Perché non dovresti buttare le bucce di patata

3.982 views
buccia-di-patata-benefici

Le patate sono il tubero più famoso al mondo. Non importa come tu decida di cucinarle (al forno, fritte, al cartoccio, bollite), saranno sempre ed inevitabilmente squisite!

Però si è soliti sbucciarle e gettare via le loro bucce, è una prassi comune per mangiarle. Ma forse non sapevate che in realtà le bucce di patata sono ricche di sostanze nutritive benefiche per il corpo!

Come in altri moltissimi casi, molti nutrienti sono contenuti nella buccia degli alimenti ed è il caso anche della patata, infatti:

  • è ricca di potassio, che detiene un ruolo fondamentale nell’organismo nel controllo della pressione sanguigna e della salute muscolare. La buccia di una patata conterrebbe lo stesso quantitativo di potassio di circa 4 banane piccole;
  • contiene molte fibre;
  • è ricca di vitamina C come quando beviamo una bella spremuta d’arancia;
  • possiede un buon quantitativo di manganese, fondamentale per l’elaborazione dei carboidrati e delle proteine.

Ci sono tanti modi per riutilizzare le bucce di patata, sia in casa che per il benessere del nostro corpo.

In casa

Come fertilizzante

Dopo aver pelato le patate, non gettate le bucce nell’umido! Riducendole in pezzetti molto piccoli e unendole ad altri scarti alimentari (come fondi di caffè o gusci d’uovo) possiamo realizzare un fertilizzante fatto in casa.

Può esserci utile per aiutare le nostre piante d’appartamento a crescere in modo più vigoroso e bello. Il fertilizzante alla patata va utilizzato dopo circa 5 mesi dalla sua preparazione.

Contro il calcare e la ruggine

La parte interna della buccia di patata contiene una piccola parte di acido ossalico, il che la rende utile per eliminare incrostazioni di calcare i ruggine superficiale.

Possiamo strofinare la parte interna della buccia sull’acciaio o sulle superfici che ci interessano. C’è inoltre chi l’ha utilizzata per lucidare gli specchi o i vetri.

Per la cura personale

Suffumigi alla patata

Un vecchio rimedio popolare prevedere l’utilizzo delle bucce di patata per preparare degli efficaci suffumigi contro la congestione nasale.

Per preparare questo rimedio occorre semplicemente far bollire delle patate non sbucciate (o semplicemente le bucce). Una volta arrivato a bollore togliere le patate (o le bucce), coprire la testa con l’asciugamano e respirare i vapori per una decina di minuti.

Per le scottature

La patata svolge un’azione calmante contro i rossori e le scottature domestiche. Anche in questo caso, la parte interna della buccia può esserci molto utile.

Se si tratta di un’ustione superficiale, possiamo poggiarla direttamente sulla zona interessata traendo un naturale sollievo. La buccia di patata può essere adoperata anche in caso di scottature solari.

Tisana drenante

Non mancano coloro che utilizzano le bucce di patate per preparare una tisana drenante fatta in casa. Le tisane drenanti sono utili a eliminare le tossine e a combattere inestetismi come la ritenzione idrica.

Per preparare la tisana, vi basta far bollire qualche buccia lavata accuratamente in acqua. Il liquido, badate bene, deve essere ben filtrato e bevuto caldo.

Contro le occhiaie e le macchie del viso

L’azione calmante e lenitiva delle patate è ormai nota. La cosa interessante è che può essere utilizzata anche per la cura del nostro viso.

La buccia di patata è ottima nella prevenzione di alcuni inestetismi odiati dalle donne. In primis le occhiaie. La buccia può essere un ottimo sostitutivo dei patch per borse e occhiaie. Aiuta a ridurre il gonfiore e ad alleviare l’intensità dell’inestetismo.

Inoltre per le sue proprietà calmanti ma anche schiarenti, la patata è utile anche come schiarente naturale delle macchie sul viso.

Per i capelli

Infine vogliamo proporvi un’ulteriore alternativa sulle bucce della patata, questa volta meno conosciuto.

Dati gli innumerevoli nutrienti contenuti sia nel tubero che nel suo involucro esterno, frullandole e applicandole sui capelli (lasciandole in posa per almeno 30 minuti), avrete ottenuto una maschera nutriente fai da te per capelli danneggiati.

Attenzione però

Se invece non volete utilizzare la parte esterna delle patate secondo i suggerimenti che vi abbiamo proposto, potete anche scegliere tranquillamente di mangiarle con tutta la loro buccia.

Ma attenzione però! Le patate, e in particolare la loro buccia, contengono solanina. La solanina è un alcaloide che, se assunto in quantità eccessive, può essere tossico per l’organismo.

Ovviamente, ciò dipende se consumiamo davvero grandi quantità, ma bisogna osservare con attenzione le patate che acquistiamo in modo da prevenire l’assunzione di questa sostanza.

Quindi è opportuno evitare le patate non ancora mature, quelle germogliate, quelle vecchie e quelle esposte alla luce del sole, perché contengono una percentuale maggiore di solanina.

Invece le patate provenienti da agricoltura biologica, quelle mature al punto giusto (cioè consumate entro i cinque mesi dalla raccolta) e quelle vendute al riparo da luce e fonti di calore hanno una quantità minore di questa sostanza e possono essere consumate tranquillamente.

Controindicazioni

Abbiamo appena esposto le modalità secondo cui le patate vanno consumate e utilizzate, proprio per evitare un’assunzione maggiore di solanina.

Inoltre si consiglia di evitare l’utilizzo o il consumo del prodotto se soffrite di allergie o ipersensibilità. Consigliamo invece di consultare un medico o uno specialista prima di prendere iniziativa per rimuovere le macchie del viso o altre patologie.

Consultare il medico anche in stato di gravidanza o allattamento.

Giuliana Mele
Laureata in Lingue, Lettere e Culture comparate presso l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Con la danza nel cuore e nell’anima, resto affascinata da ogni forma d’arte. Divoratrice di libri e musica e da sempre appassionata di benessere, cosmetica bio e rimedi naturali.