Come far brillare i vetri con rimedi naturali

pulire vetri rimedi naturali

Pulire i vetri è un’operazione domestica impegnativa, lunga e faticosa e spesso non conduce ai risultati sperati: dei vetri brillanti, luminosi e privi di aloni.

Durante le pulizie autunnali o primaverili, sulle quali puoi trovare qui qualche buon consiglio – in cui ci si dedica un po’ più attentamente e meticolosamente all’igiene della casa, una delle incombenze più importanti è proprio quella che riguarda la detersione specifica di tutti i vetri di finestre e balconi del nostro nido.

Pulire i vetri in modo naturale

Non solo detersivi! Se si vuole adoperare un’alternativa un po’ più ecologica, naturale e con meno impatto ambientale per far splendere e brillare finestre e balconi (ma non solo), oggi parleremo dei migliori rimedi della nonna – fai da te – che si possono mettere in pratica per lavare i nostri vetri.

Un consiglio preliminare, da seguire se si vogliono ottenere gli effetti desiderati senza troppi sforzi, è quello di non lavare le vetrate quando batte il sole, per evitare che si creino aloni sgradevoli. Inoltre, la pulizia deve essere eseguita partendo dal centro della superficie, fino ad arrivare ai bordi, seguendo dei movimenti orizzontali per evitare di lasciare segni e scie.

Acqua e aceto: antico e infallibile

Il rimedio della nonna per eccellenza – quando si tratta di eliminare dai vetri aloni, macchie e polvere accumulata – è sicuramente quello consistente in acqua calda e aceto.

Questi due ingredienti devono essere mixati in una soluzione da preparare in un contenitore spray. Il composto può essere spruzzato direttamente sulla superficie oppure versato su un panno umido che utilizzeremo sulle vetrate.

L’odore dell’aceto, tuttavia, può anche non piacere, essendo un po’ pungente. In questo caso, un aroma più gradevole si può ottenere aggiungendo alla miscela qualche goccia di un olio essenziale a nostro piacere.

Alcool e limone, alternativa profumata

Se, tuttavia, l’odore dell’aceto dovesse risultare comunque sgradevole, un altro ingrediente perfetto per detergere a fondo le nostre vetrate è l’alcool denaturato.

Occorre versarne 250 ml in uno spruzzino con altri 250 ml di acqua e 10 gocce di olio essenziale di limone. Dopo aver agitato il tutto, spruzzare sui vetri e asciugare attentamente con un panno di cotone.

Acido citrico e detersivo biologico

Un’altra soluzione ecologica e naturale può essere rappresentata dall’acido citrico, che risulta un alleato utile per ottenere dei vetri brillanti e lucidi. Possiamo sciogliere 1 cucchiaio di acido citrico e un cucchiaio di detersivo ecologico per piatti in 1 litro di acqua e agitare il tutto all’interno di un contenitore spray.

Fogli di giornale

Non tutti lo sanno, ma i fogli di giornale dei quotidiani sono perfetti per pulire a fondo i nostri vetri, grazie all’inchiostro, che permette di assorbire tutta la polvere e di eliminare gli aloni.

Il procedimento è davvero semplice: basta bagnare il vetro con una spugna e poi – dopo averlo appallottolato – sfregare il foglio di giornale sulla vetrata fino ad asciugarla completamente.

Panno in microfibra

La polvere, nemica per eccellenza delle nostre vetrate, ha i minuti contati. Infatti, il panno in microfibra, oltre ad essere un prodotto duraturo che può essere riutilizzato, è uno strumento davvero efficace per pulire i vetri senza dover utilizzare i detersivi.

Infatti, basta inumidirlo e strizzarlo per bene per eliminare tutta l’acqua in eccesso, prima di passarlo sulla superficie e lasciargli compiere il suo dovere. Il panno deve essere poi lavato a mano con del sapone naturale.

Giorgia Greco
Frequento la facoltà di Economia Aziendale all'università degli studi del Sannio di Benevento, la mia grande passione è scrivere e sono da sempre interessata a tutto ciò che riguarda il benessere, la bellezza e la cosmetica.