9+1 trucchetti per avere il basilico sempre fresco e rigoglioso

51877
basilico-in-casa

Il basilico è una delle piante aromatiche più gustose e profumate dell’intera stagione. Basta avvicinarsi alle foglie, annusarle e… è subito estate!

E non è soltanto buono, ma ha anche moltissime virtù. Ha proprietà antinfiammatorie, diuretiche, facilita la digestione, migliora l’umore, contrasta l’azione dei radicali liberi e il gonfiore.

Insomma, una sola pianta molteplici proprietà: ecco perché vogliamo tutti avere una pianta di basilico in giardino o sul nostro balcone.

Ma come possiamo mantenerlo sempre fresco? Ci sono alcuni suggerimenti e consigli da seguire, che renderanno il vostro basilico l’ingrediente migliore di quest’estate!

Scopriamo insieme i 9+1 trucchetti per avere il basilico sempre fresco e rigoglioso!

Travasali

È molto comune in questo periodo trovare tanti vasetti di basilico, anche al supermercato. Quando però li acquistiamo dobbiamo subito avere qualche accorgimento per far crescere la pianta al meglio.

La prima cosa da fare è travasare il basilico in un vaso più grande e spazioso. Per farlo, occorre estrarre l’intera pianta dal suo vasetto iniziale e dividiamo il panetto di terra in più sezioni.

In questo passaggio, facciamo attenzione a non rovinare le radici e interriamo le singole piantine con una certa distanza tra di loro. Possiamo anche scegliere più vasi, l’importante è che siano ben distanziati.

Mantieni il terreno umido

Il basilico è una pianta aromatica che ha bisogno di essere innaffiata spesso, quindi l’idratazione è importantissima.

Possiamo anche semplicemente mettere un dito nel terreno e controllare se è umido, in caso contrario provvederemo a dare acqua alla nostra pianta profumatissima.

Il giusto sta nel mezzo: né troppa acqua né troppo poca, così il terreno riesce a fornire la giusta idratazione alla pianta.

Scegli l’orario giusto

Può sembrare banale, ma per innaffiare il basilico bisogna scegliere l’orario giusto!

Gli orari più indicati per dare acqua alla nostra pianta aromatica sono in genere alle 7 del mattino o dopo le 19, orari in cui il sole non è molto forte.

L’ideale però sarebbe scegliere l’orario mattutino, in quanto la sera il terreno potrebbe risultare più umido di per sé, mentre innaffiarlo di mattina manterrebbe la giusta idratazione per l’intera giornata.

Non dimenticare le foglie

Le foglie di basilico sono il tratto distintivo di questa pianta e vogliamo mantenerle sempre fresche e rigogliose.

Anche le foglie possono essere idratate. Ma attenzione: non deve esserci troppa acqua altrimenti rischiano di marcire.

Perciò utilizziamo uno spruzzino e vaporizziamo in modo omogeneo l’acqua.

Il posto giusto

Abbiamo visto come innaffiare il basilico. Un altro trucchetto per un basilico bello e fresco è scegliere il posto giusto dove tenerlo, a casa nostra.

La pianta di basilico ha bisogno di molta luce, ma gli esperti affermano che non dobbiamo esporlo alla luce diretta del sole, che brucerebbe le foglie.

Perciò, scegliamo un angolo del nostro balcone o terrazza ben illuminato ma allo stesso tempo non colpito direttamente dal sole.

No alle correnti d’aria

Un altro accorgimento importante per avere una pianta di basilico perfetta consiste nel “proteggerla” quando più possibile dalle correnti d’aria.

Le foglie sono stabili ma delicate. Un luogo troppo ventilato rischierebbe di rovinarle e comprometterne la crescita.

Taglia i fiori

Il segreto per un basilico perfetto consiste nel recidere prontamente i suoi fiori.

Questo perché i fiori del basilico impediscono la proliferazione della pianta e inoltre ne modifica l’aspetto e il sapore.

Taglia i fiori non appena spunteranno. C’è inoltre chi li trita e li aggiunge al terreno, per continuare e prolungare la vita della pianta.

Vasi di terracotta

Uno dei trucchetti per avere un basilico sempre fresco riguarda l’utilizzo di vasi in terracotta.

Questo materiale sembra l’ideale per una pianta di basilico, e mettere un sottile strato d’argilla impedirà il ristagno d’acqua sul fondo, teatro perfetto per gli insetti.

Raccoglilo nel modo giusto

C’è spesso un po’ di confusione anche sul modo giusto di raccogliere le foglie di basilico.

Molti pensano che le foglie vadano prelevate dalla parte più bassa della pianta. In realtà, questo gesto è sbagliato!

Se invece tagliamo le foglie dalle punte e scegliamo anche quelle più giovani, non solo favoriremo la proliferazione della pianta, ma saranno anche più saporite e profumate.

Trucchetto bonus

Se vuoi propagare la tua pianta di basilico, puoi usare un trucchetto molto semplice.

Tra le varie foglie, scegli quelle più verdi e in salute. Tagliale e mettile in un bicchiere d’acqua per qualche giorno. Puoi anche scegliere di mettere un rametto.

Quando inizieranno a vedersi delle radici, ecco che abbiamo ottenuto una talea, ovvero un frammento di una vecchia pianta che ci permetterà di generare una pianta nuova!

Altri consigli speciali

Se ami le piante aromatiche, vi potrà interessare:

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.