponetta, mettete il tutto a bagnomaria. Versate, quindi, l’acqua in una pentola e appoggiateci sopra una ciotola resistente al calore.

Aggiungete, poi, il sapone grattugiato nella ciotola e versate un po’ di acqua fino a far ammorbidire il sapone.

In alternativa, potete anche sciogliere il sapone direttamente nella pentola, ma vi consigliamo di evitare questo procedimento perché potreste rischiare di bruciarlo.

Mescolate, quindi, il sapone nella ciotola e raschiate sempre il fondo e i lati della ciotola. Continuate a mescolare fino a quando non sarà sciolto e omogeneo.

A questo punto, potete anche utilizzare alcune gocce di olio essenziale che più preferite per conferire un tocco di profumo in più.

Versate, poi, il composto in uno stampino della forma che più preferite e lasciatelo raffreddare in frigorifero per circa 2 ore.

Ricordatevi, però, di ungere le formine con un po’ di olio così da poter estratte il sapone più facilmente quando sarà asciugato.

Una volta che il sapone sarà asciutto, tiratelo fuori dallo stampino delicatamente.

Queste saponette possono essere utilizzate, così, sia per essere riutilizzate per la pulizia delle mani sia per deodorare la vostra casa.

Vi basterà, infatti, collocarle negli armadi o nei i cassetti per essere colpite da una ventata di freschezza ogni qualvolta li aprite.

Vecchi avanzi

Se, invece, non volete creare una nuova saponetta ma volete direttamente utilizzare le vostre vecchie saponette, abbiamo un altro rimedio.

Prendete gli avanzi di sapone che avete a casa e poneteli in piccoli sacchetti di cotone.

A questo punto, potete collocare i sacchetti negli armadi e nei cassetti o negli angoli delle stanze e saranno subito naturalmente profumati!

Le saponette, infatti, possono conferire la loro fragranza all’ambiente circostante. Utilizzate, perciò saponi fortemente profumati.

In alternativa ai sacchetti, potete anche avvolgere le vecchie saponette avanzate anche in un tessuto bianco pulito, reperito magari da lenzuola o vecchie stoffe che non utilizzate più.

Assicuratevi, però, di utilizzare un tessuto sottile così da permettere alla fragranza di attraversarlo e profumare l’ambiente ma anche di proteggere i vestiti dal sapone.

Scaglie di saponetta

Se tutto ciò che avete sono solo scaglie di saponette, potete comunque utilizzarle!

Aggiungetele in sacchettini di cotone come visto nel rimedio precedente e aggiungete in più anche dei petali di fiori essiccati, erbe aromatiche e qualche goccia di olio essenziale a vostra scelta.

Oppure, in alternativa, potete anche semplicemente sbriciolare ulteriormente le scaglie di saponetta e inserirle in un vaso o in un contenitore aperto con altri elementi decorativi.

La vostra casa sarà subito più profumata!

Altri consigli

Vi consigliamo di usare saponette dello stesso aroma e di uguale fragranza perché la combinazione di profumazioni diverse potrebbe far ottenere odori non piacevoli.

Vi consigliamo, poi, di sostituire le saponette quando non emettono più alcun profumo.

Controindicazioni

Evitate il contatto in caso di allergia o ipersensibilità. Inoltre, assicuratevi sempre che le vostre saponette siano pulite e che non ci siano segni di muffa o irrancidimento: in questo caso, buttatele e non riutilizzateli.

Profumatori fai da te

Se siete interessate a conoscere altri trucchetti per profumare la vostra casa naturalmente, vi consigliamo altri post interessanti:

Nata a Napoli, sono laureata in Lingue e comunicazione interculturale. Appassionata di lettura, di musica, di serie tv e di tutto ciò che riguarda la bellezza, la cosmesi naturale, e il benessere green.